Il caso Meursault - Kamel Daoud - copertina

Il caso Meursault

Kamel Daoud

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Yasmina Mélaouah
Editore: Bompiani
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 10 settembre 2015
Pagine: 130 p., Brossura
  • EAN: 9788845280412
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 13,60

€ 16,00
(-15%)

Punti Premium: 14

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Il caso Meursault

Kamel Daoud

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Il caso Meursault

Kamel Daoud

€ 16,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Il caso Meursault

Kamel Daoud

€ 16,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

€ 8,64

€ 16,00
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


Finalista Premio Terzani 2016

"Ti riassumo la storia prima di raccontartela: un uomo che sa scrivere uccide un arabo che quel giorno non ha neppure un nome - quasi l'avesse lasciato appeso a un chiodo prima di entrare in scena -, e poi comincia a spiegare che è tutta colpa di un Dio che non esiste e di ciò che ha capito sotto il sole e per il fatto che la salsedine lo costringe a chiudere gli occhi. Perciò l'omicidio rimane un atto assolutamente impunito e non è un delitto poiché non esiste legge fra mezzogiorno e le due, fra lui e Zoudj, fra Meursault e Moussa. E in seguito, per settant'anni, tutti si sono adoperati a fare sparire in gran fretta il corpo della vittima, a trasformare i luoghi dell'omicidio in un museo immateriale e a discorrere sul significato del nome dell'assassino. Che cosa significa Meursault? "Morto solo"? "Morto sciocco"? "Non muore mai"? Per mio fratello, invece, in tutta questa storia non è stata spesa neppure una parola. E tu, come tutti quelli prima di te, hai preso una cantonata. L'assurdo lo portiamo sulle spalle o nel ventre delle nostre terre io e mio fratello, non quello là."
4,33
di 5
Totale 3
5
1
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Pietro

    15/05/2016 19:24:31

    Su questo racconto si potrebbero spendere davvero tante parole, e su più piani: si potrebbe parlare del valore letterario dell'opera in senso stretto, oppure sulla scelta del confronto con un colosso e di tutte le conseguenze che essa comporta, oppure sull'autore stesso, e su cosa lo renderebbe un interlocutore credibile per questo confronto. Parlerò, brevemente, dell'autore. Ho conosciuto il suo nome pochi mesi fa, dopo aver letto della sua decisione di non pubblicare più articoli su nessun giornale (Kamel Daoud di mestiere fa il giornalista), in seguito ad una "bagarre" per un suo pezzo uscito sul NY Times, dal titolo "The Sexual Misery of the Arab World". Già in quell'occasione mi accorsi che si trattava di una voce libera ed indipendente, non allineata con l'"intelligencija" letteraria liberal europea. In questo racconto se ne ha la conferma, difatti Daoud non ha per nulla il tono dello scrittore politicizzato, e nemmeno di quello con la testa fra le nuvole. I richiami alla Francia coloniale sono parecchi (ma questa, che piaccia o no, è storia), così come sono ben poco ortodosse alcune parole che l'autore fa pronunciare al suo protagonista in tema di religione, che di questi tempi potrebbero far irritare qualcuno di pericoloso. Kamel Daoud perciò, è uno scrittore che va sostenuto, così come la sua indipendenza.

  • User Icon

    enrico.s

    11/03/2016 18:23:56

    Se Kamel Daoud fosse un calciatore di certo direbbero di lui che è "uno con gli attributi". In un colpo solo, in questo breve e denso romanzo, si confronta con: un totem della letteratura mondiale (Camus e il suo romanzo forse più famoso); la storia del suo paese, l'Algeria, della quale lascia un ritratto a dir poco inquietante; infine, con una religione, l'islam, notoriamente poco incline a critiche. Ma non è nei temi trattati che va ricercato il merito principale dell'opera (non solo, almeno). A Daoud va riconosciuta, soprattutto, una dignità letteraria rimarchevole, che deriva da una capacità narrativa indiscutibile nel creare ambienti, paesaggi e personaggi. E nel fornire argomenti di riflessione "alti". Peccato solo per la brevità, che gli ha impedito di sviluppare alcuni aspetti e personaggi che mi sarebbe piaciuto veder maggiormente approfonditi. Ma, se ha deciso così, avrà avuto le sue buone ragioni, e chi sono io per criticarlo, se non un lettore affamato di buona letteratura?

  • User Icon

    vincenzo

    04/01/2016 11:19:23

    "Lo straniero" di Albert Camus è il romanzo che porterei con me se fossi costretto a scegliere un solo libro da mettere in valigia per un viaggio dall'evidente sapore definitivo. È sempre stato così, fin dalla prima volta che lo lessi (spinto, ricordo bene, dall'ascolto della canzone "Killing an Arab" dei Cure: mai estinguerò il mio debito con la musica, madre di ogni successiva mia passione). "Lo straniero"esercita su di me una fascinazione ipnotica che mi consente di leggerlo e rileggerlo all'infinito. Persino il più vivido e cinematografico dei miei incubi ricorrenti ha a che fare con quel romanzo perfetto. Così, quando ho letto che lo scrittore franco-algerino Kamel Daoud aveva scritto "Il caso Mersault", la versione dal punto di vista 'arabo' dell'abbacinante omicidio sulla spiaggia di Algeri, ho pensato.. che coraggio e che ambizione questo Daoud? anzi, che presunzione alimenta i suoi sogni... Bene, ora che ho terminato di leggere "Il caso Mersault" posso dire che Daoud ha vinto la sua iperbolica scommessa e, aggiungendo qualcosa di più di un potente capitolo al libro di Camus, mi costringerà ad affermare definitivamente che per fortuna oggi esistono gli ebook che consentono di non dover scegliere un unico libro da portare con sé per quel famoso viaggio. Ultima considerazione per chi non avesse mai letto "Lo straniero": fatevi un regalo, leggetelo e poi passate subito al libro di Kamel Daoud.

  • Kamel Daoud Cover

    Kamel Daoud il premio intitolato a Maria Grazia Cutuli. Casagrande ha pubblicato La prefazione del negro (2013). Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali