Continuità della Resistenza

Luigi Longo

Editore: Einaudi
Collana: Saggi
Anno edizione: 1977
Pagine: VII-144 p.
  • EAN: 9788806481162
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 6,59

€ 7,75

Risparmi € 1,16 (15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

«Trent'anni fa, uscendo dalla vittoriosa insuirrezioni contro i nazifascisti, avevamo coscienza delle imponenti difficoltà che avremmo incontrato nell'affrontare il compito di far risorgere il paese dalle rovine materiali e morali causate dal fascismo e di costruire la nuova Italia democratica, pacifica e indipendente, piú libera e piú giusta, che era nel cuore dei combattenti della Resistenza. Eppure, credo che nessuno fra noi avrebbe immaginato che a trent'anni di distanza l'Italia avrebbe dovuto attraversare momenti cosí gravi,come quelli che sta attraversando, per la sua sicurezza democratica, per la serena e civile convivenza dei suoi cittadini... Ancora una volta sarà sul terreno dei fatti e dell'azione concreta che potranno essere verificati la lealtà antifascista di ciascuno ed il recupero pieno dello spirito e dei valori della: Resistenza, i quali non possono essere soltanto oggetto di celebrazione e di commemorazione, ma devono vivere nell'impegno e nella lotta di tutti i giorni». Questo impegno critico e militante, rinnovato ogni giorno, ispira gli scritti di Luigi Longo raccolti in questo volume: stesi in occasioni e anche in tempi diversi, ma tutti convergenti in un discorso comune che li proietta nell'attualità politica di oggi. I capitoli della lucida riflessione di Longo riguardano le fasi conclusive della lotta armata in Italia, le brigate internazionali in Spagna, l'iniziativa popolare e la solidarietà internazionale che le sorresse, i quadri dirigenti del Pci nella Resistenza, e si fermano sull'interrogativo «Chi ha tradito la Resistenza».La ricerca storico-politica su questo nostro passato prossimo, scrive Longo, «ha un interesse immediato e può aiutare ad illuminare il cammino nuovo che l'Italia deve percorrere».