Traduttore: Tullio Dobner
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,14 MB
  • EAN: 9788873398684
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:

€ 7,99

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Scaricabile subito

Aggiungi al carrello Regala

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Descrizione
Boston, primo ottobre. Tutto va bene. È un luminoso pomeriggio di sole, la gente passeggia nel parco, gli aerei atterrano quasi in orario. Per Clayton Riddell è il più bel giorno della sua vita. In quel preciso istante, il mondo finisce. A milioni, quelli che hanno un cellulare all'orecchio impazziscono improvvisamente, regredendo allo stadio di belve feroci. In un attimo, un misterioso impulso irradiato attraverso gli apparecchi distrugge il cervello, azzerando la mente, la personalità, migliaia di anni di evoluzione. In poche ore, la civiltà è annientata, l'homo sapiens non è mai esistito, lasciando al suo posto un branco di sanguinari subumani privi della parola. Ma questo è solo l'inizio.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    freson

    18/01/2014 08:48:26

    King ha scritto dei capolavori che lo hanno reso celebre,tanto da ottenere il plauso della critica che è arrivata,giustamente,a considerarlo un autore "letterario"; ma non tutto è oro quel che luccica,ha pubblicato(o per motivi editoriali,gli hanno FATTO pubblicare)troppi libri e tra questi non mancano certo quelli francamente poco riusciti.Questo "Cell" rientra in questa categoria.Una storia confusa,con personaggi sfuggenti,trovate discutibili e dal significato oscuro,ritmo blando....sembra scritto in fretta e con la testa altrove;avrebbe sicuramente fatto meglio a rimetterci le mani prima di darlo in pasto ai lettori. Leggo "Steve" sin dai tempi,ormai lontani,delle sue prime opere e quando mi imbatto in romanzi così tirati via mi sento tradito e faccio il proposito di non leggerlo mai più,cosa mai avvenuta perché quando vedo la sua firma continuo a comprare,sbagliando,a scatola chiusa...Non riesco ad ignorarlo perché spero sempre nel "grande libro".Consiglio,per esperienza,di informarsi bene prima di mettere mano al portafoglio !

  • User Icon

    Luca

    09/09/2013 19:31:39

    La parte iniziale è fantastica, da leggere tutta d'un fiato... la seconda parte invece l'ho trovata a tratti noiosa per poi concludersi con un finale che lascia il tutto in sospeso.

  • User Icon

    Lettore oscuro

    05/06/2013 16:53:25

    Al contagio virale King questa volta ha preferito il contagio "tecnologico". Sulla scia del filone "zombie" con conseguente lotta per la sopravvivenza. La storia parte molto bene, complici le diverse prospettive offerte dai personaggi di King, ma regala poi poche emozioni, nonostante "rassicuranti" scenari apocalittici sembravano poter garantire un maggior climax ascendente.

  • User Icon

    umberto

    15/12/2012 10:34:01

    un buon racconto coinvolgente in certi versi ricorda l'ombra dello scorpione, da leggere

  • User Icon

    Vincenzo

    13/11/2012 23:21:21

    Cell non è banale. Non è scritto in maniera superficiale. Il Re ha dimostrato, nei suoi trent'anni e più di scrittura, di saper trattare con grande abilità qualsiasi tema, spaziando come pochi hanno fatto. In Cell è presente tutto questo. Premetto che non c'è un solo libro di Stephen King che non va letto, vi consiglio di passarli tutti in rassegna. Cell è molto originale. Il tema del disatro apocalittico è rivisto in modo diverso, con nuone idee e personaggi che, in un modo o nell'altro, sono sempre in lotta contro se stessi. Anche se stavolta, la loro parte interna è mutata in bizzarri submani che retrocedeno allo stadio di violente creature guidate da una connessione mentale torreggainte.

  • User Icon

    tommaso

    02/10/2012 15:14:17

    prendendo spunto,come suo solito da matheson e romero che doverosamente ringrazia, l'uomo del maine elabora una storia apocalittica abbastanza originale e non scontata ogni tanto ci si azzecca.

  • User Icon

    mo

    23/08/2011 20:52:55

    l'idea è carina, ma il libro è scritto in modo così superficiale e grossolano...non sembra lui...

  • User Icon

    A.M.

    17/05/2011 22:41:55

    brutto, confuso, caotico. non da king

  • User Icon

    Enrico

    07/04/2011 10:12:51

    Come suo solito la scrittura di King è scorrevole e piacevole,le storie che narra sono avvincenti. Però ho letto che qualcuno ha confrontato cell all'ombra dello scorpione, secondo me niente di più sbagliato. Certo, anche in questo come tema c'è l'apocalisse, ma solo questo. Cell è un buon romanzo, ma come l'acchiappasogni e insomnia,manca di sostanza, le storie sono un po' sterili. Secondo me il miglior King si è avuto con i romanzi iniziali, non che gli altri non siano belli, chiarisco, sono sempre piacevoli e i soldi sempre ben spesi, ma rispetto ai suoi capolavori iniziali, peccano un po'. Certo è che non si può tenere sempre lo stesso ritmo. Vedremo con altri... Comunque King è sempre da leggere!!!

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione