Recensioni Casablanca

Casablanca Humphrey Bogart, Ingrid Bergman, Paul Henreid, Claude Rains, Peter Lorre, Sydney Greenstreet, Conrad Veidt, S. Z. Sakall, Dooley Wilson Warner Home Video
€ 9,99
  • User Icon
    21/01/2019 16:23:33

    Un film veramente completo... con un cast formidabile. Capace di raccontare un periodo storico drammatico regalando anche qualche momento simpatico. Bellissimo il finale. Battute che sono rimaste nella storia del cinema, come pure la canzone che fa da accompagnamento alla storia d'amore fra Bogart e Bergman. Da vedere almeno una volta nella vita.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    19/09/2018 20:44:11

    Grande capolavoro della cinematografia mondiale, con due attori icone di una intera epoca. Se non lo avete mai visto dovete colmare la vostra lacuna, se lo avete già visto compratelo e guardatelo con le persone che ancora non lo conoscono. Merita di essere conosciuto il più possibile.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    02/11/2017 14:49:03

    ziogiafo - Casablanca, USA, 1942 - 1^ parte - Dopo circa 80 anni questo film fa ancora parlare di sé. E’ innegabile che oggi siamo abituati a tutt’altra cinematografia, anche le innumerevoli sigarette fumate nelle varie scene dai protagonisti di quel cinema fanno parte di altri tempi. Rivedendo «Casablanca» però ci accorgiamo che questa famosa pellicola conserva perfettamente tutto il fascino dell’epoca, attraverso le sue mitiche immagini si riscopre la grande “magia” del cinema. «Casablanca» è una raffinata opera anti-nazista con tanto di atmosfera di spionaggio e spirito patriottico. Inizialmente può dare l’impressione della consueta e tormentata storia d’amore fra il tenebroso Rick (Humphrey Bogart) e la meravigliosa Ilsa (Ingrid Bergman), ma, sequenza dopo sequenza, in un crescendo intrigante ci si rende conto che abbiamo a che fare con un vero e proprio capolavoro. Il racconto è ambientato in Marocco a Casablanca appunto, una sorta di oasi al riparo dai disastri della Seconda guerra mondiale, dove avventurieri, spie e clandestini, transitano con la speranza di raggiungere in un modo o nell’altro la “neutrale” Lisbona, per scappare in America. In questo luogo caotico la polizia francese del governo filo-nazista di Vichy sovrintende al servizio d’ordine pubblico, affidato all’astuto capitano Louis Renault, prefetto di Casablanca. …/continua nella 2^ parte.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    02/11/2017 14:45:44

    ziogiafo - Casablanca, USA, 1942 - 2^ parte - Al centro di questo complesso contesto c’è lui: Rick Blaine (Humphrey Bogart), un impassibile americano dai trascorsi “nobili…" (in passato si era prodigato non poco per scopi umanitari), adesso però è molto cambiato, pensa solo ad arricchirsi con i loschi affari che si svolgono all’interno del suo frequentatissimo Cafè. Tutto procede tranquillamente per Rick in un clima piuttosto riservato, fino a che una sera nel suo locale si presentano una bellissima donna (Ingrid Bergman) e suo marito Victor Laszlo (noto cospiratore contro il Terzo Reich) che gli complicano un po’ la vita. Quella donna incantevole è Ilsa, una sua ex amante, ora militante anti-nazista insieme al marito. É giunta in incognito al Rick's Cafè per recuperare delle lettere di “transito” sottratte a due tedeschi trovati morti nel deserto e che casualmente sono arrivate nelle mani di Rick. Quei “pass” sono indispensabili per la coppia che ha urgenza di lasciare al più presto il Marocco per continuare la “resistenza” contro l’occupazione nazista che ormai imperversa in tutta Europa. Una delle indimenticabili scene di questo grande film è sicuramente quella dell’incontro dei due protagonisti, quando sulle struggenti note di “As time goes by” ( mentre il tempo passa ) suonata magnificamente da Sam – il mitico pianista del Rick’s Cafè Americain – si incrociano gli intensi sguardi di Rick e Ilsa che con gli occhi colmi di lacrime non nasconde il suo sentimento d’amore (sempre vivo) nel rivedere quell’uomo che aveva abbandonato tempo prima per una valida ragione... La magica sequenza è scandita da un susseguirsi di inquadrature classiche, fatte di campi e controcampi, in un suggestivo bianco e nero d’autore, magistralmente diretto da Michael Curtiz. Un Classico da rivedere in cui trionfa l’amore… per gli alti ideali. Cordialmente, ziogiafo.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    20/05/2009 16:18:23

    ho poco da aggiungere, mi commuove ogni volta. non credo d'aver visto la versione originale (peccato), ma voglio spendere una parola a favore di Paolo Ferrari, ottimo secondo doppiatore di Rick. Il primo fu Bruno Persa, se vi capita d'ascoltarlo vi sembrerà di fare un tuffo nel passato. Se poi conoscete benissimo l'inglese e sentite l'originale, it's even better, ma ... quanta arte nei doppiatori italiani!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    17/03/2009 10:22:37

    Un film rimasto nei cuori, dal profondo significato. Merita di essere visto e rivisto e di avere un posto d'onore nella vostra videoteca.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    10/03/2009 10:15:36

    L'ho appena visto e già desidero rivederlo. Un film bellissimo, che si presta a molte interpretazioni riguardo al finale. Non scambiatelo per il solito film sentimentale. Il succo del film va ben oltre. Humphrey Bogart e Ingrid Bergman sono attori da rimpiangere.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    10/11/2008 14:30:59

    Di fronte a questo film rimane solo l'ammirazione. A distanza di giorni il volto di Bogart torna come un monito, quello della Bergman come un sogno. La musica accompagna eternamente ogni pensiero.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    19/10/2008 13:08:26

    uno dei film più importanti della storia del cinema...

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    14/09/2007 10:43:46

    Ok, Curtiz ha girato questo film alla perfezzione, Bogart e la Bergman sono grandi e fin qui ci arrivano tutti, ma non scordiamoci anche degli altri attori: Rains,Lorre e Greenstreet (coppia fissa del noir) che aumentano ancora di più il valore di questo capolavoro

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    27/03/2007 10:48:29

    Davvero un cult movie da non perdere, nessun appassionato di cinema può dire di essere tale senza prima aver visto questo film. Da sottolineare: il mitico personaggio di Rick, interpretato da Bogart, dall'apparenza dura e irremovibile, ma dal cuore tenero (e si capisce perché ai suoi tempi le donne ci perdevano la testa) e le atmosfere fumose che caratterizzano tutto il film.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    16/02/2007 20:09:49

    Credo il film che ho visto più volte in tutta la mia vita,un mito,perfetto... Commuove sempre e il casting è eccezionale,gli attori dei semidei,la sceneggiatura teatro puro.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    10/11/2005 22:25:35

    Ho letto una volta un commento su Bogart che diceva: "attore che buca lo schermo". Verissimo. Soprattutto lui infatti fa essere "Casablanca" uno dei miei film preferiti, se non quello che amo di più. Per la storia coinvolgente, per l'amore che si vede tra i due protagonisti, per il modo in cui Bogart fuma e guarda Ingrid Bergman, per la canzone che suona Sam al piano, per il finale..

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    18/02/2004 20:33:13

    incredibile, fantastico, indescrivibile, assolutamente inarrivabile. Sicuramente uno dei film giustamente più famosi e sicuramente più belli di tutti i tempi.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    what a waster
    23/01/2003 20:07:09

    un film fantastico. da vedere assolutamente. tutto quello che è stato detto su casablanca è stato detto giustamente. indescrivibile

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    Andy
    19/01/2003 11:50:51

    Chissà se il DVD riproduce la versione INTEGRALE di questo capolavoro, ignobilmente censurato nella precedente versione italiana VHS (che riproduceva la copia uscita all'epoca per l'Italia) in cui erano stati effettuati tagli mirati per cancellare la funesta alleanza dell'Italia fascista con la Germania nazista. Il tragicomico personaggio del tenente Caselli è stato eliminato, Sidney Greenstreet nell'originale è il signor Ferrari, ma nella versione italiana il suo nome viene "ripulito" dati i suoi traffici illeciti, politically incorrect per gli italiani di allora (e di oggi?). Doppiaggio terribile con incredibili errori di traduzione che falsano il capolavoro, e tanto altro... Prima di acquistare il DVD, sinceratevi che sia una versione rifatta esattamente sull'originale, fortunatamente trasmesso da RAI 3 in versione sottotitolata qualche tempo fa.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    17/07/2001 12:34:22

    Uno dei film più belli mai realizzati, è l'archetipo di tutte le storie d'amore (quantomeno di quelle hollywoodiane), sicuramente più del bellissimo VIA COL VENTO che lo precede di due anni. Gli interpreti sono bravissimi e azzeccatissimi, e tutta la pellicola è pervasa da una malinconia di fondo (unita alla speranza nel futuro, il che rende il tutto molto più triste) che non risparmia il finale, in cui Rick ci dimostra di non avere abbandonato il suo orgoglio e si assume una scelta (rinuncia) coraggiosa e altruista, che lo farà però soffrire enormemente.

    Leggi di più Riduci