Concerti per clavicembalo, archi e basso

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Brilliant Classics
Data di pubblicazione: 1 febbraio 2014
  • EAN: 5028421948492
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 9,50

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Concerto in Sol maggiore Wq3 H405; Concerto in Sol minore Wq6 H409; Concerto in Mi maggiore Wq14 H417
In occasione del terzo centenario della nascita di Carl Philipp Emanuel Bach, Pieter-Jan Belder – considerato da molti uno dei clavicembalisti più interessanti dell’attuale panorama concertistico – rende omaggio al figlio secondogenito del sommo Cantor lipsiense con un nuovo disco comprendente tre concerti per clavicembalo, archi e basso continuo, che lo vedono accompagnato dal suo ensemble di strumenti originali Musica Amphion. Si tratta di opere dotate di una vitalità, un fascino e un’originalità assolutamente al di fuori dei canoni del XVIII secolo, che Belder riporta alla vita con un approccio coinvolgente, elegante e brillantemente virtuosistico. Il booklet contiene ampie note di copertina delle opere eseguite e sul compositore e le biografie degli interpreti.

Dopo aver studiato con Bob van Asperen allo Sweelinck Conservatorium di Amsterdam, Pieter-Jan Belder ha iniziato una intensa carriera concertistica e discografica, che lo ha visto registrare tutte le 555 sonate di Domenico Scarlatti.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Carl Philipp Emanuel Bach Cover

    Compositore tedesco. Secondo figlio di Johann Sebastian B., frequentò la Thomasschule di Lipsia e l'università di Francoforte sull'Oder, dove studiò legge. Dal 1740 al 1767 fu al servizio di Federico il Grande come clavicembalista e dal 1767 direttore di musica nelle chiese di Amburgo. Fu un fecondo compositore di sinfonie, concerti, musica da camera, musica sacra, Lieder e pezzi per clavicembalo (fra cui le 6 sonate prussiane, 1742, dedicate a Federico ii di Prussia, le 6 sonate württemberghesi, e le 6 sonate con ripresa variata, 1760). Il suo trattato Versuch über die wahre Art das Clavier zu spielen (Saggio di metodo per la tastiera, i parte, 1753; ii parte, 1763) è fondamentale per l'interpretazione della musica settecentesca per strumenti, in particolare per quella del padre Johann Sebastian... Approfondisci
Note legali