The Collected Works of Henry Fielding

Austin DobsonHenry FieldingHarry A. LewisConny Keyber

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: PergamonMedia
Formato: EPUB
Testo in en
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
  • EAN: 9783956700644

€ 0,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

This comprehensive eBook presents the complete works or all the significant works - the Œuvre - of this famous and brilliant writer in one ebook - 6200 pages easy-to-read and easy-to-navigate: • History of Tom Jones, a Foundling• Joseph Andrews, Vol. • An Apology for the Life of Mrs. Shamela Andrews• Joseph Andrews • Amelia • With the World's Great Travellers, Volume • The Lovers Assistant; Or, New Art of Love and Ovid• The Journal of a Voyage to Lisbon• The History of the Life of the Late Mr. Jonathan Wild the Great• The Works of • A Journey from This World to the Next• Amelia• Jonathan Wild• Joseph Andrews• Tom Jones• The Works of • The Old Debauchees. A Comedy
  • Austin Dobson Cover

    (Plymouth 1840 - Ealing, Londra, 1921) poeta e critico inglese. Noto per la facile vena e le poesie amene ed erudite, quali quelle raccolte in Illustrazioni in rima (Vignettes in rhyme, 1873) e in Proverbi in porcellana (Proverbs in porcelain, 1877), tentò sottili analisi di caratteri nei monologhi drammatici. Figura di spicco dell’estetismo anglosassone, scrisse saggi su Fielding (1883), Walpole (1890), Richardson (1902). Approfondisci
  • Henry Fielding Cover

    Scrittore inglese. Di famiglia nobile ma non facoltosa, studiò a Eton e all'Università di Leida. Dopo un'intensa attività di commediografo, libellista e giornalista, si ritirò in campagna con la moglie che aveva sposato nel 1734; ma, dissipate in breve tempo le sue sostanze, ritornò a Londra e iniziò la carriera legale. Nel 1748 diventò giudice. Rimasto vedovo, si risposò con la cameriera della prima moglie. Nel 1752 pubblicò un periodico letterario, "The Covent-Garden Journal". Gravemente malato di gotta e idropisia, si recò a Lisbona nella speranza di un giovamento, ma vi morì due mesi dopo. Del viaggio a Lisbona resta il celebre "Diario" postumo (1755). Esordì come narratore nel 1742 con "La storia delle... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali