Categorie
Editore: Bompiani
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
Pagine: 171 p., Brossura
  • EAN: 9788845276149
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,13

€ 7,12

€ 9,50

Risparmi € 2,38 (25%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Paola Arosio

    13/07/2014 16.40.06

    Spocchioso. Irritante. Insultante per molti lettori (che sono i vostri veri datori di lavoro, cari Timpano e Leofreddi). In difesa con i paraocchi di una categoria (i librai) che conta si' ottimi professionisti ma anche tanti insopportabili ignoranti ("Avete una biografia di Malcolm X?" "...." "Non l'ha mai sentito vero? Provi a cercare 'X' come cognome...."). Fuori dalla realta'. Furbatina per raccogliere maldipancia antitecnologici. Fa venire voglia immediata di comprare online un ebook...

  • User Icon

    Giuseppe Roberto Mignosi

    04/06/2014 21.00.10

    Per taluni profili il libro sarebbe ottimo. Riesce infatti a tratteggiare le problematiche quotidiane del libraio non solo con molto senso dell'umorismo ma anche e sopratutto con sfoggio di cultura, lieve e mai pedante. Si comprende che gli autori-librai i libri non li vendono solamente ma li leggono e sopratutto li amano. Ciò che, tuttavia, mi ha infastidito nel testo è la profonda antipatia (non ironia, proprio antipatia) che traspare nei confronti dei lettori (meglio, dei frequentatori di librerie) che, dopo una panoramica tutt'altro che lusinghiera sulle varie tipologie, fa dire agli autori "a ben vedere, il numero dei clienti, sopratutto gli assidui, che grufulano tra gli scaffali della libreria, un certo carico di problemi irrisolti lo porta con sè"; sfortunato pertanto quel libraio che deve "affrontarne tre o quattro per volta, senza nemmeno qualche pastiglia di valeriana o biancospino da somministrare per abbatterli". Per carità, è lecito sorridere di tutti ma, in fondo, sono questi mentecatti che danno ancora da vivere a tanti librai e, forse, anche i poveri lettori meriterebbero un pizzico di rispetto.

  • User Icon

    Pietro Busalacchi

    12/04/2014 19.21.58

    Il libro è scorrevole e divertente da leggere. Però i due autori Massimiliano Timpano e Pier Francesco Leofreddi non mantengono quanto scritto nella quarta di copertina: "Ora anche noi librai abbiamo intenzione di dire la nostra, sul libro, sul libro elettronico, sulle librerie, sugli editori, sugli scrittori, sui best seller, sui mega seller, sul self-publishing e svelare tutti i segreti di un mestiere faticoso [...]". Il libro è composto di 171 pagine ringraziamenti inclusi affronta nei vari capitoli tutti i punti elencati ma...sono cenni sull'infinito! Peccato, forse potevano prendere un po' meno in giro la varia (dis)umanità che frequenta la loro libreria e darci una idea più precisa di verso dove sta andando l'affascinanete mestiere del libraio. Penso che gli editor della Bompiani tanto severi con le matricole di Masterpiece si siano questa volta distratti.

Scrivi una recensione