Categorie

Letizia Muratori

Editore: Adelphi
Collana: Fabula
Anno edizione: 2008
Pagine: 114 p. , Brossura
  • EAN: 9788845922879

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Luca

    10/10/2010 09.50.28

    Di Letizia Muratori avevo letto precedentemente "Il giorno dell'indipendenza", che non mi aveva entusiasmato particolarmente. La casa madre invece è composto da due racconti lunghi ben costruiti, la scrittura è volutamente infantile, ironica e divertente. L'autrice riesce immedesimarsi perfettamente con il punto di vista dei due giovani protagonisti dei racconti, dando un'immagine accurata di come è guardato il mondo dagli occhi dei bambini.

  • User Icon

    Lodovica B.C.

    01/05/2009 17.11.05

    La bambina con la mostruosa bambolina iper realista mi ha turbato moltissimo. Lo sconsiglio a tutte le donne che non possono avere figli, come me.

  • User Icon

    La Recherche

    10/09/2008 00.40.27

    Due racconti sul mondo dell’infanzia e dei suoi giochi, imposti dalla televisione, e degli intrecci che gli stessi creano con la vita reale. Nel primo Irene riceve la sua bambola dentro una confezione a forma di cavolo, e, seguendo le regole imposte dal produttore, deve simulare il parto e prendersi amorevolmente cura della bambola/figlia come se fosse reale, non separandosene mai e comportandosi esattamente come una vera madre. Questo per simulazione delle altre bambine della sua scuola, il che la porterà ad assumere un atteggiamento privilegiato nei confronti di una compagna, giudicata strana perché sprovvista della bambola. [...] Nel secondo il protagonista è invece un maschietto convinto che alcune ragazze che vivono nel bosco, vicino la casa in cui trascorre le vacanze, siano le magiche creature – proposte dalla televisione – note col nome di Winx, esse sono dotate ciascuna di un particolare “potere” che il bimbo riconosce nelle ragazze vere. [...] Il libro si legge facilmente, e assai volentieri, ci parla con un linguaggio semplice, spesso con toni tipici dell’infanzia e getta uno sguardo, diverso, disincantato, sul mondo dei bambini, spesso edulcorato e guidato dal mondo della televisione.

  • User Icon

    nini11

    31/08/2008 11.19.47

    Bellissimi entrambi i racconti.

  • User Icon

    MariaGiovanna Luini

    27/06/2008 23.28.34

    Gioiello. Sono due racconti densi di emozione e significato, con un'amarezza sottile che incanta e chiude la gola. Il primo racconto è particolarmente bello, da leggere assolutamente.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione