Classic for the People vol.2 - CD Audio di Royal Philharmonic Orchestra,Barry Wordsworth

Classic for the People vol.2

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Direttore: Barry Wordsworth
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 2
Etichetta: Brilliant Classics
Data di pubblicazione: 8 ottobre 2014
  • EAN: 5028421949352
Opere di Strauss, Suppé, Sousa, Gershwin, Lehár, Verdi, Grieg, Saint-Saëns, Holst, Wagner, Ciaikovsky, Bizet, Mendelssohn, Mussorgsky, Puccini, Rossini, Kachaturian, Bliss, Borodin
Questo cofanetto doppio propone una collaudatissima antologia di classici, celebri brani orchestrali o comunque si vogliano definire queste famose opere che potrebbero trovare un pubblico nuovo, perché nel mondo ci sono ancora moltissime persone che non hanno mai ascoltato – tranne forse che nelle pubblicità televisive – la Rhapsody in Blue di George Gershwin, O mio babbino caro di Giacomo Puccini, la Danza delle spade di Aram Khachaturian, i Quadri di un’esposizione di Modest Mussorgsky, l’inizio del poema sinfonico Così parò Zarathustra di Richard Strauss o La bella addormentata nel bosco di Piotr Ilic Ciaikovsky. Queste e altre opere vengono presentate in questo cofanetto doppio nella splendida interpretazione della Royal Philharmonic Orchestra, una delle orchestre migliori del mondo.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Royal Philharmonic Orchestra Cover

    Orchestra londinese costituita nel 1946 da Thomas Beecham e inizialmente annessa alla Royal Philharmonic Society. Già negli anni '50 acquistò una solida fama con la partecipazione ai festival di Edimburgo e Glyndebourne e con una copiosa produzione discografica. Alla scomparsa di Beecham (1961), la direzione musicale passò a R. Kempe, che consolidò il prestigio internazionale del complesso, trasformatosi intanto in organismo gestito direttamente dai suoi componenti. A Kempe succedettero come direttori stabili A. Dorati (1975-78), Walter Weller (1989-85), A. Previn (1985-91); dal 1987 il direttore artistico è V. Askenazij. Approfondisci
Note legali