Cima delle nobildonne - Stefano D'Arrigo - copertina
Salvato in 13 liste dei desideri
attualmente non disponibile attualmente non disponibile
Info
Cima delle nobildonne
9,72 € 18,00 €
LIBRO USATO
Dettagli Mostra info
Cima delle nobildonne
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
17,10 € Spedizione gratuita
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
17,10 € Spedizione gratuita
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Cima delle nobildonne - Stefano D'Arrigo - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

"Cima delle nobildonne" ha segnato, nel 1985, il ritorno al romanzo di Stefano D'Arrigo dopo il tour de force di Horcynus Orca. È un cambiamento totale di scenari e atmosfere: non più il mito omerico, lo sfrenato sperimentalismo linguistico, ma un itinerario di conoscenza nei templi della medicina e una lingua secca e tagliente, limpida ma percorsa da profonde correnti simboliche. Il romanzo si svolge tra laboratori di ricerca e ospedali d'avanguardia, dove assistiamo alla vertiginosa operazione chirurgica per trasformare in vera donna il bellissimo ermafrodito adolescente amato dall'emiro di Kuneor. Tra gli interrogativi della scienza e le più sfrenate invenzioni fantastiche, un romanzo per parlare dei più universali dei temi: la vita e la morte.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2006
8 marzo 2006
LVI-182 p., Rilegato
9788817009850

Valutazioni e recensioni

3,5/5
Recensioni: 4/5
(2)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(0)
3
(0)
2
(1)
1
(0)
ant
Recensioni: 2/5

Ha ragione l'utente che mi ha preceduto, questo testo è(secondo me) di difficile lettura. Gruppo di studiosi della placenta ,scoprono che all' interno della sostanza vitale, vi sono tossine mortali, in più il testo è caratterizzato dall'operazione di un ermafrodito. Il tutto si svolge in modo poco scorrevole, con una scrittura un po ostica

Leggi di più Leggi di meno
marco v
Recensioni: 5/5

E' quasi impossibile raccontare in poche righe il mio rapporto con Stefano D'Arrigo. Ma dopotutto che importa? Per una tesi che non voleva finire, per un romanzo straordinario come Horcynus Orca, che da solo potrebbe ribaltare un canone, e anche per Cima delle nobildonne. Finalmente, ci hanno restituito (dopo 21 anni!) il secondo romanzo di D'Arrigo. Come capita spesso agli appassionati, è il non-capolavoro che piace persino più del capolavoro riconosciuto. Per questo libro vale la pena violentare la grammatica e dire che "è stato scritto domani". Questo romanzo (lui, Stefano, sornione, lo definiva "romanzetto") non assomiglia a nulla, a niente mai visto o sentito o letto prima. Forse può rimandare a quei testi di medicina orientali, o arabi, di tremila anni fa. Ma nulla di più e di altro. Cima delle nobildonne non assomiglia a nient'altro che a se stesso. Vi viene alla mente un altro libro del quale si possa dire altrettanto senza timori di smentite? Ora che è tornato a disposizione nelle librerie, lo raccomanderò a tutti, anche a coloro che so già non lo capiranno, con questa sua trama irraccontabile e una lingua fredda come il ghiaccio che gela e ferisce, taglia, necrotizza. C'è tempo... il Tempo è Galantuomo. D'Arrigo, amante dello sport, diceva che scriveva per la maratona delle Olimpiadi, non per le corse campestri. D'Arrigo resterà. Questo suo secondo romanzo svergognerà (ora che lo possiamo rileggere) il 95% della narrativa italiana pubblicata da allora ad oggi. E forse anche domani.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,5/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(0)
3
(0)
2
(1)
1
(0)

Conosci l'autore

Stefano D'Arrigo

(Alì, Messina, 1919 - Roma 1992) scrittore italiano. Dopo un esordio in versi (Codice siciliano, 1957), ha esercitato la critica d’arte e, per più di quindici anni, si è dedicato alla stesura di un discusso romanzo-fiume, Horcynus Orca, (1975), summa della ricchezza affabulatoria della narrativa siciliana. Immaginoso e ironico, ma in uno stile più accessibile, il suo secondo romanzo, Cima delle nobildonne (1985).

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore