Categorie

Georges Simenon

Traduttore: M. Di Leo
Editore: Adelphi
Edizione: 2
Anno edizione: 2004
Pagine: 166 p., Brossura
  • EAN: 9788845918674
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it € 7,56

Scritto da George Simenon nel settembre del 1932, al ritorno da un viaggio in Africa durato due mesi, Colpo di luna è un romanzo di affascinante ambientazione coloniale; una storia di passione e di morte che si staglia su uno scenario di tenebre. Il protagonista della vicenda è Joseph Timar, un giovane fragile e sprovveduto, che, un po' spinto dal caso un po' dall'entusiasmo giovanile e dal desiderio di avventura, lascia la Francia per il Gabon e subito dopo il suo arrivo finisce tra le braccia della moglie del proprietario dell'albergo dove soggiorna, a Libreville. Adèle, questo è il nome della donna, è una personaggio carico di inimitabile sensualità, capace di vincere ogni ostacolo e di legare indissolubilmente il suo destino a quello del giovane. Ben presto Joseph si trova coinvolto in un brutto caso di omicidio che rischierà di travolgere per sempre la sua esistenza. Durante una festa infatti Thomas, il boy dell'hotel, viene assassinato con un colpo di pistola. Nonostante tutti sappiano chi sia stato a sparare, nessuno parla: tutti rispettano i codici inespressi di quell'ambiente, che impongono di tacere. Anche Timar vi si attiene, ma per lui il silenzio si popola di inquietanti fantasmi.
Il volto torbido del mondo delle colonie africane, con la contrapposizione tra la popolazione nera inafferrabile e minacciosa e la comunità bianca composta da funzionari, sbandati e trafficanti, cinici, corrotti e abbruttiti dai casi della vita, rivive nelle pagine di questo elegante noir, frutto della straordinaria creatività narrativa del grande scrittore. La trama non risparmia la suspense del giallo, mentre l'indagine psicologica e l'attenta descrizione di sentimenti, passioni e sensazioni coinvolge i lettori, trascinandoli nel vivo dei tormenti e dei timori del protagonista.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    luciano

    06/12/2015 20.57.02

    A Libreville, in Gabon, da una parte c'è la comunità dei " negri", dall'altra quella dei " bianchi" che contano, il governatore, il procuratore, i commercianti di legname; tutti vanno a letto con Adèle, proprietari dell'Hotel Central, sempre " nuda sotto la seta nera del vestito". Da Adèle " prorompeva un'intensa sensualità, che pervadeva dalla testa ai piedi il suo corpo pienotto di donna". A scombussolare le carte, in questo mondo chiuso, arriva, dalla Francia, Joseph Timar, di ventitré anni, per lavorare in una ditta ormai sull'orlo del fallimento. Joseph si innamora, di un amore torbido di Adelè. Da questa avventura Timar ne uscirà stritolato, angosciato e paranoico e di notte " avrebbe avuto il suo colpo di luna, la sua crisi, come si dice,...". E' un bel racconto ma non è il Simenon che mi piace.

  • User Icon

    wehrkelt

    15/01/2010 19.48.21

    Un Simenon minore, lontano dalle sue solite atmosfere. La scrittura è scorrevole come sempre, il tocco del maestro c'è, ma la vicenda è scontata e i personaggi stereotipati.

  • User Icon

    renntiger

    28/07/2009 16.35.12

    Non mi è piaciuto; mi è sembrato ripetitivo, a tratti anche noioso e la storia non mi ha assolutamente appassionato.

  • User Icon

    Alessio

    03/11/2006 17.22.19

    inizia con l'inquietudine, a Libreville, dove il clima malsano è il primo attore di ogni azione, unico neo del libro è il nome del protagonista, il resto è straordinario.

  • User Icon

    vidforull

    29/08/2006 10.20.16

    molto bella l atmosfera dell africa coloniale e anche la trama è ben sviluppata

  • User Icon

    annina75

    24/05/2006 13.57.05

    Non è il miglior Simenon!

  • User Icon

    Franco

    25/07/2005 17.06.21

    Uno dei primi romanzi "duri" di Simenon a causa del quale fu citato in giudizio (vincendo la causa) dalla padrona di un albergo africano che si era riconosciuta nella protagonista. Storia di decadenza e immersione, immersione in un continente sconosciuto, misterioso, opprimente e affascinante, proprio come l'intimo di ogni uomo. Deve qualcosa a "Cuore di tenebra" di Conrad, anche se è certamente più scorrevole.

  • User Icon

    Guido

    01/02/2005 10.43.35

    veramente bello. un bellissimo ritratto dell'Africa coloniale e una storia davvero affascinante.

  • User Icon

    Mara

    27/01/2005 14.31.33

    Straordinario, come tutti i suoi romanzi. Ottimo ritmo, ambientazione e personaggi affascinanti, tutti, nessuno escluso. Da leggere.

  • User Icon

    Andrea

    10/09/2004 17.29.37

    Simenon è bravo soprattutto a descrivere le atmosfere e si respira veramente l'Africa coloniale in questo buon libro a cui però manca il tocco di classe finale per essere considerato invece un piccolo capolavoro.

  • User Icon

    Tamara

    09/09/2004 08.58.07

    Splendido! Un'altra perla di questo grandioso scrittore, che con la sua scrittura pulita,lucida e diretta costruisce ancora una volta personaggi ed intrecci che difficilemnte si dimenticano!

  • User Icon

    VIVY

    30/08/2004 10.44.28

    Simenon non delude mai. "Colpo di luna" è coinvolgente,lo si legge d'un fiato e quando si arriva al finale, questo, sorprendentemente ha qualcosa d'ironico lasciando finalmente al lettore la possibilità di tirare un sospiro di sollievo,dopo tutta la tensione che ha caratterizzato il libro. Bello, lo consiglio a chi ama il genere e anche a chi non conosce Simenon.

  • User Icon

    marino

    22/06/2004 06.33.52

    Come sempre Simenon ha fatto centro... Una splendida immagine di ambiente coloniale fa da sfondo all'ennesima storia ben congegnata dalla fertile fantasia dello stupendo scrittore! Mi chiedo solamente come continuino ad uscire regolarmente suoi nuovi romanzi a tanti anni dalla morte!

Vedi tutte le 13 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione