Il cielo per ultimo - Michele Cecchini - ebook

Il cielo per ultimo

Michele Cecchini

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 3,22 MB
Pagine della versione a stampa: 256 p.
  • EAN: 9788833931944
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Si chiama Emilio Cacini ma tutti lo conoscono come Soldo di Cacio perché è basso e goffo.
La sua vita è sempre stata una storia semplice, di quelle senza aneddoti. Cacio è un uomo mite, insegna educazione artistica alle scuole medie e vive a Livorno, nel rione di Ardenza Mare.
Da sempre coltiva la passione per le immagini, tanto che spesso associa le situazioni che vive ai dipinti dei suoi pittori preferiti.
Vorrebbe tanto rivelare il suo segreto, che riguarda la relazione clandestina con Ilaria, una donna con un passato da brigatista, ma nessuno glielo chiede.
Cacio ha un figlio, Pitore, un bambino che parla una lingua tutta sua, fatta di parole incomprensibili, inventate: folmedina, parassonio, golbetico...
Cacio sembra non farne un dramma e anzi si impegna a trovare forme di comunicazione alternative alle parole, nel tentativo di stringere un legame sempre più forte con suo figlio.
Seppure disorientato, Cacio ha un mondo dentro di sé e va per la sua strada, ed è una strada gentile e allo stesso tempo forte nel passare attraverso la solitudine e nel creare armonia dalla disarmonia da cui si sente circondato. Nel tentativo di trovare una autenticità che vada al di là delle parole, Cacio sembra dire che il mondo può essere in tanti modi differenti, basta sapere inventarlo.

Michele Cecchini ha un immaginario tutto suo. È un realismo magico, fatto di delicatezza, tenerezza e stupore per le cose.
Scrive usando una lente speciale per guardare e raccontare il mondo, che vola leggero come in una bolla di sapone.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 3
5
2
4
0
3
0
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Julo

    27/09/2019 14:00:33

    Nonostante sia di un genere letterario che mi piace, l'ho trovato noioso.

  • User Icon

    Victor

    20/07/2019 08:15:34

    Un romanzo estremamente riuscito, mai noioso: disegna una Livorno spassosa e variopinta che fa da sfondo alle vicende di un antieroe che si muove con autoironia e sensibilità tra personaggi mai banali, immuni alla noia a cui una vita ordinaria sembra destinarli. Non c'è nulla di scontato in questa rappresentazione: i problemi non sono celati ma nessun ostacolo è avvertito come invalicabile. Credo che Cecchini si sia divertito a scrivere questo libro ( non posso pensare al mago Trash bersagliato dalle proteste dei suoi clienti ), forse contagiato dal proverbiale sarcasmo e dall'apertura mentale degli abitanti della città del Vernacoliere. Sembra infatti in alcuni punti che il narratore autodiegetico contempli con stupore e riconoscenza il quartiere strampalato ma accogliente in cui si ritrova catapultato. "Il cielo per ultimo" costituisce un consigliatissimo antidoto contro l'insopportabile retorica ed il conformismo di molta letteratura contemporanea.

  • User Icon

    RICCARDO

    10/07/2019 17:30:14

    Bellissimo romanzo, una storia colorata e strampalata, piena di dolcezza, gentilezza, tenerezza e fantasia. Mi ha fatto sognare, riflettere, sorridere... mi ha portato in un mondo meraviglioso che pochi libri sanno fare. Riuscire a scovarlo nell'attuale mondo di bestseller iperconsigliati e di romanzi spesso banali, e' stata una bellissima e piacevole sorpresa. Sara' difficile scordare questo dolcissimo romanzo. Per me e' sicuramente "fabado", "coltado" e "cebado"! (cosi' lo leggerete per scoprire le parole e la fantasiosissima storia...)

  • Michele Cecchini Cover

    Insegna materie letterarie. Tra le sue pubblicazioni: Dall’aprile a shantih (2010), Per il bene che ti voglio (Erasmo, 2015) e Il cielo per ultimo (Bollati Boringhieri, 2019). Approfondisci
Note legali