Categorie

Uwe Timm

Traduttore: M. Carbonaro
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2007
Formato: Tascabile
Pagine: 139 p. , Brossura
  • EAN: 9788804567868

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Maurizio

    19/12/2011 09.34.20

    Opera rigorosa e dolente scritta nel 2004, a 64 anni, da un grande scrittore tedesco ancora vivente. La scrittura, che sembra algida in alcuni tratti, riesce comunque ad infondere nel lettore emozioni continue e a comunicargli le passioni e i sentimenti dell'Autore. Io l'ho vista forse come una sorta di tentativo di "congedo dalla famiglia" perche' e' la famiglia - il padre, la madre, il fratello, la sorella maggiore - il centro delle riflessioni e delle descrizioni di Timm, che ripercorre cosi' le vicende di ciascuno (e di tutti insieme) per cercare (invano?) una risposta a quanto avvenuto durante la Seconda guerra mondiale. Pur essendo il libro intriso da un'essenza di morte, perche' nessuno della famiglia e' rimasto vivo, resta profondo il legame che unisce "il piccolo" Uwe agli altri. Perche'lui e' e sara' sempre "il piccolo", anche se ora cerca di conoscere le motivazioni della scelta del fratello (l'arruolamento nelle divisioni blindate delle SS, la guerra di Russia, il ferimento e la morte in combattimento) con gli occhi fissi ai pochi ricordi di lui, qualche lettera, un taccuino di diario, qualche fotografia. Grande scrittore.

Scrivi una recensione