€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibile in 4 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Ernesto

    19/01/2016 15:48:28

    Rivisto ieri, mi sono reso conto della gaffe fatta nel mio precedente commento. Molto probabilmente dovevo essere ubriaco per non essermi accorto che quello era l'unico tratto di costa abitabile di tutta l'isola. Per il resto non cambia nulla, se non il voto e gli occhi lucidi su alcune scene accompagnate dalla bella musica di Alan Silvestri. È rimasto un mistero(anche se possiamo farci un'idea)il contenuto del pacchettino che Chuck diede a Kelly prima di quel..."Torno presto!"

  • User Icon

    Mr Gaglia

    18/09/2014 13:52:48

    L'eccellente regista Robert Zemeckis dirige Tom Hanks in un film in cui l'attore americano è mattatore assoluto. A parte i minuti iniziali del decollo e dei saluti in cui Chuck è con qualche altra persona tra cui Helen Hunt, per le seguenti due ore di film, il protagonista è solo e solo lui. Ed è fantastico! Cast Away si potrebbe definire una moderna interpretazione di Robinson Crusoe, senza Venerdì a fare da compagnia reale al naufrago: è moderna anche perché la storia è stata voluta e promossa dall'azienda che viene nominata già dalla prima scena. Il film è in effetti il più grande esempio di Product Placement a cui si era assistito negli ultimi decenni. La storia ruota attorno alla consegna del pacchetto FedEx, unico superstite assieme a Chuck, dopo il disastro aereo, e che viene consegnato (ammaccato ma intatto) al destinatario a conclusione dell'avventura. Ovviamente lo stesso tipo di discorso è applicabile anche all'amico Wilson; la palla da rugby che porta il nome dell'azienda che lo produce. D'altronde i costi elevati di produzione non possono che giustificare questa intrusione evidente degli sponsor saggiamente integrati nella storia dall'autore della sceneggiatura. Il film ha il merito di offrirci una performance notevole di Tom Hanks: opera imponente con effetti visivi importanti ha avuto una gestazione così lunga da permettere al suo regista, nell'attesa che il protagonista perdesse i chili necessari e rendere credibile la sua permanenza sull'isola deserta per quattro anni, e di girare un altro film uscito sei mesi dopo (Le verità nascoste; un altro capolavoro). Sono diverse le scene che mi sono rimaste impresse di Cast Away; certamente il crollo dell'aereo in mare (che trasmette paura, angoscia e dramma) è fra i primi, in virtù degli effetti speciali fantastici. Un collezionista non può non avere Cast Away fra la sua raccolta!

  • User Icon

    Ernesto

    21/03/2012 15:58:29

    Peggio di così non poteva capitare a Chuck Noland, scampato al disastro aereo ma naufragato su un isola deserta per di più inospitale, vista la totale mancanza di fauna(esclusa quella marina)e di acqua dolce, almeno in quella parte dell'isola. A questo punto sorge spontanea una domanda. Perche Chuck Noland non ha pensato di esplorare il resto dell'isola alla ricerca di un possibile habitat più confortevole, invece di rimanere 4 lunghi anni sù quel tratto di costa? Comunque rimane un bel film, la scena del disastro aereo è imprensionante.

  • User Icon

    Mauro68

    22/11/2007 20:39:03

    E' un gran bel film. La metafora sull'importanza apparente e sull'irrilevanza reale del tempo e sull'uomo che cambia quando torna alla natura e lascia la "civiltà", sono pretesti per dispiegare il vero presupposto del film: il valore dei sentimenti, dell'amore. Le tre parti in cui è diviso sono tutte imperniate su questo: esso è presente ma soffocato dai ritmi della società odierna nella prima, il suo ricordo è motivo di speranza e poi di rivincita nella seconda (sull'isola), diventa origine di delusione e di amarezza ma al contempo di voglia di ricominciare nel finale. Hanks è bravissimo, il regista Zemeckis invece pure (la scena del naufragio, eccezionale, è da tramandare ai posteri).

  • User Icon

    patrocolo

    04/03/2007 18:11:51

    In una parola: spettacolare! Non c'è un solo minuto del film che ti faccia annoiare, Hanks super attore riesce a trasmetterti quella sensazione di sconforto e di paura dovuti alla situazione da naufrago. Da vedere, rivedere e rivedere più volte, uno dei più bei film di Tom!

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione

Un'isola solitaria per dimostrare che è possibile ricominciare

Trama
Chuck Noland è un agente di una compagnia di trasporti. Vive a Memphis, ha una ragazza, Kelly. I due sono molto innamorati. Mentre da Memphis vola verso la Tailandia per lavoro, il suo aereo precipita in mare. Si salva miracolosamente e si trova su un'isola deserta. Solo. Si tratta di sopravvivere. Beve il succo delle noci di cocco, succhia la polpa dei granchi, si ferisce coi coralli.

2001 - Golden Globe Miglior Attore - Dramma Hanks Tom

  • Produzione: DreamWorks Home Entertainment, 2011
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 140 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1);Spagnolo (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Portoghese; Spagnolo
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers; commenti tecnici