Il colore della paura

Gérard de Cortanze

Traduttore: D. Comerlati
Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2010
Pagine: 294 p., Rilegato
  • EAN: 9788811681762
Descrizione

Alta Savoia, 1859. La neve avvolge in una coltre silenziosa la piccola cittadina di Rumilly. Due bambini corrono nel bianco sterminato. Per festeggiare il loro decimo compleanno hanno deciso di sfidare la proibizione paterna e intrufolarsi nella tenuta del Castello. In punta di piedi si avvicinano alla finestra e incollano il naso al vetro. Devono scoprire se quello che si racconta del padrone di casa è la realtà. Quello che vedono è ancora più sorprendente delle voci di paese. Il canarino rinchiuso nella gabbia dorata è davvero tutto blu, e dello stesso colore è il viso del suo padrone: Jean-Antoine Giobert, che vive da sempre isolato in quell'edificio in rovina circondato dai campi di Isatis tinctoria, una pianta che fornisce un particolarissimo colore blu. Unico superstite di una famiglia massacrata durante la rivoluzione, il ricco signorotto non ha che un'unica passione e ossessione: l'indaco. Lo studia e lo sperimenta in ogni sua sfumatura e gradazione, per poi venderlo a peso d'oro. Tutta la sua esistenza è dedicata alla ricerca del blu perfetto, per il quale partecipa anche a concorsi per la premiazione del colore più puro. Concorsi che vince l'uno dietro l'altro senza timore degli avversari. Ma nei giorni successivi a questi concorsi vengono scoperti efferati delitti che sono pericolosamente simili ai deliri onirici di cui Giobert è preda ormai da molte notti. Dovrà intrecciare la ricerca del blu assoluto con quella dell'assassino in una spirale cupa e ipnotica.

€ 18,60

Venduto e spedito da Libreria Dedalus

Solo una copia disponibile

+ 3,00 € Spese di spedizione

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 15,81

€ 18,60

Risparmi € 2,79 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 11,50 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Luciano

    20/12/2010 00:03:23

    Bella ambientazione storica ma il romanzoha poca sostanza. Una trama che non decolla con un finale scadente.

  • User Icon

    iri

    26/11/2010 18:47:16

    Un'idea affascinante e una conclusione avvincente; ma uno stile a mio avviso troppo spesso pedante. Il tentativo di rendere la morbosa ossessione del protagonista per il colore blu risulta nella maggior parte dei casi meramente didascalico. Gestendo meglio la soluzione finale della storia, e dipanandola maggiormente nel corso del romanzo, si sarebbe senza dubbio potuto renderne meno ripetitiva la struttura. Una nota di merito per la grande cura riservata all'ambientazione storica e la vividezza con cui i paesaggi vengono descritti. Aggiungo mezzo voto.

Scrivi una recensione