Il Colosseo. La storia e il mito

Keith Hopkins,Mary Beard

Traduttore: O. D. Cordovana
Editore: Laterza
Edizione: 2
Anno edizione: 2008
Formato: Tascabile
In commercio dal: 6 novembre 2008
Pagine: VI-245 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788842088189
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Ammirazione, repulsione e un pizzico di autocompiacimento: è la combinazione di emozioni che ancora oggi le imponenti mura del Colosseo suscitano in chi le osserva. Straordinario pezzo di bravura architettonica e indelebile marchio impresso dalla Roma antica nel paesaggio moderno, questo "ammasso di pietre e pietrisco in rovina" non manca mai di evocare un brivido di orrore e trasgressione nel visitatore, che vive il paradosso di trarre godimento da un luogo in cui i Romani assistevano per svago all'assassinio di massa sponsorizzato dallo Stato. Ma la sua fama sembra inattaccabile dal tempo e la sua leggenda si rafforza, ripercorsa nel cinema o in televisione, in guide turistiche o in saggi specialistici. Keith Hopkins e Mary Beard guidano il lettore tra i segreti dei Colosseo e svelano l'enigma del suo fascino, raccontano storia e storie, ma anche veritiere leggende, e guidano il lettore trasversalmente dal Colosseo dei giochi gladiatorii a quello reso ricovero per animali e barche; dalla morte violenta dei martiri protocristiani all'immenso orto botanico in cui a un certo punto si trasformò. Fino ai centurioni "per finta" di oggi.

€ 8,92

€ 10,50

Risparmi € 1,58 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Daniele

    13/03/2010 10:17:12

    Interessante ricostruzione storica delle vicende dell'Anfiteatro Flavio, meglio noto come Colosseo, dalla sua inaugurazione sotto l'imperatore Tito sino al fascismo. Gli autori evidenziano i numerosi dettagli tecnico/scientifici che permettono di penetrare tra le righe dei miti e delle leggende che si sono creati nel tempo, per fare brillare un po' di luce su ciò che effettivamente avvenne all'interno del meraviglioso anfiteatro. La ricostruzione storica segue l'ultima "moda" anglosassone in fatto di storia, poche note e uno stile molto "romanzato" di scrittura (insuperabile sinora "L'ultimo duello" di Eric Jager)sebbene scientificamente ineccepibile. Decisamente raccomandabile.

Scrivi una recensione