Categorie

Andrea Golino

Editore: Giunti Editore
Collana: Peccati di gola
Anno edizione: 2016
Pagine: 160 p. , ill. , Rilegato

14 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Casa e cucina - Opere e ricette generali

  • EAN: 9788809819580

Ci sono mattine in cui svegliarsi da soli è una scocciatura. Molto meglio essere in due, sussurrare buongiorno in un orecchio e preparare una colazione epica da servire tra cuscini e lenzuola. Certo non la solita, trangugiata in fretta prima d’imbattersi nella frenetica routine quotidiana. Ma quella lenta della domenica o delle vacanze, una dolce coccola prima di dedicarsi a un’intera giornata di relax.

“Colazione a letto” dello chef Andrea Golino, specialista in Finger Cuisine e volto noto di Gambero Rosso Channel, prima ancora che un ricettario è un manuale d’amore. Ventiquattro menù pensati per la coppia che ha bisogno di cominciare la giornata col sorriso. E con le giuste energie per volersi bene.

Ispirate da felici ricordi d’infanzia, momenti in famiglia o con gli amici, viaggi e soprattutto dalla compagna, le ricette di Golino sono fresche ma ben ancorate ai cardini dell’international breakfast. E tanti saluti ai luoghi comuni. Una “Colazione d’amore” a base di krapfen, ciambelle, baguette burro salato e marmellata, cappuccino freddo. “Scetate songh ’e nnove” con casatiello, grissini, caffè napoletano e Marsala. “Braveheart” a base di scones, pudding al caffè e caramello, the alla vaniglia. Profumi dal Mediterraneo “Silvana”, fette biscottate con composta di pere e rosmarino, yogurt greco, noci e miele. Poi giù di “Sweet&Sour”, con chocolate cake, sandwich alla zucca, biscotti alle arachidi e succo di melograno.

Con un pizzico d’amore e le dritte dello chef, maritozzi, biscotti, pancake, french toast, torte alla carota, strudel, cous cous dolci e millefoglie alla frutta non avranno più segreti. Il libro vi guiderà passo passo nei procedimenti, consigliandovi l’orario ideale per la sveglia. E se a darvi il buongiorno sarete soli, basterà dimezzare gli ingredienti. Perché anche da single è importante concedersi un buon inizio di felicità.

Recensione di Filippo Benedetti Valentini