Chiamate telefoniche

Roberto Bolaño

Traduttore: B. Bertoni
Editore: Adelphi
Anno edizione: 2012
In commercio dal: 2 maggio 2012
Pagine: 272 p., Brossura
  • EAN: 9788845926839
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
I quattordici racconti che compongono questa raccolta apparsa nel 1997, agli esordi della carriera di Roberto Bolaño, distillano già quelle che saranno le ossessioni ricorrenti della sua narrativa e i temi attorno a cui si addensano: la letteratura, la violenza - appena sussurrata o quanto mai tangibile -, l'amore e il sesso. Il lettore vi incontrerà esistenze borderline, apolidi e insane, alla ricerca di un senso o che al senso hanno rinunciato, sballottate dal caso e da un'assurda quotidianità, tra amori infelici, errori evitabili e solitudini. Sono racconti aperti, imprevedibili, che non si esauriscono nella desolante constatazione dell'insensatezza della vita umana, ma giocano con il lettore, spingendolo a cogliere le citazioni occulte, le figure nascoste nella trama dell'ordito, a cercare di comprendere messaggi che risultano indecifrabili in primo luogo ai protagonisti stessi. Come se al fondo di ciascuna di queste storie ci fosse un enigma che sa essere, al tempo stesso, ilare, inquietante e spaventoso.

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Oneiros

    19/09/2018 13:26:26

    Capolavoro. La summa della poetica di Bolaño,

  • User Icon

    Massimo Mazza

    30/05/2013 17:19:43

    Grande Bolano! Ancora una volta, abile affabulatore qual è, ti prende per mano e ti accompagna in una sorta di "selva oscura" pullulante di personaggi e storie: un susseguirsi di avvenimenti e caratteri tratteggiati come solo Bolano sa fare in un continuo alternarsi di rialzi improvvisi di adrenalina e dosi generose di valium. Qualche critico ha definito Bolano una via di mezzo tra Cortazar e Borges, qualche altro, irriverente, lo accomuna frettolosamente ad una grande montatura editoriale; da semplice lettore dico che Bolano non è etichettabile: a suo sfavore (favore?) il solo fatto di aver vissuto troppo poco.

Scrivi una recensione