Categorie

Marco Santagata

Editore: Guanda
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
Pagine: 175 p., Brossura
  • EAN: 9788823515048
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    loplop

    30/03/2016 11.22.33

    Marco Santagata è un grande accademico e ha tenuto (e tiene) delle lezioni su Dante e Petrarca indimenticabili. Ma questo libro non riesce a decollare; autobiografia, romanzo d'amore...: pone gli stessi interrogativi della Vita Nova, ma non riece a dare qualcosa in più rispetto al non dissimulato amore dell'autore per Dante. Mi stupisce che sia stato finalista del Premio Strega, perché di solito i libri scelti per la cinquina finale hanno uno stile più deciso.

  • User Icon

    Stef

    04/09/2015 13.50.13

    - concordo con alcune delle recensioni precedenti: è un libro onesto, volonteroso nel senso migliore del termine, fatto da un autore che conosce ed ama il suo Dante, ma che non riesce a far diventare le sue visioni anche le tue...;

  • User Icon

    Max

    03/07/2015 00.18.08

    Libro bellissimo che restituisce un'atmosfera, un mondo, quello della Firenze di fine Duecento, del tutto plausibile e soprattutto un giovane Dante in formazione. Scritto da un grande conoscitore del nostro sommo Poeta, riesce a spiegare, romanzando, molti aspetti anche importanti dell'origine del mondo poetico dell'immortale fiorentino. E poi, vedere Dante ragazzo, quasi uno come come tanti, suscita belle emozioni. Insomma, il libro è da consigliare, per chi conosce l'autore della Commedia e anche per chi lo frequenta poco.

  • User Icon

    lady.d

    11/04/2015 16.03.53

    Concordo.. un po' freddino come racconto dell'amore x eccellenza.. Scritto molto bene ma poco coinvolgente.

  • User Icon

    Lorena

    25/03/2015 00.35.59

    Un libro interessante e ben scritto, forse un po' freddo... è come se il titolo cercasse di scaldarlo! Marco Santagata è un ottimo prof (lo posso dire per avere seguito i suoi corsi) e scrive da prof, cioè fin troppo bene. Però nel libro si sente anche una grande onestà e un modo di rappresentare il mondo e le relazioni che mi sono molto piaciuti. Direi che forse i lettori maschi potrebbero apprezzare la storia anche più delle donne.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione