Concerto per Chitarra n.1 Op.99, Quintetto Op.143, Romancero Gitano Op.152 (+ O-card)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Concerto
Data di pubblicazione: 10 gennaio 2013
  • EAN: 8012665207214

€ 17,42

€ 20,50
(-15%)

Punti Premium: 17

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


"Le tre composizioni presentate in questo programma segnano il punto più alto toccato da Mario Castelnuovo-Tedesco nella sua musica da camera con chitarra in funzione solistica o concertante, e rappresentano uno degli esiti più significativi di tutta la sua opera strumentale" commenta nel libretto di questo CD il celebre chitarrista, compositore e musicologo italiano Angelo Gilardino. Il Concerto e il Quartetto nascono dopo l'incontro con Segovia: due perle di perfezione neoclassica suggellata nel primo, composto durante il doloroso abbandono dell'Italia per l'America, dalll'eleganza e lo scorrere sereno dell'eloquio musicale e nel Quartetto dall'equilibrato connubio fra l'intima sonorità della chitarra e gli archi. Il Romacero gitano, un delicato intarsio fra voci e chitarra, è basato su testi di Garcia Lorca.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Mario Castelnuovo Tedesco Cover

    Compositore italiano naturalizzato statunitense. Allievo di I. Pizzetti al conservatorio di Firenze, ne subì l'influenza, evidente soprattutto in una serie di lavori ispirati a Shakespeare (le opere Tutto è bene quel che finisce bene, 1959; Il mercante di Venezia, 1961; 11 Ouvertures sinfoniche intitolate a drammi shakespeariani; 33 Canti e 28 Sonetti di Shakespeare, per voce e pianoforte). Compose inoltre le opere La mandragola e Bacco in Toscana, balletti, musiche di scena, musica sacra di ispirazione ebraica, musica strumentale da camera e sinfonica, fra cui il Concerto n. 2 «I Profeti» per violino e orchestra e 2 concerti per chitarra e orchestra. Approfondisci
Note legali