Catalogo dei viventi 2009. 7247 italiani notevoli

Giorgio Dell'Arti,Massimo Parrini

Editore: Marsilio
Anno edizione: 2008
Formato: Tascabile
In commercio dal: 12 novembre 2008
Pagine: 1917 p., Brossura
  • EAN: 9788831795999
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it - € 21,06
Descrizione
II "Catalogo" permette di conoscere cosa hanno scritto i giornali senza averli letti, di sapere quel che c'è su Internet senza accendere il computer: le dettagliate notizie biografiche sono spesso arricchite da dichiarazioni rilasciate alla stampa. Notizie che riguardano la vita pubblica ma anche quelle sulla vita privata: che mestiere faceva il padre di Monica Bellucci? Per che squadra tifa Pippo Baudo? Chi è stato il primo amore di Raffaella Carrà? Quante volte è stato ministro Francesco Cossiga? Che musica ascolta Andrea Camilleri? E molto altro. Migliaia di informazioni che gli autori hanno raccolto in oltre dieci anni passati a selezionare il meglio di quanto pubblicato sulla stampa italiana.

€ 23,40

€ 39,00

Risparmi € 15,60 (40%)

Venduto e spedito da IBS

23 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Gabriella Amstici

    15/04/2011 18:40:11

    Se il "Catalogo dei viventi" non è proprio un libro che possa essere letto tutto d'un fiato dalla prima all'ultima delle oltre 1900 pagine, non è neppure un semplice elenco biografico dei "Very Important Persons". E' piuttosto un prodotto di stampo giornalistico con le sue componenti di maggiore qualità: indipendente, imparziale, onesto. Se già questo lo qualifica come un testo di grande valore divulgativo, ciò che lo rende imperdibile è la penna "virtuale" usata come la canna di una Colt-toy che spara pallottole molto morbide al tatto ma abbastanza consistenti per centrare il bersaglio. Tra molte righe delle biografie non si può non intravedere l'inconfondibile stile di Giorgio Dell'Arti, che alle doti sopramenzionate aggiunge una peculiare arguzia di godibile gusto agro-dolce. Gabriella Amstici

Scrivi una recensione