Categorie

Come foglie aranciate... Planando con lo sguardo verso il cielo

Cesare Chiari

Editore: Boopen
Anno edizione: 2011
Pagine: 102 p., Brossura
  • EAN: 9788865813393

€ 9,50

€ 10,00

Risparmi € 0,50 (5%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibile in 4/5 settimane

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Federico Moro

    02/09/2011 14.42.24

    Poesia d'occasione sembra definizione banale e riduttiva per l'impegno dell'autore: non lo è, però, quando a diventare "occasione" sia l'intero spettro della complessità contemporanea. È il caso di questa silloge, il cui titolo riprende quello di uno dei testi con maggiore impatto emotivo. "Come foglie aranciate" dischiude al lettore una finestra sulla dimensione etica e lo spessore intellettuale di un poeta cui non mancano capacità d'analisi e ampiezza d'orizzonte. Il risultato è un viaggio sentimentale attraverso fatti e persone, "le occasioni", che il poeta incontra nella vita quotidiana segnandola come stazioni di una personale e unica via verso la consapevolezza. L'attesa escatologica rappresenta una delle chiavi interpretative della raccolta e ne costituisce l'ordito spirituale, intessuto nella tradizione cristiana. È, però, l'intera gamma dei rapporti con l'altrove a tornare nei versi di Cesare Chiari. Si tratta di una presenza forte e positiva, che aiuta il poeta fornendo risposte certe alle domande poste dall'inquietudine dell'anima. Eppure la speranza resiste e trova alimento nella magia delle parole, lette, ascoltate, scritte. Talvolta sono icastici haiku a riaprire l'orizzonte, talaltra i versi ispirati da paesaggi semplici ma scolpiticon sapienza. Non mancano, tuttavia, i richiami alla realtà del nostro tempo, che parte dalla dimensione intima del poeta e si allarga fino al dramma collettivo della guerra. Un aspetto affrontato con la pudica sensibilità di chi ne ha conoscenza non superficiale o indiretta. Raccolta costruita su liriche brevi, intense, ricamata nella terra di nessuno di uno spirito crepuscolare, "Come foglie aranciate" s'inoltra lungo i sentieri che conducono, dopo un lento viaggio circolare, a rintracciare in se stessi il significato ultimo dell'esistenza. Da qui il valore intrinseco. Si tratta, però, senza dubbio anche sotto il lato formale della prova migliore di Cesare Chiari, un poeta ormai giunto alla piena maturazione.

Scrivi una recensione