Coco Chanel (2 DVD)

Coco Chanel

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Coco Chanel
Paese: Italia; Francia; Gran Bretagna
Anno: 2008
Supporto: DVD
Numero dischi: 2
Salvato in 18 liste dei desideri

€ 14,99

Punti Premium: 15

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 14,94 €)

Parigi, 1954: dopo un'assenza di quindici anni, Coco Chanel torna sulle scene della moda. E nella trepidazione di un presente carico di promesse e di incertezze, la stilista comincia a ricordare: le privazioni della guerra, la morte della madre giovanissima, l'abbandono del padre, l'orfanotrofio...E ancora il talento, la tenacia, i sacrifici, il coraggio che trasformeranno Gabrielle Bonheur in Coco Chanel...
  • Produzione: Rai-Trade, 2020
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 200 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Formato Schermo: 1,77:1
  • Area2
  • Contenuti: dietro le quinte (making of); foto
  • Barbora Bobulova Cover

    Propr. Bobul’ová B., attrice slovacca. Interprete di film per la televisione, viene scelta per il ruolo di Natalia in Il Principe di Homburg (1997) di M. Bellocchio ed è poi la protagonista di Ecco fatto (1998) di G. Muccino, film giovanilistico sulla gelosia, e di Mirka (2000) di R. Benhadj, dove interpreta una donna vittima di uno stupro etnico. Con La spettatrice (2004) di P.?Franchi raggiunge la sua piena maturità artistica interpretando la figura di una giovane donna che spia di nascosto l’uomo di cui è innamorata. L’anno successivo conferma la solidità del suo talento dando vita al personaggio di Irene, la manager che rinuncia alla ricchezza e alla carriera per darsi alla carità e per ritrovare sé stessa nel difficile e coraggioso Cuore sacro (2005) di F.?Ozpetek. È una giovane moglie... Approfondisci
  • Shirley MacLaine Cover

    "Nome d'arte di S. MacLean Beaty, attrice statunitense. Sorella maggiore di W. Beatty, vanta una carriera di successo come ballerina a New York fin dal 1950, prima di approdare al grande schermo tra i protagonisti del macabro e ironico balletto di La congiura degli innocenti (1955) di A. Hitchcock. Con il viso sbarazzino, il caschetto di capelli rossi, il fisico dinoccolato e i modi da monella, si ritaglia un personaggio anticonformista che si adatta alla commedia demenziale (Artisti e modelle, 1955, di F. Tashlin, con la coppia Martin-Lewis) e sofisticata (Tutte le ragazze lo sanno, 1959, C. Walters), ma anche al dramma sentimentale (la piccola ragazza ingenua, innamorata di F. Sinatra fino al sacrificio, in Qualcuno verrà, 1959, di V. Minnelli) ed esistenziale (l'insegnante omosessuale calunniata... Approfondisci
Note legali