Categorie

John Cassidy

Traduttore: D. Cavallini, B. Martera
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2011
Pagine: 466 p. , Brossura
  • EAN: 9788806195663

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Antonio

    16/06/2013 16.52.52

    Straordinario libro sule idee della scienza economica. L'assunto principale e' che il pensiero unico dominante degli ultimi decenni, quello liberista, ha poggiato su basi intellettualmente ineccepibili ma poco aderenti alla realtà'. L' eleganza formale e matematica delle teorie della mano invisibile ha plasmato le società' della modernità' digitale con la presunzione di avere una conoscenza pressoché Illimitata di tutto. Dimenticando la lezione più importante dell'alfiere principale del liberalismo conservatore: Hayek (La pretesa della conoscenza, discorso in occasione del Nobel per l'economia del 1974). Il testo ha un taglio divulgativo ma è preciso e puntuale in ogni aspetto.Mette a confronto le idee diverse in campo economico e politico con le quali in quest'ultimo secolo si è cercato di dare risposte alla complessità del mondo. Appassionante.

  • User Icon

    Nicola Mosti

    26/01/2012 14.24.11

    I miei complimenti all'autore. Benché non si possa certamente definire "un libro da comodino", questa storiografia di Economia e Finanza riesce a mantenere un taglio divulgativo e non diviene mai invincibilmente noiosa. Se soltanto Cassidy non avesse dato per scontato qualche termine tecnico-finanziario, almeno per quanto mi riguarda - e tenuto conto del genere - sarebbe stato certamente un testo da 5 punti.

Scrivi una recensione