Concerti per Flauto - Sonate a Tre - CD Audio di Giuseppe Tartini,Ensemble Respighi

Concerti per Flauto - Sonate a Tre

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Giuseppe Tartini
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 2
Etichetta: Tactus
Data di pubblicazione: 1 settembre 2017
  • EAN: 8007194200379
Salvato in 2 liste dei desideri
Giuseppe Tartini, nato a Pirano d’Istria e poi stabilitosi a Padova, inizio lo studio della musica e del violino presso un collegio religioso distinguendosi anche come abile tiratore di scherma; studiò anche giurisprudenza, facendosi notare per le grandi capacità con le quali era in grado di superare ogni tipo di impegno. Divenne ben presto un punto di riferimento internazionale, quando a Padova fondò la «Scuola delle Nazioni», in cui numerosi allievi si recarono da tutti i paesi d’Europa per perfezionare sotto la sua guida l’arte del violino. In questo doppio cd contenente i concerti per flauto e archi e varie sonate, tra cui il celebre «Trillo del Diavolo», i due solisti d’eccezione Massimo Mercelli (flauto) e Marco Rogliano (violino), sono accompagnati dagli archi dell’Ensemble Respighi di Bologna.
L'edizione include:
CD1
Concerto per flauto, archi e basso continuo (Gimo 293)
Concerto per flauto, archi e basso continuo (Gimo 291)
Concerto per flauto, archi e basso continuo (Gimo 294)
Concertino in fa maggiore per flauto, archi e basso continuo
Concerto in sol maggiore per flauto, archi e basso continuo
CD II
Sonata a tre B. d2 - Sonata a tre B. a1
Sonata a tre B. d10 - Sonata a tre B. d2
Sonata a tre B. c3 - Sonata a tre B. g3
Sonata XII per violino e basso B. g2
Sonata per violino e basso continuo «Il trillo del diavolo» B. g5
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Giuseppe Tartini Cover

    Compositore, violinista e teorico musicale. Avviato alla carriera ecclesiastica, dopo i primi studi a Capodistria si iscrisse (1708) ai corsi di giurisprudenza dell'università di Padova. Sposatosi nel 1710, si trasferì ad Assisi, dove rimase tre anni perfezionandosi nello studio del violino. Attivo ad Ancona e a Fano, nel 1721 era a Venezia; nello stesso anno fu assunto al posto di primo violino nell'orchestra della basilica di S. Antonio a Padova. Invitato a Praga nel 1723, vi si trattenne oltre tre anni; al suo ritorno a Padova, aprì una scuola di violino che divenne presto famosissima in tutta Europa. Salvo sporadici viaggi, rimase a Padova per tutto il resto della vita, dedicandosi non soltanto all'insegnamento e alla composizione, ma anche all'approfondimento di particolari settori della... Approfondisci
Note legali