I colori dell'incendio - Pierre Lemaitre - copertina

I colori dell'incendio

Pierre Lemaitre

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Elena Cappellini
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 4 settembre 2018
Pagine: 504 p., Rilegato
  • EAN: 9788804702030
Salvato in 134 liste dei desideri

€ 19,00

€ 20,00
(-5%)

Punti Premium: 19

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

I colori dell'incendio

Pierre Lemaitre

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


I colori dell'incendio

Pierre Lemaitre

€ 20,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

I colori dell'incendio

Pierre Lemaitre

€ 20,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 20,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

I colori dell'incendio è il secondo attesissimo romanzo della trilogia inaugurata con Ci rivediamo lassù – premio Goncourt 2013 –, un'opera in cui ritroviamo appieno il talento straordinario, l'originalità visionaria e la lingua immaginifica di Pierre Lemaitre.

"Marcel Péricourt era un esponente della Francia di una volta, quella che un tempo aveva guidato l'economia da buon padre di famiglia. Nessuno sapeva esattamente cosa stessero portando al cimitero, se un importante banchiere francese o il passato che incarnava"

Febbraio 1927. La Parigi che conta assiste al funerale del banchiere Marcel Péricourt. La figlia Madeleine deve prendere le redini dell'impero finanziario di cui è l'erede, ma il destino decide diversamente: suo figlio Paul, un bimbo di sette anni, compie un gesto inatteso e tragico che la porterà alla rovina. Posta di fronte alle avversità, alla cattiveria degli uomini, alla cupidigia della sua epoca, alla corruzione e all'ambizione del suo ambiente, Madeleine dovrà fare ricorso alla sua intelligenza e a tutte le sue energie, ma anche a soluzioni machiavelliche, per sopravvivere e ricostruire la sua vita. Compito reso ancora più difficile dalle circostanze, in una Francia che osserva, impotente, i primi colori dell'incendio che devasterà l'Europa. I colori dell'incendio è il secondo attesissimo romanzo della trilogia inaugurata con Ci rivediamo lassù – premio Goncourt 2013, tradotto in ventisei lingue e un milione di copie vendute nel mondo –, un'opera in cui ritroviamo appieno il talento straordinario, l'originalità visionaria e la lingua immaginifica di Pierre Lemaitre.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,89
di 5
Totale 27
5
8
4
10
3
7
2
2
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    paola

    17/05/2020 17:15:58

    bellissimo capitolo della trilogia di Lamaitre, in cui ,in seguito a lutti gravi, la protagonista,deve affrontare scelte decisive

  • User Icon

    chiara

    12/05/2020 13:09:01

    L'abilità di questo straordinario autore è quella di raccontare la storia dei sui protagonisti nella Storia. Riusciamo a percepire la completa compenetrazione della 'storia' nella 'Storia' e viceversa senza soluzione di continuità; e dentro ci finiamo anche noi che ne rimaniamo intrappolati in un tutto narrativo che ci trascina al suo interno e dal quale non vogliamo assolutamente uscire. Seconda parte di una 'trilogia', la storia inizia col romanzo "Ci rivediamo lassù", anch'esso imperdibile.

  • User Icon

    Davide

    22/09/2019 09:37:43

    Il libro è scritto molto bene, nulla da dire, tuttavia ritengo che la trama faccia un po' acqua. Il finale infatti viene liquidato troppo in fretta e quasi sbrigativamente, questo per me è l'unico difetto. Nonostante questo è un bel libro, e lo consiglio, anche se non si ha letto "ci rivediamo lassù".

  • User Icon

    vera

    21/09/2019 08:53:23

    Una storia di vendetta. Madeleine Pericourt, che avevamo lasciato ricca ereditiera alla fine del primo volume della saga, si ritrova sola, con un figlio paraplegico, imbrogliata e lasciata senza un centesimo dai maneggi di un avido pretendente rifiutato, di uno zio politico con tanti guai da risolvere e pochi soldi per farlo (il fratello cadetto del padre) e di una dama di compagnia bellissima e senza scrupoli. Attraverso le trame rocambolesche cui Lemaitre mi ha ormai abituato, sullo sfondo storico dell'ascesa di fascismo e nazismo in Europa, Madeleine tesse la sua tela come un ragno attento e paziente e, uno dopo l'altro, incastra e divora i suoi nemici, tornando ad essere la donna che gia' aveva rovinato il cattivissimo marito Predelle nel primo volume della trilogia.

  • User Icon

    lella riccio

    28/08/2019 16:52:26

    ben scritto, inizio convincente e particolare, poi l'interesse cade; complicato con troppi personaggi e una fine assurda e impossibile. è un romanzo quindi travalica la realtà, peccato che sia in un contesto storico ben definito e non fantasioso come le soluzioni. non è un libro che rileggerei

  • User Icon

    mami1674

    30/05/2019 07:12:04

    non è sicuramente un libro che coinvolge dalla prima pagina. un po pesante

  • User Icon

    Vincenzo

    11/03/2019 09:28:42

    Francia, fine anni '20. La protagonista di questo romanzo è Madeleine Pericourt, figlia di un importante banchiere la cui morte sposta gli equilibri e dal funerale di quest'ultimo iniziano una serie di ricatti, tradimenti e vendette che vi terranno incollati al libro nonostante la mole di oltre 500 pagine. Lemaitre è bravo a spiazzare il lettore copovolgendo situazioni e personaggi. Un libro pieno di dolore ma anche di speranza. Ognuno di noi nella propria vita ha perso delle battaglie ed ha vissuto momenti di disperazione e sconforto ma grazie all'aiuto di chi ci sta vicino ed è disposto a tutto per noi, nulla è impossibile, nemmeno ritrovare la propria strada e tornare più forti di prima. Un mezzo per farlo è l'arte in tutte le sue forme, la musica in questo caso specifico. Il romanzo contiene molti riferimenti storici, ben spiegati e dettagliati nei ringraziamenti. Una storia dai tratti shakesperiani che illustra l'ipocrisia dei tempi, la sete di potere e l'avidità, la crisi dei valori e la disfatta morale e sociale. Alla fine di questa lettura ne esce più rafforzata la mia convinzione che molto spesso il talento è figlio della sofferenza e del dolore e che a volte la libertà pesa più di tutto il resto.

  • User Icon

    franca borsani

    11/03/2019 09:02:36

    un discreto libro, sempre ben scritto, ma parente povero del primo di " ci rivediamo lassù". la storia è avvincente, ma sempre più improbabile. un finalino degno di una fiaba per bambini.

  • User Icon

    ciro

    08/03/2019 14:36:10

    Madeleine ha 36 anni, è divorziata, ha un figlio e nessuna intenzione di risposarsi. Come gestire l’immenso patrimonio lasciato dal padre? Difficile fare le scelte giuste, perché se hai potere ma non possiedi gli strumenti per gestirlo, sei destinato a fallire. Ed è così che accade a Madeleine che, oltre a tutto, deve vedersela con una stuolo di arraffoni ingordi. A Madeleine però il destino non riserva solo lo sfacelo perché questa è una storia di vendetta e risalite. Una storia di resilienza e vendetta produttiva perché nata dal desiderio di chi è schiacciato e impotente di cambiare le cose, prima tra tutte, la propria vita.

  • User Icon

    Rossella

    04/02/2019 19:51:49

    Lontano, molto lontano da "Ci rivediamo lassù". Peccato, aveva in mano tutte le carte, quelle giuste. Ma questa volta qualcosa non ha funzionato. Di tutti i suoi libri, quello che mi e' piaciuto meno. Troppe situazioni improbabili, personaggi poco coerenti, e' come se gli fosse sfuggita la magia del suo travolgente ritmo narrativo. Che peccato!

  • User Icon

    Alessia

    04/02/2019 16:25:13

    Il ritmo scema verso un finale che appare frettoloso quanto quello di "Ci rivediamo lassù". Non ho gradito l'eccesso di melodramma e di situazioni improbabili.

  • User Icon

    Loris

    23/01/2019 13:10:40

    L’incipit ad effetto richiama quello di ‘Ci rivediamo lassù’ e vorrebbe eguagliarne la potenza espressiva, ma vi riesce solo parzialmente. Il romanzo si prende del tempo per entrare nel vivo, all’ombra del nume tutelare Dumas, esplicitamente omaggiato. Definita la schiera dei personaggi e delineato lo schema caduta/risalita/vendetta sotteso alla trama, la narrazione si fa rapida e avvincente, a conferma delle doti di Lemaitre, in primis l’abilità nel tratteggio psicologico di figure principali e secondarie. Più della parabola di Madeleine, all’autore pare interessare il quadro storico e sociale della Francia degli anni ‘30, su cui già si proiettano le ombre del futuro conflitto. La libertà del romanziere consente di evidenziare una serie di sinistre risonanze col presente: la speculazione finanziaria che crea e distrugge fortune in tempi rapidissimi, la crisi della democrazia rappresentativa accompagnata dalla tentazione dell’uomo forte, l’ostilità per chi è percepito come straniero (ebrei e polacchi nello specifico), l’invettiva contro la pressione fiscale accompagnata dall’evasione, l’opportunismo di certa stampa nel pilotare e cavalcare l’indignazione ‘popolare’. Nel complesso, questo secondo volume (pressochè autonomo) soddisfa il lettore e lo fa sorvolare su qualche forzatura nella sottotrama spionistica.

  • User Icon

    Massimo

    01/01/2019 18:25:31

    Grande capacità di scrittura, ritmo e suspence in un romanzo quasi d'appendice senza che il termine voglia essere negativo. Forse qualche limite di verosimiglianza verso la conclusione, ma la vendetta familiare che rappresenta il filo rosso del romanzo regge fino alla fine sia nella rappresentazione dei personaggi che nel dramma che si va consumando. L'eccesso di melodramma rispetto al primo episodio della trilogia lo colloca un gradino più in basso rispetto al precedente.

  • User Icon

    AdrianaT.

    01/01/2019 08:55:20

    Non che non parta avvincente, eh... e nemmeno che, per la gran parte, eccetto qualche noioso capitoletto sulle frodi bancarie, non scorra fluido da farti girare volentieri le pagine, però... Però cola a picco nell'ultimo terzo. Come in 'Ci rivediamo lassù', Lemaitre cede sul finale che tira via come se dovesse corrrere a spostare la macchina in seconda fila, mollando i personaggi più interessanti a favore di soluzioni narrative francamente improbabili. Ogni tanto un po' di easy reading non può far male anche se non lascia praticamente nulla e un po' di delusione me la sarei scansata volentieri. Comunque sembra fatto apposta per farne un film, dando una necessaria resettata ai personaggi, potenzialmente un buon film.

  • User Icon

    Rosaria Alessia

    29/12/2018 13:21:24

    Un libro che mi ha colpito in ogni paragrafo

  • User Icon

    Alberto

    16/12/2018 09:33:32

    P.L. è un grande scrittore in grado di creare un quadro di personaggi ben inseriti nell'intrigante intreccio ben cucito sui fatti storici francesi ed i costumi sociali degli anni '20 e '30. Senza scendere nei particolari si può affermare che la figura inizialmente fragile dell'ereditiera caduta in rovina per mano delle persone a lei vicine e che inaspettatamente si rende conto del suo nuovo stato e ordisce un piano di vendetta degno di Dumas è straordinaria per capacità organizzative e acutezza nello scegliere chi l'aiuta, con stratagemmi formidabili. Anche lo stile e la scrittura sono molto buoni, snello il primo, scorrevole e con giuste dosi d'ironia e humor la seconda. Non ci resta che aspettare il terzo e conclusivo romanzo della triologia. Per chi non ha conosciuto P.L. autore di thriller consiglio l'altra triologia, quella con il commissario Camille, tanto piccolo di statura in cm quanto grande nella sua professione, non resterete delusi.

  • User Icon

    Roberto

    04/12/2018 18:33:52

    E’, questo, il primo libro di Pierre Lemaitre che leggo perché, lo ammetto, prima mi era del tutto sconosciuto. La mia attenzione è stata catturata, dapprima, da uno dei tanti banner che scorrono sulle videate dei siti web (bellissima la fotografia di Gordon Parks in copertina …) e poi dalla sinossi e dalle recensioni. Un bel romanzo, con personaggi ben tratteggiati ed una scrittura di ottimo livello (molto buono il lavoro del traduttore: non dovremmo mai dimenticarne l’importanza). E’ un libro che sicuramente merita di essere letto.

  • User Icon

    nanni

    28/11/2018 13:52:53

    Ottimo, da 4 a 5 stelle. Ho letto le prime 200 pagine e molto avvincenti oltre che ottima penna. Se reco con me un libro per prosieguo ritengo risulti interessante... Avevo letto già il precedente romanzo 'ci rivediamo lassù' con mio giudizio favorevole, da cui anche se lettura incompleta, di 'testa e pancia' dò un prematuro giudizio. L'impostazione/contenuto richiama romanzi di grossi scrittori dell' 800, ovviamente con una scorrevolezza di oggigiorno

  • User Icon

    Alinghi

    19/10/2018 10:30:00

    Ci sono tutti gli ingredienti del vero romanzo...amore ambizione tradimento ed ovviamente vendetta. Quadro storico perfettamente ricostruito, personaggi descritti con dovizia di particolari caratteriali, qualche nota non invadente di ironia. Ottimo, a mio avviso in linea con il primo della trilogia

  • User Icon

    angelo

    17/10/2018 13:21:46

    Ingredienti: la quiete di una ricca ereditiera nella Parigi anni ’20, un terremoto economico-familiare che la riduce in miseria, i fulmini di una lucida e spietata vendetta contro gli artefici della sua rovina, i bagliori di un futuro incendio mondiale sullo sfondo. Consigliato: a chi distrugge per raccogliere, a chi sa rialzarsi da ogni caduta con pazienza e determinazione.

Vedi tutte le 27 recensioni cliente
  • Pierre Lemaitre Cover

    Pierre Lemaitre ha insegnato per molti anni letteratura, ed è approdato tardi alla carriera di scrittore e sceneggiatore. Nel suo primo romanzo, Travail soigné, Lemaitre ha reso omaggio ai suoi maestri (Ellroy, McIvanney, Easton Ellis, Gaboriau). Il libro è stato insignito del Prix du premier roman al Festival di Cognac nel 2006. Il Dizionario delle letterature poliziesche, a proposito del libro, ha sottolineato come il "romanzo si faccia ricordare per alcune scene di estrema violenza". A questo proposito, l'autore ha avuto occasione di chiedersi "Nei fatti di assassinio, come si definisce un limite 'ragionevole'?"Il suo secondo romanzo, Robe de marié, è un thriller puro. L'autore spiega di essersi ispirato nella stesura di questo romanzo al titolo di un... Approfondisci
Note legali