Il concerto

(Le concert)

Titolo originale: Le concert
Paese: Francia; Romania; Belgio; Italia
Anno: 2009
Supporto: DVD
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibile in 4 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Robertinho

    03/09/2012 11:53:59

    Il concerto di questo film non è un concerto per la libertà e per la verità, e si pone un unico obiettivo: cambiare la vita dei protagonisti e di tutti i personaggi. I protagonisti sono due: Andreï Filipov, magistralmente interpretato da Aleksei Guskov e Anne-Marie Jacquet, interpretata da Mèlanie Laurent, già nota per il ruolo di Sosanna nel "Bastardi senza gloria" di Tarantino. I due sono rispettivamente l'ex direttore dell'orchestra del Bol'soj, licenziato, umiliato e deluso, dal regime perché aveva ebrei nella sua orchestra, ora ridotto a lavare i pavimenti del suo amato teatro e una giovanissima violinista, con un grande talento e dall'enorme successo commerciale. Andreï capisce che la sua vita può cambiare quando scopre che l'orchestra del Bol'soj è stata invitata allo Chatlet di Parigi per un concerto; fingendosi la vera orchestra vuole finire il concerto che il regime non gli ha mai lasciato concludere, e per questo compito userà qualsiasi espediente, anche non legale e facendo una nitida fotografia della Russia di oggi. La storia, che alterna momenti divertenti e ironici a profonde riflessioni sull'immoralità di qualsiasi regime e sulla completa soppressione della cultura durante la dittatura Sovietica, riesce a tenere un ritmo splendido nelle due ore di durata, scorrendo fluida davanti agli occhi dello spettatore accompagnata da musiche eccezionali, che si integrano in modo perfetto nella trama, quasi a non essere semplicemente un riempitivo, ma un completamento di questo film. Sono proprio le musiche che trascinano l'animo dello spettatore dentro al film, lo fanno diventare parte di esso, coinvolgendolo. Questo film dimostra davvero tanto, dalla sua schietta ironia, ai suoi splendidi attori, tutto sempre e comunque a ritmo di Cajkovskij. Apre una finestra nuova sulla vita, una finestra che si apre a ritmo di violino sulla nonostra vita. La nostra vita che è proprio come questo grande, grosso e a volte un po' goffo, concerto.

  • User Icon

    LAURA

    21/02/2012 11:28:45

    film piacevolissimo ed emozionante per la musica che ti coinvolge unica nota negativa il dopiaggio in italiano che svaluta e ridicolizza i dialoghi

  • User Icon

    sergio

    26/04/2011 10:33:30

    bellissima storia messa su nel peggiore dei modi: ne esce un film squinternato (anche peggio nella grottesca versione italiana) con gli attori che giocano a "chi fa meno". non mi è piaciuto un granchè.

  • User Icon

    Simone

    23/04/2011 00:17:21

    Una piacevole sorpresa. L'ho acquistato senza averlo mai sentito in giro, solo fidandomi dei vostri commenti e devo dire che alla fine mi è piaciuto molto. A volte forse risulta essere un po' troppo scontato e banale in alcune scene, ma nel complesso l'ho trovato un bel film, divertente e commovente allo stesso tempo.

  • User Icon

    Marco Amadori

    21/02/2011 09:49:58

    Film piacevolissimo, penalizzato purtroppo da un doppiaggio osceno e inascoltabile, in cui i russi parlano tutti come l'Ivan Drago di Rocky... (anche quando parlano tra di loro in Russia): probabilmente nella versione originale francese gli attori avevano un accento naturale che nel goffo tentativo dei doppiatori italiani di riproporlo si risolve in una macchietta alla Cluzot (scusate se cito un capolavoro!). Un po' più di attenzione non avrebbe guastato e se pensiamo ai bellissimi doppiaggi (cito tra i tanti) di Bruno Ganz in "Pane e Tulipani", di Depardieu in "Green Card" o di Tchéky Karyo ne "L'Erba di Grace" capite cosa intendo.

  • User Icon

    angelo

    22/01/2011 17:13:53

    ottimo film, può sembrare all'inizio un film un pò monotono, ma non è così, è pieno di sentimento,allegreria, spirito di squadra e si percepisce una altissima passione della musica dal regista e soprattutto dagli attori, consigliatissssssimoooooooooo!!!

  • User Icon

    ella

    18/01/2011 12:57:19

    So di essere una voce fuori dal coro ma ho trovato questo film piuttosto noioso e scontato. La scena finale, quella sì, è un vero capolavoro, ma solo quella.

  • User Icon

    *Ku*re*

    15/12/2010 16:50:25

    "Povero", un'idea semplice realizzata con profondità e passione, che lascia trapelare l'altissimo valore della musica classica, regalando anche a chi non è del settore, quella voglia di immergersi in un linguaggio universale che è la musica, che rende comunicabile ciò che non riusciamo ad esprimere dal nostro profondo!!!

  • User Icon

    Samy

    13/12/2010 23:00:23

    Da non perdere. Bellissimo.

  • User Icon

    Marco Biotti

    14/10/2010 18:54:04

    Nel grigiore dei nostri tempi... ecco un film veramente per tutti. Che riappacifica con la vita. Che fa star bene. E chi non ama la musica (quella "vera") comincerà ad amarla.

  • User Icon

    stefano

    11/10/2010 10:02:54

    Film così ne escono ogni vent'anni. Un autentico capolavoro dove la vena leggera e l'ironia consentono al regista di affrontare un tema che leggero certamente non è: l'idiozia delle dittature, di tutte le dittature, di ogni epoca, colore, ideologia. Ottima l'interpretazione di tutti e particolarmente centrato il contrasto tra la figura della violinista, la stupenda Melanie Laurent, così algida ed aristocratica, in rapporto a tutti gli altri musicisti tutti presi dalla loro quotidianità. Un film da proiettare nelle scuole che riesce a commuovere ed a far riflettere. Da non perdere.

  • User Icon

    shunten

    20/09/2010 19:29:14

    Capolavoro

  • User Icon

    Vito

    16/09/2010 17:59:05

    Il film più bello che abbia visto negli ultimi 3-4 anni ed uno dei più emozionanti di sempre. Unico.

  • User Icon

    Paolo

    03/09/2010 21:40:22

    Per me è un film straordinario, geniale commovente ironico drammatico sensibile, ed è sopratutto originalissimo. Da vedere assoulutamente . Unica piccolissima nota stonata il doppiaggio dei russi. Ma perchè in ogni film i russi parlano sempre male !!!

  • User Icon

    Oblomov71

    30/08/2010 16:29:04

    Un film originale e suggestivo, che narra con garbo e ironia avvenimenti poco noti dell'era Breznev. Regia leggera, attori in vena. Poco importano l'inverosimiglianza dell'intera vicenda e il finale un pò scontato. La musica la fa da padrona, e tanto basta. Fastidiosissimo il ridicolo accento russo che il doppiaggio italiano ritiene di affibbiare a tutti gli orchestrali e che rischia seriamente di trasformare il film in una farsa.

  • User Icon

    nico

    13/07/2010 22:47:26

    Film bellissimo che consiglio vivamente! visto ieri sera, ci ha fatto sorridere, a tratti ridere, ma soprattutto emozionare con lacrime finali fra le note della splendida musica! da vedere.

  • User Icon

    luca68

    13/07/2010 19:32:29

    Stupendo. Delicato e al tempo stesso possente, proprio come il concerto di Tchaikovski che rappresenta la fine della carriera e poi l'occasione del riscatto per il protagonista. Dopo Train de vie, un'altra gemma per Mihaileanu. I volti degli attori sono indimenticabili, la commozione e le risate si coniugano in un equilibrio perfetto. Grazie Radu. Alla prossima

  • User Icon

    MARIA

    12/07/2010 15:45:06

    Film meraviglioso. Andate a vederlo, vi terra' compagnia anche dopo averlo visto

  • User Icon

    SilviaR

    07/07/2010 14:53:53

    Un vero capolavoro,un film che regala attimi di allegria e momenti di puro dramma, la bellezza della musica e la durezza di un regime, commovente e unico... un capolavoro!!!

Vedi tutte le 19 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione
  • Produzione: BiM, 2010
  • Distribuzione: Rai Cinema - 01 Distribution
  • Durata: 120 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Originale (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: dietro le quinte (making of); scene inedite in lingua originale; interviste: Intervista al regista al Festival Internazionale del film di Roma; trailers