La conquista dello scettro. Le cronache di Thomas Covenant l'incredulo. Vol. 1 - Stephen R. Donaldson - copertina

La conquista dello scettro. Le cronache di Thomas Covenant l'incredulo. Vol. 1

Stephen R. Donaldson

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: R. De Dominicis
Editore: Fanucci
Anno edizione: 2006
Pagine: 473 p., Rilegato
  • EAN: 9788834711378
Salvato in 19 liste dei desideri

€ 9,00

Venduto e spedito da Libreria Koine

Solo una copia disponibile

+ 4,70 € Spese di spedizione

prodotto usato
Quantità:
LIBRO USATO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Aveva deciso di chiamarsi Thomas Covenant l'"Incredulo", perché osava non credere in quello sconosciuto mondo parallelo nel quale si era improvvisamente ritrovato. Ma la Landa lo attraeva. Era affetto dalla lebbra, prima, e ora si sentiva più in salute che mai. Per motivi indipendenti da lui, era diventato un vagabondo, sudicio e reietto, mentre adesso era onorato come la reincarnazione dell'eroe più valoroso della Landa, Berek Halfhand, e armato del mistico potere dell'Oro Bianco, che da solo era in grado di proteggere i Signori della Landa dal malvagio Lorf Foul. Ma come servirsi di quel potere?
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,77
di 5
Totale 13
5
5
4
3
3
3
2
1
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Leonardo

    18/09/2018 17:48:54

    Sicuramente originale l'idea del protagonista, sicuramente originale il suo modo di fare e di essere ma la trilogia perde colpi con l'avanzare della narrazione. Il mondo è un classicissimo fantasy, forse classicizzato di proposito fino all'esasperazione per portare l'attenzione su altri elementi. Non è stato difficile finirlo ma neanche mi ha tenuto incollato fino alla fine.

  • User Icon

    michez

    04/07/2012 09:18:42

    bello, simile ad altri classici eppure diverso da tutto. ma come si fa a paragonarlo a J. Stroud?! È chiaro che un libro del 1977 segue altri ritmi, mentre buona parte del fantasy contemporaneo è per adolescenti

  • User Icon

    Federico

    24/03/2011 08:12:56

    Mi sono sinceramente emozionato a leggere questo libro.E' uno dei pochi fantasy che mi ha sinceramente commosso.L'idea del protagonista non è semplicemente originale,ma quasi rivoluzionaria per il genere.Lo stile è eccellente,molto curato.

  • User Icon

    gobbonero

    01/06/2009 20:21:08

    belle le prime 20 pagine. purtroppo a valle di un'idea originale il libro sfocia in un oceano di banalità, di noia... i personaggi sono fini a se stessi, le interazioni forzate... che dire.. una noia mortale. sconsigliato... se cercate qualcosa di originale leggetevi J. Stroud

  • User Icon

    Andrea

    29/09/2007 11:24:43

    Ho letto la trilogia completa, ho le vecchie edizioni della Mondadori. Non mi è dispiaciuto questo libro, lo trovo interessante, e penso che ad un appassionato di fantasy piaccia. Peccato solo per questo formato, con copertina rigida, che ne fa aumentare il prezzo..

  • User Icon

    David Maldini

    29/06/2007 20:49:18

    Non ho parole...un libro non mi aveva mai emozionato così tanto! Il protagonista, così diverso dai soliti, fa raggiungere il livello di questo libro a sfere irraggiungibili. Grazie mille Donaldson e grazie mille Fanucci

  • User Icon

    Alessandro

    21/01/2007 13:45:32

    Non so chi o quale miracolo abbia riportato Donaldson in Italia dopo anni di ignobile noncuranza. Questo primo libro di una saga di tre e poi ripresa dopo con altri tre libri delle nuove cronache, ci permette di conoscere un nuovo modo di fare fantasy: meno azione e più introspezione. Un po' quello che ha fatto tempo dopo Martin con la sua Song of Ice and Fire

  • User Icon

    Andrea

    28/11/2006 17:54:33

    Un buon fantasy finalmente ristampato e diffuso nuovamente in Italia. Una ventata di freschzza e di novità per il genere!

  • User Icon

    andrea75

    10/10/2006 20:26:16

    finalmente ripubblicato un capolavoro assoluto della fantasy, una gemma in un mare di romanzetti omologati e prevedibili. donaldson riesce a staccarsi da molti dei luoghi comuni del genere, riesce a costruire un mondo davvero alternativo e introduce il personaggio dei personaggi: quello che non sa fare nulla, che non proviene da una qualche prodigiosa stirpe reale, elfica o di maghi, quello che non vuole stare lì dov'è perchè ha paura d'impazzire. l'avevo letto qualche anno fa (troppi anni a dir la verità...), l'ho ricomprato e riletto oggi. stupendo!! mi spiace che molti non l'abbiano apprezzato, forse legati a una fantasy puramente d'azione. peccato.

  • User Icon

    Francesco

    01/09/2006 12:02:48

    Un romanzo vecchio, lungo e verboso; si salva lo stile (sempre curato) e l'idea che sta alla base del protagonista. Confesso: non sono riuscito a finirlo. Un fatto per me assai raro, che mi spinge a sconsigliarne decisamente la lettura. Può forse piacere a chi ama le lunghissime introspezioni psicologiche, la cronica mancanza di azione e di suspence, i dettagli infinitesimali nel ricostruire ambienti e situazioni (per la verità scarsamente originali). Provare per credere...

  • User Icon

    Chiara da Budapest

    28/07/2006 14:27:31

    Mah, personaggio interessante e trama molto interessante per un romanzo alla fine sciapetto. Quante ripetizioni per descrivere lo stato d'animo dei personaggi e lo stato della Landa. Quanto esagerato pessimismo e cinismo in tutto il libro. Altro che evoluzione del personaggio... qui si tratta di depressione e tristezza che portano solo alla noia... Peccato, perché l'idea di fondo mi aveva appassionato. Qualcuno ha avuto la mia stessa impressione su quanto le diverse razze degli abitanti della Landa assomiglino alle razze di Flash Gordon?

  • User Icon

    Denebola

    07/07/2006 15:24:34

    Io invece ho trovato il libro davvero splendido!l'idea di inserire un protagonista così problematico è ottima:Covenant è una grande figura;certo non un simpaticone,ma non bisogna dimenticare quello che sta passando(l'autore ha trascorso l'infanzia in India a contatto con i lebbrosi-e io ho letto diversi libri che ne parlano-,quindi la sua analisi è davvero profonda,accurata e realistica).Io mi sono arrabbiata moltissimo per quello che ha fatto a Lena,ma di questo si è anche pentito in modo molto forte;inoltre,non si può dire che abbia mostrato solo atteggiamenti negatvi e mi auguro che le sue qualità morali riescano pian piano ad emergere nei prossimi libri...del resto,non è realistico pensare che un uomo così segnato possa"rinascere"dal giorno alla notte:è un proceso molto lungo,che deve coincidere con l'accettazione definitiva della realtà della Landa e che giustifica a mio avviso anche la lunghezza della saga(6 libri più 4 in lavorazione).La storia in sè stessa è bella ma non eclatante,nel senso che non ci sono elementi di originalità incredibile;altri punti di forza sono invece la scrittura(davvero raffinatissima)e altri personaggi straordinari come Atiaran e Seguispuma.Per quanto riguarda l'edizione,è molto bella e vale il prezzo,che in fondo non è più alto della media ed è lo stesso di molti altri libri meno lunghi e meno curati.Unico difetto,la mappa:il disegno è ben fatto,ma alcuni nomi non corrispondono e alcuni luoghi non sono neppure segnati.

  • User Icon

    Silvia

    03/07/2006 18:19:17

    Un protagonista così detestabile, odioso, insopportabile ed irritante non l'ho mai visto! Davvero, mi piacciono gli antieroi ma questo non è un antieroe, è un essere umano terribilmente odioso, punto. Mancano una novantina di pagine alla fine e non riesco a concludere il volume. Come fantasy non è che sia malvagio ma questo Thomas veramente rovina anche tutte le belle idee che ci possono essere. Molto meglio Jordan, personalmente e mi domando perchè per questa cosa che davvero non vale quanto Jordan abbiano fatto una così bella rilegatura e per Jordan no. Oltretutto, io non sono certamente una laureata in lettere ma la traduzione credo sia pessima, alcune frasi ho dovuto rileggerle un paio di volte almeno, per comprenderne il significato, a causa, secondo me, di una coniugazione di verbi approssimativa... Non so gli do 3 giusto perchè gli altri personaggi mi sono piaciuti, perchè spero che si riscatti nel finale pure Thomas e perchè spero che i prossimi volumi migliorino nettamente rispetto a questo. Ditemi anche voi se sono io che son noiosa. Saluti.

Vedi tutte le 13 recensioni cliente
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali