Colpo grosso al casinò

Mélodie en Sous-Sol

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Mélodie en Sous-Sol
Paese: Francia
Anno: 1963
Supporto: DVD
Salvato in 8 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 11,89 €)

Assistito da un giovane delinquente, che si trova con questo colpo al suo battesimo del fuoco, un veterano della malavita decide di rapinare la cassa del Casinò di Cannes, nel pieno della stagione mondana. È un progetto che sembrerebbe pazzesco ed irrealizzabile. Ma i due protagonisti hanno preparato tutto nella maniera più minuziosa; si tratta però di vincere non solo le difficoltà materiali dell'operazione, ma anche l'imprevisto offerto dal destino. E quest'imprevisto impedisce ai due di godere i frutti della rapina perfettamente riuscita.
  • Film in bianco e nero
  • Produzione: A & R Productions, 2012
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 116 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Francese (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Jean Gabin Cover

    Nome d'arte di Jean-Alexis Moncorgé, attore francese. Grazie al padre, artista di primo piano dei caffè concerto parigini, entra nel 1924 nel «tempio» delle Folies-Bergère come figurante. Apprende poi le basi del mestiere nelle compagnie di giro e sulle assi dei cabaret e music-hall e dal 1930 ottiene diverse parti come coprimario sui set, soprattutto in commedie brillanti e musicali. Nel 1934 incontra J. Duvivier, regista che assieme a J. Renoir e M. Carné si accingeva a codificare drammaturgicamente gli elementi peculiari del clima e del sentimento della Francia «frontista» di quegli anni nella corrente cinematografica del «realismo poetico», di cui G. con i suoi memorabili personaggi diviene l'attore-feticcio. Il sodalizio con Duvivier comincia da Il giglio insanguinato (1934), opera ancora... Approfondisci
  • Alain Delon Cover

    Attore francese. Un’infanzia infelice e una giovinezza avventurosa, comprensiva di battaglie nella Legione straniera, gli temprano lo spirito e lo muniscono di una grinta mascherata dal volto angelico per quanto virile. Arriva al cinema dopo il congedo e si fa notare nel giallo di R. Clément Delitto in pieno sole (1959), in cui interpreta il primo di una lunga serie di personaggi «belli e dannati» che lo renderanno il divo di Francia simbolo degli anni ’60 e ’70. Amato anche dal cinema italiano, lavora con L. Visconti in Rocco e i suoi fratelli (1960) e in Il Gattopardo (1963), M. Antonioni che lo dirige in L’eclisse (1962) e con V. Zurlini in La prima notte di quiete (1972). Sempre al centro di travagliate cronache mondane e sentimentali, consacra la propria fama in alcuni fra i migliori... Approfondisci
  • Jean Carmet Cover

    Attore francese. Debutta a diciannove anni con una parte secondaria in Amanti perduti (1945) di M. Carné, specializzandosi poi in piccoli ruoli comici congeniali al suo fisico da francese medio. È uno scorbutico prigioniero in Le strane licenze del caporale Dupont (1961) di J. Renoir, il clochard di La bella americana (1961) di R. Dhéri e il barman di Colpo grosso al casinò (1963) di H. Verneuil. Interprete di quasi duecento film, soprattutto commedie popolari, dà prova delle sue capacità drammatiche nella parte del patrigno violentatore di Violette Nozière (1978) di C. Chabrol e del vecchio travestito di Miss Mona (1987) di M. Charef. Approfondisci
Note legali