Categorie

Sergio Della Sala, Nicoletta Beschin

Editore: Giunti Editore
Collana: Psicologia
Anno edizione: 2006
Pagine: 256 p. , Brossura
  • EAN: 9788809044289

Abbiamo il 90% del DNA uguale a quello di una mucca. Eppure parliamo, pensiamo, facciamo di conto, programmiamo, siamo consapevoli, immaginiamo, amiamo e arrotoliamo gli spaghetti con la forchetta. Ma cosa succede a queste nostre abilità quando il cervello si ammala? Questo libro descrive come si comportano le persone che hanno subito lesioni al cervello. Alcune di loro non riconoscono i figli, altre non sanno cos'è un cucchiaio o come adoperarlo, oppure dimenticano il loro passato, o si perdono per strada, altre fanno continuamente gaffes o si comportano in modo inadeguato. Altri poi non sanno più sommare tre più cinque, alcuni addirittura percepiscono il mondo sottosopra.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Bruno Lumachi

    13/10/2010 16.56.16

    Ecco un libro straordinario! Con parole assolutamnete comprensibili ai profani della medicina, ci aiuta a capire la complessità meravigliosa del nostro cervello (eppure l'uomo ha in comune con la mucca ben il 90% del DNA; eppure l'uomo vorrebbe creare una "macchina" che abbia capacità simili alle umane). Dovrebbe essere utile a tanta gente la sua lettura, soprattutto a quei poveretti che guastano il cervello con le droghe, a tutti quelli che non badano all'igiene del proprio corpo bistrattandolo fino a farlo ammalare, con diete sbagliate, con una vita sregolata, ecc. E qui come tecnico della Sanità vi invito a riflettere sull'enorme progresso della Neuropsicologia, soprattutto, ho appreso, da parte di studiosi italiani (siamo i primi nel mondo, nonostante gli uomini della politica che ci "guidano" e che sacrificano da decenni la Ricerca ma non il loro lusso, i loro sprechi). A fine lettura mi sono sentito orgoglioso di sapere che i due Autori e gli altri Collaboratori sono tutti italiani. Bellissimo e rivelatore di una fine, intelligente ironia il contenuto del capitoletto "State calmi!" Complimenti all'Editore GIUNTI che non si è lasciato scappare l'occasione di pubblicare questo piccolo gioiello di libro.

Scrivi una recensione