Castrati e cicisbei. Ideologia e moda nel Settecento italiano

Giovanni Sole

Editore: Rubbettino
Collana: Storie
Anno edizione: 2008
In commercio dal: 10 marzo 2008
Pagine: 120 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788849820713
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Castrati e cicisbei furono espressione dell'ideologia nobiliare settecentesca. Riaffermavano il primato culturale e politico degli aristocratici nella società, la loro distanza nei confronti degli altri ceti sociali. Esprimevano il gusto artistico ed estetico dei nobili incline alla ricerca della bellezza, della festa e del piacere sensuale. Il diffuso amore per il mascheramento e il travestitismo negli aristocratici era il segno di una classe che, intuendo l'imminenza della fine, era alla ricerca di una nuova primavera della vita, di un mondo che prolungasse la loro adolescenza. Castrati e cicisbei rivelavano la forza e la cultura del mondo signorile, ma ne sottolineavano anche la debolezza. Quella vita frivola e leggera, insolente e affettata, nelle vesti pompose e stravaganti dei musici cantori e dei cavalier serventi, era destinata a finire poiché creava un forte divario tra l'immaginario e la realtà.

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Giulia

    07/05/2016 15:57:28

    Leggo molto sul Settecento e questo libro mi ha fortemente deluso. Una mole imponente di bibliografia, ma sono assenti documenti coevi se non citazioni in altri autori posteriori. Ritengo necessario, allora, segnalare lo splendido libro di Bizzocchi "Cicisbei" di bel altra levatura.

  • User Icon

    mariapia

    28/05/2010 14:44:39

    premetto che io leggo molto, e mi piace la storia. molto singolare, è il secondo testo in circolazione sui cicisbei ma sugli eunuchi non ne avevo mai trovati! tra l'altro l'autore è un docente dell'università in cui ho studiato, e so che è un docente di alto livello. bel libro, non pesante ma ben documentato. lo consiglio.

Scrivi una recensione