Salvato in 44 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Il conformista
9,90 €
;
DVD
Dettagli Mostra info
Il conformista Venditore: OCCHIO AL FILM + 4,90 € Spese di spedizione Solo 1 prodotto disponibile
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
OCCHIO AL FILM
9,90 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
ibs
9,99 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
OCCHIO AL FILM
9,90 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
ibs
9,99 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Nome prodotto
14,99 €
Chiudi
Il conformista di Bernardo Bertolucci - DVD
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

Alle porte della seconda guerra mondiale, Marcello Clerici, spia della polizia politica fascista, si reca a Parigi in viaggio di nozze. Ma la luna di miele è solo una copertura: all'insaputa della moglie Giulia, Marcello deve eliminare il suo ex professore ora dissidente politico antifascista. In un turbinio d'intreccio erotico e politico, il protagonista sente vacillare la sua fede nel regime e s'innamora della moglie del professore. La missione sarà portata a termine ma, pavidamente, non per sua mano.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

Informazioni aggiuntive

Raro Video, 2013
Terminal Video
Restaurato da negativo a cura della Cineteca di Bologna
108 min
Italiano (Dolby Digital 1.0);Inglese (Dolby Digital 1.0);Francese (Dolby Digital 1.0);Spagnolo (Dolby Digital 1.0)
Inglese
1,66:1 Wide Screen
PAL Area2

Valutazioni e recensioni

4,67/5
Recensioni: 5/5
(3)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Andreas
Recensioni: 4/5

Fotografia d'eccezione per il primo film importante e di successo di Bertolucci che però si trova a che fare con un personaggio veramente infimo,schiavo di qualsiasi pulsione interna di codardia che lo metta sulle tracce del professore da (Moschin dixit) fottere. C'è già la pulsione erotica tipica di ogni film bertolucciano e la Sandrelli è sempre bellissima.

Leggi di più Leggi di meno
Giancarlo Locarno
Recensioni: 5/5

Tratto da un romanzo di Moravia, il conformista Marcello per convenienza diventa una spia dei fascisti, che gli chiedono di uccidere un suo vecchio professore universitario in esilio, comincia un racconto di false sicurezze, di viltà, di maschere e finzioni allo scopo di tirare a campare. Impeccabile la regia con tante inquadrature mozzafiato, e sequenze originali. Ottima la recitazione di Stefania Sandrelli e Jean Luis Trintignan. Curiosa e ironica la partecipazione di Fosco Giachetti nel personaggio del colonnello.

Leggi di più Leggi di meno
Claudia
Recensioni: 5/5

Un film che anche nel 2018 risulta innovativo e straniante, non solo per il tema trattato e per la crudezza con la quale è stato trattato, ma anche per la regia a tratti allucinata, ma sempre tecnicamente perfetta. Il cast è eccezionale, e il personaggio di Stefania Sandrelli non poteva essere interpretato da nessun'altra. Non sono una estimatrice di Bertolucci perché non mi piacciono i temi morbosi ai quali è avvezzo, ma questo film secondo me è un capolavoro assoluto, dalla fotografia memorabile.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,67/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Bernardo Bertolucci

1940, Parma

Primogenito del poeta Attilio, figura fondamentale in tutta la sua vita, fratello di Giuseppe, autore e regista teatrale e cinematografico, cugino di Giovanni, produttore, quella dei Bertolucci è una vera famiglia di artisti. si iscrive, ma non termina l'università, alla facolta di lettere alla Sapienza di Roma, inizia la sua attività cinematografica come aiuto regista di Pasolini, dopo che, aveva girato due contrometraggi amatoriali. Sarà per molti anni il compagno dell'attrice Adriana Asti. Nel 1962 gira il suo primo lungometraggio, La commare secca, su soggetto e sceneggiatura di Pasolini. Prosegue la sua attività che avrà una svolta con lo scandalo (e il successo internazionale) suscitato in Italia da Ultimo tango a Parigi,...

Jean Louis Trintignant

1930, Piolenc

"Attore e regista francese. Interprete timido e schivo, abilissimo nel costruire personaggi apparentemente impassibili che però riescono a mostrare in modo sofferto i propri sentimenti, debutta nel cinema nel 1956 al fianco di B. Bardot in Piace a troppi di R. Vadim; dopo alcuni anni trascorsi nell’esercito durante la guerra in Algeria, è ottimo interprete in Un’estate violenta (1959) di V. Zurlini e Il sorpasso (1962) di D. Risi, mentre la consacrazione definitiva arriva con Un uomo, una donna (1966) di C. Lelouch, film che lo conferma come uno dei più apprezzati attori europei. Nel 1969 è impeccabile protagonista di Z - L’orgia del potere di C. Costa-Gavras e La mia notte con Maud di E. Rohmer; l’anno successivo offre una straordinaria interpretazione nei panni di un uomo sedotto dal fascismo...

Stefania Sandrelli

1946, Viareggio, Lucca

"Attrice italiana. La sua bellezza acerba e provocante, notata a un concorso di miss che vince a soli quindici anni, le fa ottenere un piccolo ruolo in Il federale (1961) di L. Salce. Ma il suo pigmalione al cinema è P. Germi che, prima con la seduttrice fintamente ingenua di Divorzio all'italiana (1961), poi con la giovinetta costretta alle nozze riparatrici da un padre-padrone nella Sicilia arcaica e spietata di Sedotta e abbandonata (1964), ne sfrutta appieno la spontaneità perturbante, adattissima anche alla ragazza senza qualità alla vana ricerca del successo in Io la conoscevo bene (1965) di A. Pietrangeli. Con i lineamenti moderni eppure tradizionali, la languida fisicità esibita a mo' di ironico sfottò, il broncio infantile pronto a cedere il passo a un sorriso disarmante, S. sa farsi...

Dominique Sanda

1948, Parigi

Nome d'arte di D. Varaigne, attrice francese. Volto inquieto, sguardo profondo ed enigmatico, lavora come modella quando viene notata da R. Bresson che ne fa la tragica e intensa protagonista di Così bella, così dolce (1969). Il film le fornisce l’abbrivio per una serie di caratteri di donna «difficile», dal fascino ambiguo e dalle seduzioni sotterranee, come quello di Il conformista (1970) di B. Bertolucci o della Micol di Il giardino dei Finzi Contini (1971) di V. De Sica, premio Oscar per il miglior film straniero, tratto dall’omonimo romanzo di G. Bassani. Questo suo personaggio cresce ulteriormente con Gruppo di famiglia in un interno (1974) di L. Visconti, Novecento (1976) ancora di Bertolucci e L’eredità Ferramonti (1976) di M. Bolognini, che le vale un premio a Cannes come miglior...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore