Recensioni Come musica

  • User Icon
    26/08/2016 09:42:56

    Un libro affascinante e coinvolgente fin dalle prime pagine, mai banale o scontato o noioso. Un viaggio attraverso luoghi concreti che si dipingono d'incanto, dove il tempo non ha un valore assoluto e i pensieri si dilatano, trovando prospettive insolite, tra profumi, sapori e vivide sensazioni. Una storia da vivere con i protagonisti, attraverso i loro sguardi e i loro battiti vitali, con la voglia di scoprire come andrà ad ogni giro di pagina e di assaporare tutto, intensamente, attraverso la grande sensibilità ed empatia trasmessa dall'autore, ma aggiungendo anche un po' di se stessi, nello spazio lasciato alla fantasia del lettore. Da leggere e rileggere, per non perdersi alcuna sfumatura ad ogni livello di profondità. Il linguaggio: come musica.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    18/02/2014 19:38:49

    Mi sono imbattuta in questo romanzo quasi per caso...e quasi per caso mi sono trovata a divorarlo nel giro di 3 giorni. Il racconto è coinvolgente e pagina dopo pagina il lettore entra nelle vicissitudini del gruppo, quasi a farne parte...finchè il colpo di scena finale ti fa strabuzzare gli occhi e in un attimo ti ritrovi a rileggere vecchi passaggi per scoprirne nuove interpretazioni. In una parola: geniale!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    21/11/2013 19:23:22

    Bellissimo. Sei in quell'eremo a picco sulla costa spagnola, poi sulla cima dell'isola , poi in preda alla furia del mare....tutto intorno una natura magica fatta di suoni, profumi e colori. Il magistrale colpo di scena finale lascia basiti per il tecnicismo perfetto. Peccato averlo finito.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    19/11/2013 09:11:27

    In attesa di un volo da Francoforte inizio il romanzo che mi proietta nel Mediterraneo: coinvolgente al punto da sentirne i profumi. La scrittura è pura poesia, potente la presenza della natura, l'atmosfera frizzante di un progetto che prende forma. Il linguaggio è ricercato, il contenuto tecnico è scorrevole e mai pesante, la musica fa da sottofondo per diventare protagonista nella magistrale descrizione del cielo stellato. Alla fine un colpo di scena. Innovativo. Da leggere.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    06/10/2013 22:34:57

    Emozionante e coinvolgente dalla prima all'ultima riga. Una storia da leggere con tutti i sensi, per ascoltarne la musica, vederne i colori, percepire i profumi e gustarne i sapori fino a restarne ebbri. Assolutamente originale nella struttura narrativa. Magistrale il "colpo di scena" finale.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    22/08/2013 16:55:07

    "Come Musica", di Gianluca Larroux, e' un libro intenso, in cui la sinestesia fa da padrona: un intreccio di sensazioni, impulsi sensoriali ed emozioni che inebria il lettore. Il narrare di Larroux e' stravolgente, leva punti fermi al lettore, mette in discussione le certezze, offre costanti spunti di riflessione sul senso della vita, su forme di filosofia e teorie scientifiche. E' un piacevole vagare per gli elementi, rivisitando il rapporto tra Uomo e Natura.Un libro sperimentale, in cui prosa, poesia, arti visive e musica si fondono, si sfidano, si integrano. Un libro fortemente sensoriale, da leggere, guardare, ascoltare, annusare e gustare, ma anche un testo in cui i sensi sono i protagonisti ancora prima che strumenti di comprensione. In tutta l'opera emerge una passione viscerale per la Natura, un vero culto per Madre Terra e Padre Mare. L'autore lo afferma chiaramente: "Dio non e' nella Natura, e' la Natura stessa". L'essere umano ne e' solo un'espressione, non certo la migliore e dovrebbe imparare a compiere un passo indietro, nel suo percorso evolutivo, come fecero a loro tempo i cetacei, i quali, avendo sperimentato la terra ferma, decisero di ritornare all'acqua. La Natura, quindi, come paradigma, come Maestra di vita, organismo superiore da rispettare e a cui tornare senza alcun indugio, con cui l'Umanita' dovrebbe recuperare un rapporto simbiotico per sopravvivere o cominciare a vivere meglio. Nel suo mettere in scena lo spettacolo del Creato, divarica definitivamente la relazione tra Natura e Cultura, relegando la seconda a semplice artificio prodotto dall'Uomo per ergersi a specie dominante. Il libro e' altamente consigliato, fresco, colto, sorprendente nei suoi balzi di stile e di tensione, giovanile: un'ottima opportunita' di svago e di riflessione per sognatori, viaggiatori e persone dotate di una mente irrimediabilmente aperta, libera, critica e autocritica. Da consumarsi preferibilmente in periodo vacanziero estivo e in contesti mediterranei.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    11/07/2013 17:32:27

    Con qualche libro mi capita, pochi per la verità, ma questo rientra nella tipologia di quelli in cui nasce il desiderio di continuare a leggerlo e quando, per i più svariati motivi, devi chiuderlo e porre il segno, non vedi l'ora di riaprirlo e continuare. Ho trovato l'articolazione dei periodi, dei vocaboli e sostantivi sapientemente gestita, a tratti ricorda gli scritti di Erri DeLuca, autore che adoro. Poi, calore dialettico che avvolge e spinge a continuare nella lettura, alcune sensazioni che rilascia, come la descrizione di profumi, aromi, sapori e colori rende spesso reale e affascinante l'incedere, in un gradevole percorso sensoriale. Quando un lettore'sente' il profumo descritto e 'assapora' la salinità dell'acqua marina significa che la sintonia ha captato frequenze comuni con l'emettitore/autore . Grazie G.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    Ale
    27/06/2013 17:25:10

    Romanzo profumato come la macchia meditterranea, fresco come l'acqua del mare, musicale, con un finale particolare....si legge tutto d'un fiato

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    27/06/2013 09:28:39

    Meraviglia...adesso sarà dura trovare qualcosa di interessante da leggere!!!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    26/06/2013 08:09:46

    Come musica è il titolo e la musica davvero la senti. Una melodia continua che accompagna il lettore tra realtà, poesia e sogni. Un libro avvincente, ma attenzione arrivati alla fine sentirete il desiderio di rileggerlo, ve lo assicuro

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    13/06/2013 13:46:25

    Bello, bello, pieno di poesia. Mi ha lasciato un po' perplessa il sogno: perchè tuta questa violenza, in ogni senso?.....

    Leggi di più Riduci