Concerti per violino - Vinile LP di Felix Mendelssohn-Bartholdy,Max Bruch,Yehudi Menuhin,London Philharmonic Orchestra,Efrem Kurtz

Concerti per violino

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 1
Data di pubblicazione: 18 febbraio 2016
  • EAN: 8719039000722

€ 13,90

Punti Premium: 14

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
VINILE
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    n.d.

    09/02/2019 00:16:57

    Due concerti per violino fantastici.\nUno di mendelssohn e l'altro di brunch da paura

  • Felix Mendelssohn Bartholdy Cover

    Compositore tedesco. Le vicende biografiche. Di famiglia colta e agiata, visse a Berlino dal 1811, ricevendo un'accuratissima educazione letteraria e musicale e rivelando doti di fanciullo prodigio. Da C.F. Zelter, suo maestro e direttore della Singakademie, apprese ben presto ad amare Bach e i classici della musica sacra. Nel 1821 divenne amico del vecchio Goethe; conobbe Weber e nel 1825, durante un viaggio a Parigi, Meyerbeer e Cherubini. Dal 1827 al '29 frequentò l'università di Berlino e nel 1829 esordì come direttore riesumando la Passione secondo Matteo; l'esecuzione segnò l'inizio della rivalutazione di Bach, allora quasi dimenticato. Nello stesso anno compì un viaggio in Inghilterra e Scozia, nel 1830 in Italia (Venezia, Firenze, Roma, Napoli), ricevendone profonde impressioni. Nel... Approfondisci
  • Max Bruch Cover

    Compositore e direttore d'orchestra tedesco. Fu allievo di C. Reinecke e F. Hiller a Colonia; dal 1891 al 1911 insegnò composizione all'accademia di Berlino. Celebre direttore d'orchestra, compì numerose tournées in Russia e in America; fu direttore stabile a Coblenza (1865-67), Berlino (1878-80), Liverpool (1880-83) e Breslavia (1883-90). Si dedicò al teatro, ma con scarsa fortuna (Die Loreley, 1863; Hermione, 1872), mentre un successo vastissimo ottennero la sua produzione strumentale (le Sinfonie op. 28, 36 e 51; i Concerti op. 26, 44, 58, la Fantasia scozzese op. 46 e altri pezzi per violino e orchestra; Kol Nidrei op. 47 per violoncello e orchestra su melodie ebraiche; i Quartetti per archi op. 2 e 10) e quella per coro (una quarantina di composizioni sinfonico-corali con o senza solisti,... Approfondisci
  • Yehudi Menuhin Cover

    Violinista statunitense. Studiò a New York, esordì in pubblico a sette anni nel Concerto per violino di Mendelssohn, si perfezionò poi a Parigi, con A. Busch e G. Enescu. È stato uno dei maggiori violinisti del suo tempo, interprete versatile e di forte personalità, oltre che dotato di vasta cultura non solo musicale. È stato anche attivo come direttore d'orchestra e didatta. Fra le composizioni a lui dedicate, la Sonata per violino solo di Bartók e quella per violino e pianoforte di Walton. Approfondisci
| Vedi di più >
| Vedi di più >
Note legali