Categorie

Curatore: M. Pugno, M. L. Segnana
Editore: Carocci
Collana: Studi superiori
Anno edizione: 1995
Pagine: 304 p. , ill.
  • EAN: 9788843003617


scheda di Bellofiore, R., L'Indice 1996, n. 1

Teoria della crescita e teoria del commercio internazionale sono rimaste sino a pochi anni fa aree disciplinari incomunicanti.La prima aveva goduto di un notevole successo negli anni cinquanta-sessanta, all'epoca dei modelli aggregati di Solow e Kaldor.La seconda era rimasta legata allo sviluppo in termini dell'equilibrio economico generale statico di tipo walrasiano della legge ricardiana dei vantaggi comparati, secondo il paradigma Hecksher-Ohlin-Samuelson.L'una e l'altra non erano state in grado n‚ di superare il limite di un progresso tecnico postulato come esogeno n‚ di dar conto di situazioni più realistiche, lontane dalla concorrenza perfetta.La situazione teorica, come testimonia questo volume curato da Pugno e Segnana, è però in movimento.Nuove impostazioni hanno iniziato a considerare due fatti "stilizzati" prima trascurati come la presenza di rendimenti crescenti nello sviluppo dell'industria (una circostanza già al cuore della Ricchezza delle nazioni di AdamSmith) e la diseguaglianza fra gli andamenti della crescita nei vari paesi.Su questa base, le due discipline trovano oggi un punto di contatto in un approccio dinamico che endogenizza il progresso tecnico e le innovazioni, accostandosi al filone schumpeteriano.Il libro, oltre a due saggi dei curatori, include anche scritti di MarioCimoli, Alessandro Goglio e Marina Murat conFrancesco Pigliaru.