Il compito di un gatto di strada

Margherita Oggero

Editore: Einaudi
Anno edizione: 2009
In commercio dal: 7 aprile 2009
Pagine: 131 p., Brossura
  • EAN: 9788806197995
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Dopo una gioventù on the road, Rossana è diventata una gatta "condominiale": ha trovato rifugio in un cortile torinese, insieme ai suoi cuccioli, coccolata dalla portinaia Aurora e dalla vedova Esposito. A scombussolare le sue giornate ci pensa Ramon lo sciupagatte, bellissimo e fiero, con il brillio dei suoi occhi verde-semaforo e il sorriso abbagliante a ventotto denti. Compagno infedele e padre decisamente assente, una mattina, prima di sparire del tutto, Ramon le confida il suo segreto: è un discendente del mitico gatto del Cheshire - lo Stregatto di "Alice nel paese delle meraviglie" - e ha ereditato il potere di rendersi invisibile, o quasi... Rossana dovrà scegliere tra i loro cuccioli l'erede giusto, trasmettergli il segreto e soprattutto imporgli di portare a termine il Compito. Inizia così l'avventura di Ruggine, catapultato verso il Nord contro la sua volontà, alla ricerca del luogo in cui dovrà assolvere l'importante missione. Tra mille peripezie e pericoli di ogni sorta, incontra Odradek, la strana creatura letteraria balzata fuori da un racconto di Kafka e, da quel momento, suo inseparabile compagno d'avventure. Attraverso l'esaltante scoperta della letteratura, e qualche incontro inaspettato, Ruggine e Odradek affronteranno un vero e proprio viaggio nella complessità del mondo, in cui il calore dell'amicizia sarà la vera rivelazione.

€ 6,48

€ 12,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

12 punti Premium

Disponibilità immediata

Garanzia Libraccio
Quantità:

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Vale

    30/08/2014 17:45:09

    Sarò una voce fuori dal coro, ma questa storia non mi è piaciuta. A me piacciono molto i gatti, ma li amo in quanto tali. Leggere una storia in cui l'animale è solo un paravento dietro cui esporre i propri pensieri non mi piace. Senza essere all'altezza di questi paragoni, ma ci aveva già pensato Orwell con "La fattoria degli animali" e aveva le sue buone ragioni per mascherare la storia sotto una favola . Ci ha pensato anche Soseki con "Io sono un gatto", altro libro in cui il gatto è solo una maschera dell'autore e che infatti non mi è piaciuto, pur riconoscendone il valore. Ma ora? Per favore, se dobbiamo esporre concetti fin troppo umani, giù la maschera felina, parliamoci a quattrocchi e lasciamo che i gatti siano gatti e basta! E se invece la storia è pensata per essere solo una favola beh, pur volendo tacere certe espressioni volgari non certo tipiche di un racconto per bambini, credo che l'esperimento sia riuscito meglio a Sepulveda con la sua "Gabbianella e il Gatto che le insegnò a volare", o a Ende (l'autore de "La storia infinita") con "La notte dei desideri" o a Epstein con la saga di "The familiars", solo per dirne alcuni. Ultima nota sul prezzo che è esagerato per 126 pagine di facile lettura, manco le lettere fossero dorate e i capoversi istoriati! No no, meglio guardarsi intorno, c'è solo l'imbarazzo della scelta.

  • User Icon

    Michi

    07/12/2012 16:27:02

    E' semplicemente adorabile. Da leggere assolutamente!!!

  • User Icon

    simon@

    07/12/2011 20:40:48

    Libro carino, sull'amicizia e sull'autostima. Una bella favola.

  • User Icon

    Sandro

    18/06/2010 12:37:55

    Senza voler fare a tutti i costi il critico lettarario, direi che si tratta in soldoni di un testo piacevole, il micino protagonista e il suo amico pupazzetto, tenerissimi, l'uno acerbo ed alle prime armi seppur con un compito un tantino arduo per la sua età, l'altro un autentico mentore. Brava Margherita, dopo il flop del nanetto da giardino una favoletta simile ci voleva.

  • User Icon

    Gaba

    22/03/2010 14:07:30

    Un libricino che è una piccola perla, sull'amicizia, sui gatti, sull'ironia, sul mettersi in gioco... Scritto con semplicità e ritmo, è una lettura davvero piacevole e adatta a tutti. Personalmente lo trovo un ottimo regalo da fare agli amici che amano leggere!

  • User Icon

    Giulia

    25/06/2009 15:48:27

    Un libro bellissimo! Un racconto fantasioso,frizzante,divertente e anche istruttivo! L’amicizia è il tema principale,e sono presenti anche la Letteratura,l’avventura e l’amore. Anche i personaggi sono degni di nota,e la storia risulta avvincente e scorrevole. Un libro da leggere!

  • User Icon

    Michela

    08/06/2009 08:08:50

    Mi è piaciuto un sacco!!! E' un libro dolcissimo, che esalta un sacco l'amicizia...una cosa che al giorno d'oggi purtroppo è data molto per scontata! Leggetelo merita davvero!!!

  • User Icon

    claudio

    05/06/2009 23:16:03

    Veramente bello, esilarante, anche commovente l'avventura di questo gatto che all'inizio non vuol muoversi da casa e di questa invenzione di Kafka. Peccato sia finito così presto.

  • User Icon

    Alice

    30/04/2009 11:49:49

    E' un libro stupendo, poetico, ironico.. mi ha stupito e commosso. Da leggere, senza dubbio

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione