Salvato in 33 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
La ciociara
14,90 €
;
Blu-ray
Dettagli Mostra info
La ciociara Venditore: OCCHIO AL FILM + 4,90 € Spese di spedizione Solo 1 prodotto disponibile
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
OCCHIO AL FILM
14,90 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
ibs
19,99 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
OCCHIO AL FILM
14,90 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
ibs
19,99 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Nome prodotto
12,99 €
Chiudi
La ciociara di Vittorio De Sica - Blu-ray
La ciociara di Vittorio De Sica - Blu-ray - 2
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

Giovane vedova e la figlia tredicenne lasciano Roma alla volta del natio paese ciociaro per sfuggire ai bombardamenti alleati del 1943. Incontrano, tra gli sfollati, un giovane partigiano ma anche, dopo l'arrivo degli alleati, le violenze delle truppe marocchine, che abusano delle due donne. Il film ha avuto un rifacimento nel 1989.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

Blu-ray
Vietato ai minori di 14 anni
8057092000755
Chiudi

Premi

    1961 - Oscar [Academy Awards] - Miglior attrice - Loren Sophia
    1961 - Festival di Cannes - Miglior attrice - Loren Sophia
    1961 - Nastro d'Argento - Miglior attrice - Loren Sophia
    1961 - David di Donatello - Miglior attrice - Loren Sophia

Informazioni aggiuntive

Film in bianco e nero
Mustang Entertainment, 2014
Mustang
110 min
Italiano (LPCM Stereo)
Italiano per non udenti
1,85:1
PAL AreaB
speciale: "A proposito di... La Ciociara" - "La Ciociara 40 anni dopo" - "Sophia Loren mamma?" - "La più bella è anche la più brava" - "Sophia Loren festeggia l'Oscar"; trailers; presentazione: Presentazione del film di Maurizio Porro; scene inedite in lingua originale: scena alternativa

Conosci l'autore

Sophia Loren

1934, Roma

Nome d'arte di Sofia Villani Scicolone, attrice italiana. Cresciuta nei bassi di Napoli e allevata da una madre dalla bellezza fuori dal comune che, anche se per poco, lavora come sosia di G. Garbo, grazie a una corporatura da dea greca e un volto solare comincia giovanissima a lavorare nei fotoromanzi e a incantare le giurie di Miss Italia. Ben presto passa al cinema in particine di poche pose che già mostrano tuttavia quanto la volitiva ragazza riempia l’inquadratura con la sua straordinaria presenza scenica. Nel 1953 gira Africa sotto i mari di G. Roccardi e adotta quel cognome d’arte, Loren, che ne rende facilmente pronunciabile, quasi musicale l’enunciazione. Lo stesso anno folgora il produttore C. Ponti, destinato a diventare suo pigmalione e fortunato marito. Questi le offre un contratto...

Jean Paul Belmondo

1933, Neuilly-sur-Seine

Attore francese. Gli studi all’Accademia d’arte drammatica di Parigi gli aprono le porte di un’intensa attività teatrale e cinematografica. Atletico (è stato boxeur in gioventù), con un viso segnato eppure affascinante, «Bebel» (come viene soprannominato) conquista le platee internazionali nel 1960 con il ruolo del nevrotico protagonista di Fino all’ultimo respiro di J.-L. Godard, film manifesto della Nouvelle vague a cui presta la sua dinoccolata baldanza da «simpatica canaglia», e con quello del giovane intellettuale innamorato di S. Loren in La ciociara (1960) di V. De Sica. Negli anni seguenti ripropone personaggi al limite della sfrontatezza: sacerdote votato all’abnegazione e all’apparente insensibilità...

Raf Vallone

1916, Tropea, Vibo Valentia

"Propr. Raffaele, attore italiano. Già calciatore e giornalista, viene scelto da G. De Santis come interprete di Riso amaro (1949). Questo e altri film «neorealistico-popolari» (Non c'è pace tra gli ulivi, di G. De Santis e Il cammino della speranza, di P. Germi, 1950; Anna, di A. Lattuada, 1951, e Roma ore 11 di De Santis, 1952) gli consentono di abbozzare con efficacia un personaggio rude e sanguigno e gli aprono le vie del successo internazionale (Teresa Raquin di M. Carné, 1953; El Cid di A. Mann, 1961; Fedra di J. Dassin, 1962, e, soprattutto, Uno sguardo dal ponte di S. Lumet, 1962). Tra gli altri suoi film italiani si ricordano: La spiaggia (1953) e Guendalina (1957) di Lattuada, La garçonniere di De Santis, e La ciociara di V. De Sica (1960). Negli ultimi anni si dedica soprattutto...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore