Topone PDP Libri
Salvato in 1 lista dei desideri
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Chiusi dentro
12,35 € 13,00 €
LIBRO
Venditore: IBS
+120 punti Effe
-5% 13,00 € 12,35 €
disp. in 5 gg lavorativi disp. in 5 gg lavorativi
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
12,35 €
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Nani
12,35 € + 5,95 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
LIBRIAMO
13,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
13,00 € + 5,90 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libro di Faccia
6,80 € + 4,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Libraccio
7,02 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
12,35 €
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Nani
12,35 € + 5,95 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
LIBRIAMO
13,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
13,00 € + 5,90 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libro di Faccia
6,80 € + 4,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Libraccio
7,02 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Chiudi
Chiusi dentro - Maria Pace Ottieri - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Chiusi dentro Maria Pace Ottieri
€ 13,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Racconto privato e insieme cronaca narrativa, Chiusi dentro è un viaggio nel microcosmo di una provincia "cagionevole", sempre sul punto di estinguersi, ma tenacemente legata ai propri difetti e al ricorrere di tempo e memoria. Ci racconta una Toscana appartata e un po' bastarda, terra di famiglia conquistata negli anni, dove si incontrano uno studioso di Teheran in esilio che scrive una storia dell'Iran preislamico ma che non ha le parole per salutare, lo scrittore russo Viktor Pelevin e le sue scarpe per piedi di un'altra razza, rumeni che ripopolano le strade assumendosi il futuro di un passato a rischio. Dove ha regnato Porsenna e ancora si gioca alla caccia al tesoro con il suo Mausoleo, dove il padre Ottiero ha conosciuto il primo amore e studiato per liberarsi dal fascismo, e i cinema ormai vuoti si trasformano in pionieristici locali di spogliarello. Chiusi è allora una provincia che con "l'audacia dei timidi si lancia nell'impudicizia senza accorgersene, inconsapevolmente convinta che le tentazioni contengano in sé il ravvedimento". Con un sorriso misterioso sulle labbra, un sorriso etrusco, la Ottieri ci guida tra gli specchi di una storia comune, in un'Italia l'atta di paesi nonostante tutto ancora vivi.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2011
8 settembre 2011
184 p., Brossura
9788874522903

Voce della critica

  Testo spurio, inconsueto, questo Chiusi dentro di Maria Pace Ottieri segue la linea alta di una narrativa poco frequentata nel nostro paese che ha dato però prove straordinarie come quella di qualche tempo fa di Marina Jarre dal titolo Ritorno in Lettonia. Anche qui le memorie autobiografiche, sgorgate precise da dettagli d'uso, si innestano in una visione storica ben più ampia, ben più ariosa. Il centro è la casa di famiglia a Chiusi (un luogo double bind tra Tevere e Lazio), dove la scrittrice è costretta a tornare perché il nonno è morto e qualcuno, lei, deve occuparsi di rimettere a posto le crepe del tempo. In questo "paese cagionevole", chi scrive trova non tanto l'infanzia, quanto il passaggio dei genitori ormai morti, assediato da un'inestinguibile torma di forme animali, moleste per la casa e per lei che torna ad abitarla. I piccioni, le termiti, le tarme, la guerra senza quartiere da lei sferrata fino all'eccesso tragico di usare la corrente elettrica, sono presenze vitali contro cui scagliare con ironia la propria nostalgia per coloro che sono morti. All'interno del testo c'è poi una sorpresa: un breve carteggio amoroso tra Ottiero Ottieri e una giovanissima Tullia P. conosciuta nell'estate del 1943, in cui i due ragazzi si scambiano effusioni ma soprattutto commenti sul presente tragico di bombardamenti a Roma e occupazione nazista a Chiusi. Questo bozzolo di storia è posto con estrema cautela, senza enfasi ma piuttosto smorzato nei suoi tratti più concreti proprio perché la scrittrice sa bene quanto nella sua casa "non esita vocabolo più estraneo di 'lussuria': morale, estetica, economica, non parliamo di quella corporea". Spiritosa, mai fredda, spigliata, Ottieri fa risuonare nelle labirintiche stanze le radici etrusche insieme ai nuovi arrivati, i rumeni con cui condivide la sua strana, ambigua battaglia per salvare dall'usura i pavimenti, il tetto, le pareti. La strenua volontà di disinfestare, descritta con una verve davvero irresistibile, si scontra con il lato in ombra del tempo, con i danni che apporta, con i i buchi, le stoffe smangiucchiate, i colori sbiaditi ai quali si finisce per affezionarsi. Camilla Valletti

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

Maria Pace Ottieri

1953, Milano

Figlia di Ottiero Ottieri e di Silvana Mauri (e nipote di Valentino Bompiani), è una scrittrice e giornalista che vive e lavora a Milano, collaborando con diverse testate giornalistiche. Con la prima delle sue opere, Amore Nero, ha vinto il Premio Viareggio Opera prima nel 1984, mentre dal suo Quando sei nato non puoi più nasconderti, il regista Marco Tullio Giordana ha tratto un film, premiato con il Nastro d'Argento per l'anno 2005, alla produzione.Negli ultimi anni si è concentrata su un giornalismo dalle forti connotazioni sociali, incentrando la propria attenzione - ad esempio - sulle figure imprenditoriali nei paesi in via di sviluppo (Ricchi tra i poveri, Longanesi 2006) o realizzando lunghe interviste con protagonisti dei nostri tempi come Bunker Roy,...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi