Il caso Enzo Tortora. Dove eravamo rimasti?

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Salvato in 12 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 7,69 €)

È il 17 giungo 1983 quando Enzo Tortora, all'apice della sua carriera televisiva, viene arrestato e trasferito nel carcere di Regina Coeli dove trascorre 7 mesi di detenzione, con l'accusa di essere affiliato alla Nuova Camorra Organizzata. Provato fisicamente e ferito nell'anima dalle accuse di alcuni pericolosi pentiti, sarà grazie all'affetto della sorella e della figlia, all'amore della compagna e all'amicizia dei compagni di cella che Enzo troverà la forza per lottare contro l'ingiustizia subita.
  • Produzione: Rai-Eri, 2013
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2
  • Ricky Tognazzi Cover

    "Attore e regista italiano. Figlio di Ugo T., recita con il padre in un celebre episodio di I mostri (1963) di D. Risi, nella parte del bambino che riceve lezioni di furbizia dal disonesto genitore. Diplomato presso l’Istituto di stato per la cinematografia, aiuto-regista per il padre e per altri colleghi, recita in piccoli ruoli, finché non diventa protagonista di Qualcosa di biondo (1984) di M. Ponzi, specializzandosi poi in personaggi introversi e complessati (La famiglia, 1987, di E. Scola; Caruso Paskoski (di padre polacco) 1988, di F. Nuti). Piccoli equivoci (1989), con le sue schermaglie e i suoi bisticci amorosi, è un promettente esordio nella regia. Con Ultrà (1990), robusta cronaca degli eccessi della tifoseria calcistica, cambia registro: alla commedia generazionale sostituisce... Approfondisci
  • Ricky Tognazzi Cover

    "Attore e regista italiano. Figlio di Ugo T., recita con il padre in un celebre episodio di I mostri (1963) di D. Risi, nella parte del bambino che riceve lezioni di furbizia dal disonesto genitore. Diplomato presso l’Istituto di stato per la cinematografia, aiuto-regista per il padre e per altri colleghi, recita in piccoli ruoli, finché non diventa protagonista di Qualcosa di biondo (1984) di M. Ponzi, specializzandosi poi in personaggi introversi e complessati (La famiglia, 1987, di E. Scola; Caruso Paskoski (di padre polacco) 1988, di F. Nuti). Piccoli equivoci (1989), con le sue schermaglie e i suoi bisticci amorosi, è un promettente esordio nella regia. Con Ultrà (1990), robusta cronaca degli eccessi della tifoseria calcistica, cambia registro: alla commedia generazionale sostituisce... Approfondisci
  • Bianca Guaccero Cover

    Bianca Guaccero è uno dei volti più noti del cinema e della televisione di questi anni: attrice di film e serie Tv di successo, tra cui Capri, Assunta Spina, Il caso Toetora, Sotto copertura, In punta di piedi. Per il teatro, tra l'altro, ha interpretato, Poveri ma belli insieme a Massimo Ranieri e Una vita da strega. Ha condotto il Festival di Sanremo nell'edizione del 2008 con Pippo Baudo. Attualmente è la conduttrice di "Detto Fatto", trasmissione quotidiana di successo del daytime di Rai 2. Ha scritto Il tuo cuore è come il mare (Rai Libri 2019). Approfondisci
  • Carlotta Natoli Cover

    Attrice italiana. È la figlia del regista e attore Piero N., che la fa esordire a otto anni in Con... fusione (1980). Spontanea ed estroversa, modi freschi da «ragazza della porta accanto», cresce imparando dalle piccole parti e studiando recitazione. Nel 1992 interpreta il ruolo più impegnativo dell’aspirante infermiera in Le amiche del cuore (1992) di M. Placido, cui seguono altre due buone prove sotto la direzione di giovani registi italiani: L’estate di Bobby Charlton (1995) di M. Guglielmi e Un inverno freddo freddo (1996) di R. Cimpanelli. Nel 2001 è nel cast di Caruso, zero in condotta di F. Nuti e partecipa al successo della fiction tv Distretto di polizia, in cui interpreta una psicologa. Approfondisci
Note legali