Categorie
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2013
Pagine: 203 p., Brossura
  • EAN: 9788804624929
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 13,60

€ 16,00

Risparmi € 2,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

€ 8,64

€ 16,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    fabiana

    28/09/2015 09:40:04

    Romanzo scritto con l'ambizione di rappresentare uno spaccato di vita del sud ma che purtroppo risulta noioso, ripetitivo e grottesco sopratutto nei dialoghi. La storia non evolve ed è solo un inutile ripetizione di fatti banali.

  • User Icon

    luigi

    22/10/2014 15:18:10

    Romanzo bellissimo e commovente. Lucrezia Lerro è una delle mie scrittrici preferite. Il sottosuolo che emerge nel racconto è di una forza unica. Scrittura potente.

  • User Icon

    Margherita

    11/10/2014 17:54:29

    Un romanzetto eccessivo e grottesco, di cattivo gusto, scritto con molta approssimazione stilistica. Volgare e chiassosamente sopra le righe fin dal titolo.

  • User Icon

    Angelo Canteri

    16/09/2014 17:05:15

    Ho letto La confraternita delle puttane di L Lerro, è un libro che emoziona e fa venir voglia di leggere gli altri dell'autrice. Bravissima e complimenti per l'invenzione e per l'intervista che ho letto su Info C. che trovo puntuale e brillante. Angelo p.s. Domani andrò in libreria e ordinerò gli altri

  • User Icon

    fabiano mori

    19/07/2014 16:51:47

    Mio marito me l'ha regalato per il mio compleanno. L'ho letto tutto d'un fiato e sono rimasta davvero soddisfatta, bello bello!! Brava l'autrice. Comprerò gli altri. Simona

  • User Icon

    Clara

    17/07/2014 19:46:32

    Ho letto tutti i libri di questa autrice e ho trovato la Confraternita delle puttane un romanzo bellissimo, uno dei più maturi della Lerro, sia per la scrittura potente ed intensa, a tratti molto forte, sia per la descrizione di una realtà di infelicità e discriminazione,che riguarda le donne a qualsiasi latitudine esse si trovino. La storia pur essendo ambientata negli anni 80 potrebbe trovare una collocazione anche ai giorni nostri, in quanto una certa mentalità retrogada e maschilista nei confronti delle donne-siano esse figlie, sorelle oppure mogli- e del ruolo che ad esse si assegna, è parte integrante di una certa mentalità e sottocultura.Un libro vero, che tocca corde profonde e che fa riflettere.

  • User Icon

    Micol

    11/07/2014 16:35:43

    Personalmente ho trovato questo libro eccessivo, volgare e molto noioso: un inutile affastellamento di scene senza un filo logico, un'occasione persa per un romanzo di ben altro spessore, e che invece rimane un prodotto di paraletteratura. In generale la produzione in prosa di L. mi sembra caratterizzata da alcuni elementi costanti: la scelta di argomenti delicati, complessi e scabrosi, che suscitino l'attenzione mediatica, purtroppo però non trattati originalmente; trame (e tecnica narrativa) stilisticamente ripetitive e rigidi schematismi delle figure antagoniste; una scrittura caotica e retoricamente autocompiaciuta; le figure protagoniste, infine, appaiono fastidiosamente come simulacri dell'ego dell'autrice. Perdibile.

  • User Icon

    Roberto valeri

    07/07/2014 01:25:56

    Ho letto La confraternita delle puttane e l'ho trovato scritto benissimo, e' avvincente. Un racconto che fa riflettere, denota una sensibilità dell'autrice fuori dal comune. In questo romanzo la Lerro conferma il proprio talento e stile narrativo. Consiglio vivamente la lettura del libro.

  • User Icon

    fabiano mori

    06/07/2014 17:03:48

    E' un romanzo bellissimo. Voto: centodieci e lode (lo porterò in vacanza per rileggerlo e ne regalerò diverse copie)

  • User Icon

    Luigia

    27/06/2014 10:55:07

    Un piccolo romanzo, di una bruttezza imbarazzante. La scrittura è sempre eccessiva, volgare e sopra le righe. Sembra la sceneggiatura di un filmetto illogico e sgangherato. Un libro privo di stile e di intelligenza. Voto: 2

  • User Icon

    Massimo F.

    13/01/2014 11:16:21

    Finito (a fatica) il libro, si prova rabbia. L'autrice avrebbe sicuramente le potenzialità di osservazione e racconto per offrire uno spaccato di una società un po' (tanto) paesana con vizi palesi e virtù nascoste, con quei personaggi che, in altri casi, hanno fatto la fortuna di famosi menestrelli di provincia (Andrea Vitali su tutti). Invece la Lerro perde l'occasione e propone un ammasso informe di situazioni estreme, ai limiti del fastidioso, con una narrazione che saltella qua e là senza filo logico e con una serie di personaggi da operetta uno più repellente dell'altro. E poi due grandi assenti: l'ironia e soprattutto la leggerezza. Da evitare, senza rimpianti.

  • User Icon

    Angelo

    03/01/2014 11:55:38

    Per me è un gran bel libro, molto intenso e drammatico. Un grido di dolore. Poi, l'argomento potrà anche non appassionare certi lettori, ma qui si tratta sicuramente di VERA Letteratura! Non è certo un romanzo di intrattenimento. Inoltre, dal linguaggio si evince la radice dell'autrice che è prima di tutto una poetessa! Voto: 7!

  • User Icon

    francesca

    20/11/2013 09:52:04

    Uno dei peggiori in assoluto!!!! confraternita di matti, non immagino assolutamente un intero paese così descritto!!

  • User Icon

    Angelina

    12/10/2013 08:30:49

    mah... piu' che la Confraternita delle puttane mi pare la Confraternita delle psicopatiche.... onestamente faccio fatica a figurarmi un gruppo di ragazze cosi' problematiche da picchiarsi in piazza, denudarsi e prendersi a bastonate... e poi genitori al limite della pedofilia, madri quasi Medee che augurano la morte ai propri figli, uomini a livello cavernicolo... un intero paese di sociopatici che trascorre la vita sparlando, bestemmiando, picchiandosi di santa ragione e bevendo... una raffigurazione di un paese del Sud eccessivamente teatrale e violenta, cosi' cinica e brutale da sfiorare il ridicolo... L'unico punto a favore di questo libro, si legge in un fiato.

Vedi tutte le 14 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione