Cavalleria rusticana - CD Audio di Pietro Mascagni,Herbert Von Karajan,Carlo Bergonzi,Fiorenza Cossotto,Orchestra del Teatro alla Scala di Milano

Cavalleria rusticana

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Pietro Mascagni
Direttore: Herbert Von Karajan
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Deutsche Grammophon
Data di pubblicazione: 18 novembre 1999
  • EAN: 0028945776422
Disco 1
1
Preludio
2
"O lola ch'ai di latti la cammisa" (Siciliana)
3
Siciliana (Inst.) - Tempo I
4
Introduzione
5
"Gli aranci olezzano sui verdi margini"
6
Scena - Largo
7
"Dite, mamma Lucia"
8
"Il cavallo scalpita"
9
"Beato voi, compar Alfio"
10
"Regina coeli, laetare"
11
"Inneggiamo, il Signor non è morto" (Easter Hymn)
12
"Voi lo sapete, o mama" (Romanza)
13
Tu qui, Santuzza?
14
"Fior di giaggiolo"
15
"Ah! lo vedi, che hai tu detto?"
16
"Oh! Il Signore vi manda" (Duetto)
17
Comare Santa
18
Intermezzo sinfonico
19
A casa, a casa
20
"Viva il vino spumeggiante" (Brindisi)
21
"A voi tutti salute!"
22
"Mamma, quel vino è generoso"
  • Pietro Mascagni Cover

    Compositore. Figlio di un fornaio, studiò dapprima nella città natale, quindi con Ponchielli al conservatorio di Milano. Insofferente della disciplina scolastica, abbandonò presto il conservatorio per unirsi come direttore d'orchestra ad alcune compagnie d'operetta girovaghe, stabilendosi poi a Cerignola come direttore della Filarmonica, della banda e del teatro municipali. Alla modesta condizione di maestro di provincia lo sottrasse improvvisamente il clamoroso successo di Cavalleria rusticana, l'opera in un atto, su libretto di G. Targioni-Tozzetti e G. Menasci dall'omonimo dramma di Verga, con la quale egli vinse nel 1889 il concorso indetto dalla casa editrice Sonzogno. Andata in scena l'anno successivo al teatro Costanzi di Roma, sotto la direzione di Mugnone e nell'interpretazione... Approfondisci
  • Herbert Von Karajan Cover

    Direttore d'orchestra austriaco. Direttore stabile dell'Opera di Ulm (1927-34) e poi ad Aquisgrana (fino al '42), dopo la guerra subentrò a Furtwängler alla guida dell'Orchestra filarmonica di Berlino (1954), incarico che mantenne tutta la vita, contribuendo alla fama del complesso. Dal 1956 al '64 fu direttore artistico dell'Opera di Vienna, succedendo a Böhm, e lo stesso anno iniziò un durevole sodalizio con Salisburgo, prima come direttore artistico del Festival estivo (1956-60), poi come direttore del Festival di primavera, da lui fondato nel 1967. Personaggio tra i più influenti della vita musicale germanica del dopoguerra, carismatico ed egocentrico, fu promotore infaticabile di iniziative, scopritore di giovani talenti e attivissimo nel campo discografico,... Approfondisci
  • Carlo Bergonzi Cover

    Tenore. Passato nel 1951 dai ruoli di baritono a quelli di tenore, si è imposto come uno dei maggiori interpreti verdiani del nostro tempo per la bella linea vocale e stilistica e l'eleganza d'accento. Oltre ai ruoli verdiani, regolarmente creati per trent'anni nei maggiori teatri del mondo (sino al ritiro nel 1988), ha offerto esemplari interpretazioni di Cavaradossi, Turiddu, Andrea Chénier e Faust di Boito. Approfondisci
| Vedi di più >
| Vedi di più >
| Vedi di più >
Note legali