Traduttore: B. Longhi
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2011
Formato: Tascabile
In commercio dal: 24 aprile 2011
Pagine: 310 p., Brossura
  • EAN: 9788807722837
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
In una Chicago mitica e solforosa troviamo una piccola Little Egypt in esilio, forgiata sul dipartimento dell'Università di Chicago che l'autore ha conosciuto bene negli anni della sua formazione americana. In questo mondo claustrofobico e formicolante di vite 'Ala al-Aswani intreccia storie di esistenze che si cercano e si perdono. Sono esistenze strappate alla loro terra d'origine che vivono in un universo strano e straniero: la tentazione di conformarsi all'American way of life non è abbastanza. L'Egitto è lì, nel cuore di un'America traumatizzata dagli attentati terroristici dell'11 settembre. Quando viene annunciata la visita ufficiale del presidente egiziano a Chicago, si mette in moto il sistema di sicurezza dell'ambasciata, orchestrato dal temibile Safwat Shaker, che controlla e sorveglia tutti gli egiziani residenti in America. Complotto, manipolazione, proteste di libertà e sottomissione al potere, coraggio e vigliaccheria: al-Aswani trova così l'ampiezza e l'ambizione del romanzo politico e riesce a esprimere la dolcezza dei sogni e la violenza delle contraddizioni del mondo quale lo conosciamo.

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Libro inedito Chiara Gamberale
OMAGGIO ESCLUSIVO PER TE
Con soli 19€ di libri del Gruppo Feltrinelli fino al 15/01/2019

Scopri di più

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Vincenzo

    20/03/2013 19:05:08

    Splendido affresco in bilico tra l'Egitto e gli USA. L'autore di Palazzo Yaucoubian si conferma un eccezionale e spietato ritrattista. All'Università dell'Illinois, a Chicago, si incrociano le vite dei borsisti egiziani, dei loro professori e di quanti ruotano intorno al loro mondo. Gli avvenimenti del romanzo hanno come punto focale la visita del Presidente Egiziano Mubarak a Chicago. In un tempo limitato per i personaggi del romanzo si svolgono avvenimenti cruciali che si intersecano influenzandosi vicendevolmente. Al-Aswani è un fustigatore senza pari delle debolezze e i difetti del suo popolo, nessuno dei suoi protagonisti ottiene la piena assoluzione. Il romanzo è godibilissimo e privo di sbavature. Tutte le storie, al termine del libro, hanno una conclusione in modo del tutto naturale, salvaguardando un equilibrio nella costruzione narrativa, che ha quasi del miracoloso. Veramente un ottima prova del dentista scrittore.

  • User Icon

    Giovanni

    14/01/2009 21:21:28

    Gran bel libro, uno spaccato sulla cultura e sulla mentalità di un grande paese arabo, vista dall'interno. Una prova che è possibile anche per il mondo arabo venire fuori dai suoi limiti e il mondo occidentale deve saper cogliere gli spiragli di modernità e valorizzarli

  • User Icon

    Gaetano

    03/10/2008 10:05:49

    Seguendo lo stesso stile del suo precedente romanzo, l'autore mostra un coinvolgente spaccato di vita americana. Un libro molto appassionante che permette di guardare al mondo occidentale e ai suoi contrasti con occhi diversi.

  • User Icon

    elena

    08/09/2008 18:26:47

    Un Robert Altman alle spezie che scorre pagina dopo pagina come un film. Bellissimo.

  • User Icon

    barbara

    24/06/2008 15:02:52

    Molto bello, si legge veramente in un attimo . Quando termina ti spiace lasciare i personaggi che hai conosciuto e vorresti sapere come le loro vie procedono in questa grande metropoli americana multicolore ed affascinante. Veramente molto bello

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione