Come vivere in modo più confortevole

Wislawa Szymborska

Traduttore: V. Parisi
Curatore: L. Bernardini
Editore: Adelphi
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 5 maggio 2016
Pagine: 258 p., Brossura
  • EAN: 9788845930843
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it - € 7,56
Descrizione

Una serie di recensioni d'autore, anzi, neanche recensioni: piuttosto, letture «non obbligatorie», rapporti di un'impagabile lettrice amatoriale.

«Balzac sembra un oste, Joyce il contabile di un'impresa di pompe funebri, Eliot il direttore di una clinica psichiatrica, e Heinrich Mann un farmacista che abbia appena deciso di avvelenare i suoi concittadini senza eccezione»: sono le considerazioni suggerite alla Szymborska dalla lettura di un Piccolo dizionario degli scrittori di tutto il mondo. O meglio: dall'apparato iconografico, giacché è su quello che si è concentrata tutta la sua attenzione. Difficile immaginare un recensore più idiosincratico, inaffidabile, parziale. E più irresistibile. Le sue, d'altro canto, non sono neppure recensioni: piuttosto, letture «non obbligatorie», rapporti di un'impagabile lettrice amatoriale. Che ad ogni libro che le capiti fra le mani – libri che altri disdegnerebbero, del genere Il Guinness dei primati del cinema – sa guardare da un'angolatura che ci spiazza e ci conquista. Chi se non la Szymborska ammetterebbe, con disarmante franchezza, di aver colto, nei Sette stati della materia, solo qualche frase, e saprebbe poi trasformare la sconfitta in una geniale riflessione sullo snobismo di chi coltiva «l'antica aspirazione a sapere tutto, sia pure a grandi linee»?

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 13,30 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    luca Bidoli

    11/09/2016 11:48:03

    Ma che bello questo libriccino, adorabile! Brevi, fulminee e fulminanti, recensioni, schede di lettura, canovacci di appunti su libri letti, su scritti e scrittori amati. Passaggi interiori da centellinare, degustare, godere pacatamente, alla sera, giusto per riconciliarsi con il mondo e gli uomini, i libri, i testi, gli autori. I quali, in un passaggio memorabile, non sono quello che credono ma sono ciò che alla fine rivelano nei loro ritratti. Così: "Balzac sembra un oste, Joyce il contabile di un'impresa di pompe funebri, Eliot il direttore di una clinica psichiatrica e Heinrich Mann un farmacista che abbia appena deciso di avvelenare i suoi concittadini senza eccezione" E la Nostra" ? Un piccolo furetto o un elfo, sine qua non.

Scrivi una recensione