Il castello di Otranto - Horace Walpole - copertina

Il castello di Otranto

Horace Walpole

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Curatore: G. Carlotti
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2015
Formato: Tascabile
In commercio dal: 24 settembre 2015
Pagine: 158 p., Brossura
  • EAN: 9788807902161

40° nella classifica Bestseller di IBS Libri Narrativa straniera - Horror e narrativa gotica - Horror e narrativa gotica classica

Salvato in 196 liste dei desideri

€ 8,55

€ 9,00
(-5%)

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Il castello di Otranto

Horace Walpole

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Il castello di Otranto

Horace Walpole

€ 9,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Il castello di Otranto

Horace Walpole

€ 9,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 8,55 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il romanzo gotico è per certi versi un calco creativo dello schema imposto da Walpole: ambientazione arcaicizzante, castello, labirinto, sotterranei, scene notturne, damigelle in pericolo, fughe, minacce sessuali, elementi di soprannaturale, presenza pervasiva del doppio, il sogno infilato all'interno della trama. Quella del romanzo gotico è una stagione che può essere compresa tutta nel periodo 1778-1820, ma il sentimento gotico esonderà da quel quarantennio, per diventare un filone letterario inesauribile che si tramanderà ciclicamente fino ai giorni nostri, diramandosi in vari sottogeneri, dalla fantascienza al romanzo storico, attraverso Poe, Le Fanu, Stoker, Machen, Bierce, Lovecraft, fino a Joyce Carol Oates, Anne Rice, persino Burroughs e Ballard, fino al cinema splatter che tuttora rispetta religiosamente le convenzioni walpoliane: la casa nel bosco, i sotterranei, la componente sessuale, gli antri bui, le evocazioni soprannaturali. Non sembrano passati due secoli e mezzo da "Il castello di Otranto" al film horror Quella casa nel bosco. Walpole detta ancora la trama.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,32
di 5
Totale 25
5
5
4
4
3
11
2
4
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    DANI

    17/05/2020 18:45:39

    Questi sono i libri che, una volta terminati, ti fanno venir voglia di iniziarne un altro... Troverò una lettura che possa esserne all'altezza?!

  • User Icon

    Ross

    15/05/2020 17:21:15

    Titolo e copertina del libro alludono a qualcosa di grandioso, cosa che il romanzo di fatto non è. L’incipit non è male, anzi, invoglia il lettore a scoprire chi o cosa abbia provocato la morte di Corrado, ma poi il nulla. Sicuramente bisogna tener conto del periodo in cui è stato scritto, tuttavia la trama è debole, a tratti ridicola. L’unico motivo per cui valga la pena leggerlo è sicuramente l’ambientazione, la descrizione del castello con i suoi passaggi segreti e l’atmosfera.

  • User Icon

    Filippo

    14/05/2020 21:21:15

    Paradigmatico romanzo gotico dalla suggestiva ambientazione a sfondo medioevale e dalle paranormali e inquietanti vicende che sconvolgono i personaggi quanto il lettore.

  • User Icon

    Maria Rita

    13/05/2020 19:16:46

    Il precursore del romanzo gotico. Così lo definiscono. Una storia la cui lettura va via come il pane ma non posso fare a meno di rimanere perplessa perché mi aspettavo altro. Probabilmente ho letto troppi commenti prima di leggerlo.

  • User Icon

    Roses

    12/05/2020 18:14:32

    Primo romanzo gotico, stabilisce le tematiche che affronteranno il resto dei romanzi gotici. Ho trovato la trama in sé per sé molto pessima, la struttura dei personaggi molto bella.

  • User Icon

    Supertofunaza

    23/03/2020 15:34:00

    Romanzo capitale per la formazione del canone gotico, molto acerbo a livello di trama e costruzione dei personaggi rimane di fatto un tassello importante della letteratura mondiale

  • User Icon

    Giovanna

    19/02/2020 18:17:22

    Per la serie "un classico al mese", questo capolavoro è da leggere

  • User Icon

    Andreas

    12/02/2020 10:04:57

    Ha ragione Walter Scott quando afferma nel recensire il libro che gli elementi orrorifici sono piuttosto limitati e nel collegare l'opera agli elementi di letteratura cavalleresca del XII-XIII secolo. In ogni caso un capolavoro indiscutibile. Quando sarò grande avrò sicuramente una villa come quella di Walpole,alla famosa Strawberry Hill.

  • User Icon

    Soraya

    02/10/2019 13:04:18

    Romanzo gotico per antonomasia, precursore del suo genere. La trama è intessuta da dialoghi succinti e frammentati tali da deturpare il lettore dalla capacità di riflessione e contestualizzazione. L'azione spesso sembra ombrosa e carente di quegli effetti di suspense, romantici e dell'orrore tipici dello stile gotico. Non può essere messo in dubbio il suo carattere rivoluzionario, se pensiamo agli anni in cui vede la luce, ma è riduttivo dire che aimè speravo fino all'ultimo di scovare quel "surplus" in grado di farmelo apprezzare maggiormente.

  • User Icon

    Ul

    21/09/2019 20:44:21

    Non c'è uno dei personaggi di questo romanzo che non scritturerei per il prossimo serial demenziale di successo. Manfredi è bipolare in maniera esilarante: ora parla di trucidare e profanare e violentare chiunque, ora prega, chiede scusa e piange. Ippolita, la moglie fedele, è un personaggio così tonto che non si può che adorare, e in generale sono tutti degli schizoidi pieni di problemi psicologici e scissioni, gli attori: il monaco virtuoso e svirtuoso l'attimo dopo, Matilda ora casta da convento ora calda da letto, e Isabella come lei, entrambe perdutamente innamorate di un fantoccio insopportabile come Teodoro, il principe senza calzamaglia con il cervello a forma di scarpino trentasei. La migliore apparizione comunque è di Corrado, il piccolo Corrado: il tempo di descriverlo come un moccioso mingherlino e sfigato e ZUM: eccolo ammazzato sotto una corona gigante provenuta dal cielo, precedente illustre di tutte le incudini poi utilizzate dai disegnatori di Willy il Coyote.

  • User Icon

    Paolo

    19/09/2019 20:37:02

    Il progenitore del romanzo gotico per eccellenza fatto di immensi castelli, passaggi segreti, cunicoli e fantasmi (forse). Vederlo però in questa forma ancora acerba non si può fare a meno di notare il debito che paga agli intrecci tipicamente Shakesperiani (Amleto, in primis) e l'impressione è appunto di un opera minore del Bardo scritta in forma di prosa con uno stile però un po' troppo ingessato. Più interessante che appassionante.

  • User Icon

    debora

    17/07/2019 19:49:31

    Un gradevole classico.lettura delle scuole superiori.da riscoprire e rivalutare da grandi.

  • User Icon

    Rosa

    11/03/2019 09:42:03

    Un libro che per molti aspetti mi ha lasciato basito e che consiglio a tutti. Inizia in sordina ma po si evolve e diventa un vero capolavoro. Leggetelo!

  • User Icon

    Booklover

    09/03/2019 19:27:12

    Il gotico di oggi è un genere molto più particolare ed elaborato, specie se parliamo di certi autori specifici: dunque, se vi aspettate di leggere un libro “moderno” o che fa paura alla maniera moderna no, direi proprio che siete fuori strada. Per me, resta un caposaldo di questo filone letterario, che certo non fa paura, ma che ha il pregio di aver lanciato per la prima volta uno stile appassionante ed innovativo. Inoltre, ha il pregio di essere breve e facile da leggere: consigliato!

  • User Icon

    Laura

    08/03/2019 22:55:19

    Definito come il primo romanzo gotico, Il Castello di Otranto è una breve ed interessante lettura. Anche qui, sarebbe stato interessante leggerlo al momento della sua uscita, all'epoca, così da poter percepirne appieno la potenza orrifica. Per noi lettori odierni più che paura si respira un'aria grottesca, spesso quasi ilare, ma decisamente non fa paura. In ogni caso, resta un libro da leggere sia che si ami il genere gotico, che per pura curiosità (tanto sono una manciata di pagine).

  • User Icon

    Salvo

    23/09/2018 19:45:02

    Prima di cominciare questo libro, ricorda una cosa: è da qui che nasce uno dei generi letterari più amati di sempre, il gotico. È divertente conoscere quali sono i primi passi della letteratura gotica, qual è stata la prima storia letta dove i lettori sono letteralmente balzati dalla sedia per la paura. Certo, non aspettarti un libro gotico inteso alla maniera moderna, c'è più del grottesco che dell'orrore, ma come si fa a non leggerlo? Fra l'altro, ci sono alcuni passi che devo dire sono addirittura divertenti!

  • User Icon

    Claudio

    23/09/2018 19:14:51

    Sinceramente? Questo libro mi ha fatto sbellicare dalle risate! E non riesco proprio ad immaginare come all'epoca la gente possa esserne stata in qualche modo impaurita o peggio. Certo, siamo davanti a quello che potremmo definire un esperimento di letteratura gotica, ma che per noi contemporanei resta solo una nozione da apprendere, più che un libro dal quale farsi davvero trascinare nell'inquietudine del paranormale o altro che sia. Da leggere per conoscenza, tanto è abbastanza breve.

  • User Icon

    Eva

    23/09/2018 18:58:13

    Quando e come è iniziato il genere gotico? Ma con il Castello di Otranto, naturalmente! Bisogna approcciarsi a questa lettura contestualizzando fortemente l'opera, perché solo così se ne può apprezzare appieno il senso e la paura che, nei suoi contemporanei, poteva incutere. Infatti, a noi contemporanei può sembrare più grottesco, che gotico, ma per l'epoca doveva essere terrificante il fatto di avere davanti a sé un'armatura enorme parlante! Consiglio agli appassionati del genere di leggerlo, perché è qui il germe del vostro genere preferito!

  • User Icon

    Ginevra

    20/09/2018 09:02:49

    Sono una fan del genere gotico ed horror, quindi non potevo non leggere questo libro, il primissimo del filone amato. C'è da dire che, così come precisavano già altri utenti, l'opera va molto contestualizzata, poiché stiamo pur sempre parlando di un libro del 1700: le sensazioni, gli eventi che generano terrore, sono profondamente diversi da quelli odierni. Lo stile, naturalmente, è adeguato alla sua epoca. Ciò non sono caratteristiche negative, anzi, ma elementi che servono a rendere peculiare l'opera per meglio comprendere la letteratura odierna.

  • User Icon

    Filo

    19/09/2018 18:24:01

    Opera deliziosa, molto molto carina. Certo, per noi lettori odierni parlare di gotico, di paura, in riferimento a questo libro è un po' ardito, perché i tempi (e i gusti) letterari sono molto cambiati nel corso del tempo. Eppure si tratta di una storia molto ben fatta, che ci fa entrare in punta di piedi in un tempo remoto e molto singolare, dove il senso di paura e di terrore a noi, diciamocelo, fa quasi sorridere o si rivela grottesco. Nonostante ciò, per me resta necessario leggerlo!

Vedi tutte le 25 recensioni cliente
  • Horace Walpole Cover

    (Londra 1717-97) scrittore inglese. Figlio del primo ministro Robert Walpole, studiò a Eton e a Cambridge e compì poi un lungo viaggio in Europa insieme al poeta Th. Gray. Membro del parlamento dal 1741 al 1748, acquistò nel 1747, a Twickenham, nei sobborghi di Londra, una casa che trasformò in uno stravagante maniero, detto Strawberry Hill, che è forse l’esempio più famoso di architettura neogotica settecentesca. Appassionato collezionista, studioso di storia, W. è autore di varie opere di curiosità erudita, ma è soprattutto l’iniziatore del romanzo gotico. Nel Castello di Otranto (The castle of Otranto, 1764), che tutta l’Europa lesse e imitò in vari modi, W. ha creato uno scenario di innegabile suggestione, fatto di paesaggi notturni, di cieli tempestosi, di passaggi segreti e rumori misteriosi,... Approfondisci
Note legali