Il clan dei marsigliesi

Le scoumouné

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Le scoumouné
Paese: Francia
Anno: 1972
Supporto: DVD
Vietato ai minori di 14 anni
Salvato in 7 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 11,87 €)

Robert ("lo scomunicato"), tentando di salvare l'amico Xavier dalla prigione, affronta il gangster Villanova, lo uccide e così si impadronisce dei loschi traffici del morto. Catturato dopo un sanguinoso scontro con una banda di negri, è condannato a vent'anni di prigione. Dopo la guerra, Robert riprende la sua attività, sempre tra mille rischi, ma ormai sempre più solo.
5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    roberto

    22/10/2019 10:20:15

    un classico del tempo cast eccezionale un film da collezione

  • Produzione: A & R Productions, 2015
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 101 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Francese (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Jean Paul Belmondo Cover

    Attore francese. Gli studi all’Accademia d’arte drammatica di Parigi gli aprono le porte di un’intensa attività teatrale e cinematografica. Atletico (è stato boxeur in gioventù), con un viso segnato eppure affascinante, «Bebel» (come viene soprannominato) conquista le platee internazionali nel 1960 con il ruolo del nevrotico protagonista di Fino all’ultimo respiro di J.-L. Godard, film manifesto della Nouvelle vague a cui presta la sua dinoccolata baldanza da «simpatica canaglia», e con quello del giovane intellettuale innamorato di S. Loren in La ciociara (1960) di V. De Sica. Negli anni seguenti ripropone personaggi al limite della sfrontatezza: sacerdote votato all’abnegazione e all’apparente insensibilità in Léon Morin, prete (1961) di J.-P. Melville, sergente francese cinico e disgustato... Approfondisci
  • Claudia Cardinale Cover

    "Attrice italiana. Mentre frequenta il Centro sperimentale di cinematografia, il produttore F. Cristaldi le propone un contratto a lungo termine (e in seguito la sposa). Con I soliti ignoti (1958) di M. Monicelli e con il sequel L’audace colpo dei soliti ignoti (1959) di N. Loy, il pubblico si accorge di questa attrice dalla bellezza corrusca, subito notata anche da L. Visconti, che la vuole in Rocco e i suoi fratelli (1960), film in cui comincia a emergere il suo profilo drammatico, fino ad allora messo in ombra dal ruolo di ragazza di borgata, splendida e non priva di una certa malizia; personaggio, quest’ultimo, che comunque non abbandona, per es. con Il bell’Antonio di M. Bolognini, e I delfini di F. Maselli, ambedue del 1960. La sua personalità si consolida nella parte di ballerina dalla... Approfondisci
Note legali