Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Come le mosche d'autunno - Lanfranco Binni,Irène Némirovsky - ebook

Come le mosche d'autunno

Irène Némirovsky

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Lanfranco Binni
Editore: Garzanti
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 254,39 KB
Pagine della versione a stampa: 92 p.
  • EAN: 9788811147329
Salvato in 39 liste dei desideri

€ 0,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

spinner

Scaricabile subito

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Traduzione e prefazione di Lanfranco Binni

La vecchia nutrice Tatjana Ivanovna ha consacrato la propria vita a educare i figli della nobile famiglia Karin. Quando la rivoluzione russa travolge il suo mondo, li segue prima a Odessa, poi a Parigi, nel piccolo quartiere di Ternes. Qui i sopravvissuti di un mondo scomparso si aggirano «come le mosche d’autunno»... Un piccolo capolavoro in cui l’intima sensibilità e il sapiente tocco dell’autrice fanno rivivere la poesia e la nostalgia delle migliori pagine di Anton Cechov.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 5
5
1
4
3
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Ilaria

    11/11/2020 15:55:18

    Libro breve, ma molto intenso: si legge quasi d'un fiato! Questa autrice merita davvero la fama postuma che ha conquistato.

  • User Icon

    lu

    16/07/2020 00:18:24

    Un piccolo gioiello, intimo e delicato.

  • User Icon

    Ivan Mecca 1891

    17/06/2020 20:39:04

    Romanzo breve della Nemirovsky incentrato sulle vicende di una famiglia di nobili russi esuli in Francia. Tuttavia la vera protagonista del libro è la loro tata, doppio letterario della tata della Nemirovsky, con la quale condividerà lo stesso tragico destino. Come sempre il testo è ben scritto e scorrevole, molto coinvolgente. Non ho però qui riscontrato il forte pathos, la tremenda carica emotiva degli ultimi libri della Nemirovsky che ho letto. Siamo qui ben lontani dai mirabili risultati de L'affare Kurilov o David Golder. Sarà perché il testo è molto breve e quindi il solito complesso scavo psicologico dei personaggi fatto dalla scrittrice è stato qui impedito dall'esiguità dello scritto ma ho trovato questo testo meno complesso e cerebrale rispetto agli altri suoi romanzi da me letti. Un opera minore quindi, ma sempre estremamente piacevole da leggere e godibile.

  • User Icon

    Fra

    13/05/2020 18:44:38

    Libricino scorrevole e storia incentrata sul dramma dell'immigrazione e della miseria in un mondo in transizione. Ottima come prima lettura per avvicinarsi alla Nèmirovsky.

  • User Icon

    Sabba

    22/09/2019 13:17:36

    La Nemirovsky non descrive la fine di una famiglia ma si sofferma sulla decadenza di una stagione sociale e a questa decadenza inchioda il lettore. Le tragedie di una famiglia aristocratica russa del primo Novecento, viste attraverso gli occhi della loro governante. Una storia interessante ed inusuale a cui la lunghezza di un racconto va stretta. Una scrittura limpida e pulita a cui manca però quel qualcosa in più per essere veramente memorabile. Una vicenda appassionante e densa d'umanità con uno stile di scrittura che riesce a tratteggiare in maniera vera e coinvolgente i personaggi. Lo stile è scarno, asciutto e senza orpelli e ricorda molto la letteratura russa di fine ottocento con la differenza che la N. evita le lunghe descrizioni e divagazioni storiche che ci hanno abituato gli autori. La fine di un'epoca e l'inizio di una nuova è raccontata con leggerezza e sagacia dalla N. la quale rivolge la sua attenzione principale ai protagonisti. Consiglio.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente
  • Irène Némirovsky Cover

    Scrittrice ucraina di religione ebraica.Irène Némirovsky, figlia di un ricco banchiere ebreo, fin da giovane venne allevata in modo da parlare fluentemente il francese. Della sua educazione si occupò infatti la tata Zezelle, di madrelingua francofona: la madre di Iréne, Anna Margoulis, non si interessava particolarmente alla formazione della figlia. Oltre al francese, la piccola imparerò il russo e l'inglese. Ben presto purtroppo le leggi razziali cominciarono a mordere: la famiglia Némirovsky si trasferì prima a San Pietroburgo, poi in Finlandia, infine in Svezia.Finchè, nel luglio del 1919 si stabilirono definitivamente in Francia, dopo un avventuroso viaggio in nave. Sembrava che tutto fosse tornato come prima: la famiglia comprò... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali