Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chinatown

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Stati Uniti
Anno: 1974
Supporto: DVD
Salvato in 77 liste dei desideri

€ 4,75

Venduto e spedito da Movietrade

spinner

Disponibilità immediata

Solo 3 prodotti disponibili

+ 4,90 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 4,75 €)

Nella Los Angeles degli anni Trenta, un investigatore privato è assunto da una signora misteriosa per spiare il proprio marito, coinvolto in un caso complicato di omicidio ed intrigo. Il film ha avuto un seguito nel 1990.
4,93
di 5
Totale 14
5
13
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    MoZiRo

    28/01/2021 08:52:07

    Capolavoro. Nulla da aggiungere.

  • User Icon

    Enrico

    08/09/2020 20:08:25

    Una recitazione maestosa di Jack Nicholson ci accompagna in questo giallo. Un mistero tra aziende da svelare, senza tralasciare omicidi e ricatti, oltre che alla genialità del detective. Trama, musica, fotografia, attori, tutto questo ti trascina dentro la storia. Un'atmosfera noir da pelle d'oca

  • User Icon

    eds

    15/05/2020 18:50:58

    Film noir molto intricato e statico. Non è semplice mantenere l'attenzione. Serve grande predisposizione mentale 8/10

  • User Icon

    marco

    15/05/2020 06:28:53

    L'ultimo film americano di Roman Polanski è un avvincente omaggio al noir e al giallo hard boiled. Uno dei capolavori della storia del cinema, magistralmente interpretato da jack Nicholson e Faye Dunaway, è un intrigante susseguirsi di colpi di scena e situazioni emblematiche. Misteriosa e seducente, a suo modo romantica, quest'opera amarissima colpisce dritta al cuore, lasciando un segno indelebile.

  • User Icon

    NN

    26/10/2019 14:46:12

    Bel neo-noir. Interessanti i bonus.

  • User Icon

    Manuela Alessio

    02/10/2014 17:05:31

    Capolavoro neo-noir che surclassa nettamente i noir da cui trae ispirazione. Molto interessante in questo dvd anche l'intervista con il produttore, il regista, lo sceneggiatore

  • User Icon

    Davide

    14/06/2013 10:41:57

    Di film noir ne ho visti tanti (essendo uno dei generi che prediligo ) ma questo è in assoluto uno dei miei preferiti ;pur trattandosi di un noir alquanto inusuale. Polanski è un furbacchione : anziché puntare su una trama complessa e brillante sceglie una vicenda nel complesso oggettivamente banale ma sorretta da una regia impeccabile nel ricreare suspence e ambiguità ; Polanski se lo può permettere, essendo un grande regista (questo è il suo film migliore assieme a "Il pianista" e "Rosemary's baby") e essendosi astutamente avvalso di eccellenti interpreti : Jack Nicholson non ha bisogno di presentazioni (questo è il suo film che mi è piaciuto di più assieme a "Batman" e "Qualcuno volò sul nido del cuculo") ma menzione meritano anche una conturbante Faye Dunaway e un brillante John Huston (la cui bravura come attore ora della fine eguagliava quella di regista). C'è anche un cameo dello stesso Polanski nel ruolo del malvivente che punisce i "ficcanaso".

  • User Icon

    steni83

    21/09/2012 13:07:53

    Di questo film mi piace tutto: la trama, l'ambientazione, il cast e il finale; con Jack Gittes impotente come trapela anche dall' ultima frase dettagli che tra l'altro è tra le 100 migliori del cinema. In poche parole, un film da avere e conservare.

  • User Icon

    *Sir Psycho Sexy*

    27/07/2007 17:47:01

    capolavoro del cinema...grandissimi Polanski e Jack...

  • User Icon

    JD

    19/05/2007 14:15:41

    Polanski(che interpreta il teppista che ferisce il naso al protagonista)recupera con abilità l'ambientazione e gli intrighi immortalati nei noir degli anni '30(merito anche dell'ottimo cast).Ma il pessimismo e il sordido colpo di scena finale sono tutti suoi.Notevole l'interpretazione del sessantottenne John Huston,nel ruolo del perfido capitalista,personificazione di un male come di rado se ne sono visti.

  • User Icon

    Golem Meister

    13/03/2007 21:40:35

    Il noir per eccellenza: regia impeccabile; interpretazioni memorabili; sceneggiatura da oscar (l’unico vinto dal film su dieci candidature: assurdo!); chi più ne ha, più ne metta. Jerry Goldsmith, come al solito, firma una colonna sonora indimenticabile, in questo caso però con una significativa differenza: solo dodici giorni di tempo per comporla prima che il film uscisse perché chiamato a sostituire un collega con pochissimo preavviso. Uno sforzo che andava ricompensato con qualcosa in più della sola candidatura agli oscar.

  • User Icon

    ale89

    22/09/2006 14:26:08

    "Lascia stare jake...è chinatown."...niente da dire...solo che è un capolavoro...grande jack...una delle sue migliori interpretazioni..inferiore solo a qualcuno volò sul nido del cuculo...straordinario polanski...assolutamente da guardare

  • User Icon

    Claudio

    29/12/2005 19:22:03

    E' vero Roman Polanski non sbaglia mai. Gira con una maestria assoluta qualsiasi film, indipendentemente dal genere (noir, horror, commedie, in costume). Chinatown è uno dei miei film preferiti, una volta visto sei segnato per sempre, non puoi più liberarti da questa storia. Attori straordinari, indimenticabile Jack Nicholson, forse tra le prestazioni migliori della sua carriera, brava e soprattutto bella la Dunaway. Lo stesso Polanski fa una piccolissima parte, lo si vede appena due volte, una di queste quando ferisce al naso Jack Nicholson, nel cast c'è anche il grande regista John Huston (Mistero del falco) nei panni del capitalista. La storia, pur essendo deliziosa, la si può raccontare in due secondi (la caldissima California nasconde un mistero e una verità difficile da svelare, fino a quando una normale indagine su un tradimento coniugale si trasforma in uno scandalo che coninvolgerà tutto e tutti) ma è soprattutto quello che c'è tra la storia a rendere indimenticabile questo film. Non voglio dire di più, scopritelo da soli vale la pena. Capolavoro.

  • User Icon

    valerio

    23/11/2004 05:35:37

    film eccezionale,polanski crea un capolavoro dopo l'altro,non sbaglia un colpo.davvero una bella trama,coinvolgente,appassionante,se aquistate il dvd lo vedrete bello come non mai,fidatevi. la scena in cui lui sfregia il naso di nicholson, e arte.e d'altronde fu proprio polanski a creare il genere di film nero,mitico!

Vedi tutte le 14 recensioni cliente

Un perfetto neonoir in cui il suo disincantato protagonista è parte del raggiro quanto lo spettatore

Trama
Los Angeles, 1937. L'investigatore privato J. J. Gittes è incaricato da una sedicente signora Mulwray di indagare sulle presunte scappatelle del marito, Hollis Mulwray, ingegnere capo del Dipartimento Acque, oppostosi fermamente alla costruzione di una diga idealmente in grado di mettere fine alla siccità. Ma nulla è come appare in una città in mano alla speculazione edilizia del vecchio magnate Noah Cross, padre della vera signora Mulwray, presto vedova. Insieme ad una corruzione dilagante, dalle indagini di Gittes emergerà, infatti, una sconvolgente e fosca vicenda legata alla famiglia Cross.

  • Produzione: Paramount Home Entertainment, 2011
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 122 min
  • Lingua audio: Italiano (Mono);Inglese (Dolby Digital 5.1);Francese (Mono);Tedesco (Mono);Spagnolo (Mono);Ungherese (Mono)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Arabo; Bulgaro; Inglese; Danese; Finlandese; Olandese; Francese; Tedesco; Norvegese; Spagnolo; Svedese; Turco; Portoghese
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers; interviste
  • Roman Polanski Cover

    Nome d'arte di R. Raymond Liebling, regista francese di origine polacca. Nato nella capitale francese, ritorna in patria con i genitori polacchi, che nel 1941 finiscono in un campo di concentramento nazista, dove la madre non sopravvive. Precoce attore di teatro, fa un’apparizione anche sullo schermo prima di iscriversi alla Scuola di cinema di Lodz, dove si diploma nel 1959. Durante gli studi gira alcuni cortometraggi in formato ridotto, ma sono i due saggi di fine corso, Due uomini e un armadio (1958) e La caduta degli angeli (1959), che ne rivelano il talento. P. esibisce fin dagli inizi una carica surreale e un gusto del grottesco derivati dall’interesse per l’arte d’avanguardia e coltivati con la frequentazione di artisti e con una personale esperienza nella pittura. I due uomini che... Approfondisci
  • Jack Nicholson Cover

    "Nome d'arte di John Joseph N., attore statunitense. Raggiunge Hollywood all'età di diciassette anni, trovando lavoro presso la casa di produzione mgm in attesa di ottenere qualche scrittura per la tv. Grazie al suo talento innato per la recitazione, dovuto a una personalità esuberante e istrionica, a partire dal 1958 entra nella scuderia di R. Corman, regista specializzato in horror che si avvale di lui in diversi film, da La piccola bottega degli orrori (1960) a Il massacro del giorno di San Valentino (1967). Nel frattempo si impegna anche nella sceneggiatura collaborando con M. Hellman, fautore di uno stile western molto personale e antitradizionalista. Per questi scrive e recita in Le colline blu (1966), racconto di vita quotidiana di tre cowboy talmente «destrutturato» e di budget ridotto... Approfondisci
  • Faye Dunaway Cover

    "Propr. Dorothy F.D., attrice statunitense. Dopo gli studi a Boston e molte esperienze teatrali, esordisce sullo schermo in Cominciò per gioco... (1967) di E. Silverstein, in un ruolo di secondo piano. Tuttavia, già al suo terzo film, Gangster Story (1967) di A. Penn, si rivela capace di dar vita a un personaggio intenso come quello di Bonnie Parker, partner di Clyde Barrow, rivelando doti drammatiche di tutto rispetto. Nel corso degli anni interpreta circa settanta film (tv-movie compresi). Tra quelli di maggior rango: Piccolo grande uomo (1970) di A. Penn, Chinatown (1974) di R. Polanski, I tre giorni del condor (1975) di S. Pollack, Quinto potere (1976, Oscar per la migliore attrice protagonista) di S.?Lumet, Quintet (1979) di R. Altman. Ha fornito una grande prova in Arizona Dream (1993)... Approfondisci
  • John Huston Cover

    "Regista e sceneggiatore statunitense. Terminata la scuola superiore, si dedica prima alla carriera militare, poi al giornalismo e contemporaneamente alla boxe, nella categoria dei medi leggeri. Pubblica quindi un libro di racconti, American Mercury, per lo più ambientato nel milieu pugilistico, e scrive anche una commedia, Frankie and Johnny, denotando una certa attitudine alla narrazione. Per questo il padre, l'attore Walter H., forse perplesso per il suo turbolento spirito d'avventura, lo spinge a dedicarsi alla recitazione, e lo introduce nell'ambiente teatrale. Nel 1931 collabora così alla sceneggiatura di un film interpretato dal padre, La sposa della tempesta, diretto da W. Wyler. Assunto dalla Warner Bros, scrive o collabora alla sceneggiatura di vari film, tra i quali La figlia del... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali