Il coperchio del mare - Banana Yoshimoto - copertina

Il coperchio del mare

Banana Yoshimoto

Scrivi una recensione
Traduttore: A. G. Gerevini
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2009
Formato: Tascabile
Pagine: 117 p., Brossura
  • EAN: 9788807721199
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 5,52

€ 6,50
(-15%)

Venduto e spedito da IBS

6 punti Premium

Quantità:
LIBRO

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 6,50 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Mari si è appena laureata ed è tornata a vivere nel suo paese natale, dove ha deciso di aprire un piccolo chiosco di granite. Quest'estate sua madre ospita Hajime, la figlia di una cara amica, che sta attraversando un periodo molto difficile a causa della morte della nonna. Mari non è affatto entusiasta: è indaffarata col chiosco appena avviato e pensa di non avere tempo per fare compagnia a una ragazza così piena di problemi. Oltre a brutte cicatrici che le ricoprono il corpo, dopo la morte della nonna Hajime si rifiuta di mangiare e di uscire di casa. Ciononostante le due ragazze a poco a poco diventano amiche e Hajime inizia ad aiutare Mari nel lavoro. Il resto del tempo lo trascorrono tra nuotate in mare, passeggiate sulla spiaggia e lunghe chiacchierate, sempre sullo sfondo di un incantevole paesaggio marino. E il mare sembra essere il vero protagonista del romanzo, con i suoi misteri e le creature che si celano negli abissi, una presenza costante e rassicurante nella vita di Mari, e un balsamo per l'anima ferita di Hajime. Sul finire dell'estate, quando l'acqua diventa di giorno in giorno più fredda e il vento sulla spiaggia solleva i granelli di sabbia nella tiepida luce di settembre, Hajime parte per fare ritorno a casa. Mari è molto triste, ma il ricordo della loro amicizia l'aiuterà a superare anche la solitudine dei lunghi mesi invernali. Forse non è riuscita a risolvere del tutto i problemi dell'amica, ma sicuramente l'ha aiutata a guardare al futuro con maggiore fiducia.
3,88
di 5
Totale 36
5
7
4
20
3
6
2
3
1
0
  • User Icon

    Lydia

    11/03/2019 18:04:29

    Banana Yoshimoto ha scritto un racconto di poco più di 100 pagine in cui si respira l’aria di mare, si sente il canto dei gabbiani, si percepisce il calore del sole e delle acque termali. Un romanzo che in un’atmosfera di sospensione sembra sospendere anche il lettore, che dimentica momentaneamente i suoi problemi e i suoi pensieri per lasciarsi cullare dal moto delle onde e dei pensieri di queste due ragazze. E’ un romanzo che, per quel che mi riguarda, ha fatto da reset, da conforto in questo freddo e piovoso inverno, ricordandomi che l’estate non è lontana e che presto qualcuno aprirà il coperchio del mare.

  • User Icon

    Anna

    09/03/2019 13:35:45

    Molto carino, letto in poche ore sotto l’ombrellone. A mio parere un’ottima lettura estiva e non troppo impegnativa, anche se piena di spunti di riflessione. Ottimo acquisto, mi ha fatto appassionare all’autrice!

  • User Icon

    Marika

    22/12/2018 19:37:07

    Ho letto questo libro su consiglio di mia zia, grande amante di tutti i libri di Yoshimoto. Devo dire che ho faticato a finirlo e che le aspettative che mi ero fatta prima di iniziare la lettura sono state deluse

  • User Icon

    stella

    17/09/2018 21:33:33

    Devo dire che sono abbastanza perplessa. L'idea non è male: Hijima, che sta passando un periodo particolare della sua vita e che per un incidente ha metà faccia sfigurata, va a trascorrere le vacanze a casa di un'amica della madre che ha una figlia che ha appena messo su un chiosco di granite. Le due ragazze molto diverse tra loro fanno amicizia e trascorrono un'estate insieme. Poteva essere un bel libro, peró per metà è noioso dopo si riprende, ma l'ho trovato forzato. Come se per forza in ogni situazione dovesse esserci dietro una filosofa di vita. Mi ha emozionato pochissimo. Si perché alla fine sono vari episodi raccontati misti a vaneggiamenti delle due ragazze alla ricerca della verità assoluta.

  • User Icon

    n.d.

    05/04/2018 11:14:26

    la nuova letteratura giapponese ha in Banana Yoshimoto una certezza e conferma. Libro delicato e profondo.

  • User Icon

    Elena

    16/02/2013 15:08:01

    ho fatto davvero fatica a finire di leggere questo libro. personalmente lo trovo troppo lento nel ritmo. la storia è carina ma, a volte, forse per le troppe descrizioni, tendevo a perdere un po' il filo del discorso

  • User Icon

    ViolettaDelPensiero87

    18/11/2012 11:32:50

    Ho letto parecchi libri di questa splendida autrice, però devo dire che Il coperchio del mare, mi ha un tantino delusa..Mi aspettavo una storia più incentrata, una trama più concreta..forse è per questo che non posso dire che mi sia piaciuto appieno.. Sublimi come in ogni suo racconto le descrizioni dei paesaggi, delle persone e delle emozioni vissute dai personaggi.. Splendide le perle di saggezza, mai scontate, che si tracciano sempre nell'animo di chi legge i suoi libri.

  • User Icon

    Flavia

    05/01/2011 14:13:07

    Bello, come in Delfini ho ritrovato una Yoshimoto piacevole, leggera e frizzante come la brezza del mare, lo sciabordio delle onde fa da sottofondo ad ogni pagina.

  • User Icon

    CRISTINA CANTARO

    08/11/2010 13:50:01

    è un libro soffice e morbido, che leggi max in due sere, rilassata sul divano.... cosa ne penso...? ho un rapporto strano con questa autrice, fa libri che sembrano leggeri ma in realta non lo sono , ma non ti ossessionano e ti lasciano vivere la tua vita, non come alcuni che ti tormentano per giorni... é il terzo che leggo, kitchen mi aveva un po' deluso ma ho poi amato moltissimo Delfini, ma questo anche se ha uno stile particolare che mi piace perche' rilassa, ma il racconto non mi ha coinvolto, sara' che l'amicizia o la storia del paesello non hanno sono fatti per me in questo momento......mi ha colpito pero' molto la fine, la discussione sul rapporto con il denaro... bisognerebbe essere come Mari... io voglio essere come Mari!

  • User Icon

    Barbara

    10/06/2010 11:15:13

    Ho letto tutti i suoi libri, adoro Banana mi da la sensazione di ascoltare una amica,alla quale posso dire tutto. E' un libro pieno di speranza, compassione, scioglie le pietruzze che si formano nell'anima, attraverso le sue descizioni ritrovi la tua parte migliore, la voglia di credere ancora nella amicizia quella senza giudizio ma accettazione.

  • User Icon

    Rossella

    17/05/2010 17:47:14

    Libro denso di descrizioni purificanti, predominante di odori, colori, ricordi che calmano l'anima, che ci allontanano dalla frenesia accecante, riconducendoci alle "emozioni provate di fronte ad un paesaggio o ai cilieigi che fioriscono ogni primavera", elementi che ci danno la misura di ciò che è indispensabile e ciò che non lo è.

  • User Icon

    Meth Sambiase

    13/03/2010 12:42:59

    La felicità è nelle piccole cose. Ed in essa nascono silenziose ribellioni, tutte femminili e tutte con la grazia leggera ed incantevole di Banana Yoschimoto. Che già dalla prima nota si domanda cosa potrebbe succedere se ci si lasciasse andare all'accidia del nulla, a permettere di lasciare morire silenziosamente il paradiso dei ricordi, a tener aperto il coperchio del mare e far scappar via tutta la sua anima. La protagonista, per tutta un'estate, radica la sua vita laddove la vita sembra stia svanendo, nel piccolo paese non più turistico ma ancora incantato. Accoglie un'altra giovane donna segnata dal fuoco e dalla durezza della realtà dei grandi. Insieme passeranno la stagione più bella e diveranno amiche, fra piccole perle di saggezza e strani cervelli di pesci marini, granite artigianali ai frutti della passione e passeggiate sulle spiaggie semideserte. E nel mezzo la scrittura piumata, incantevolmente silenziosa e piccole perle di sagge verità dell'autrice, fuori da ogni bruttura o incandescenza stilistica.

  • User Icon

    Simonetta Spanazza Vilagos

    04/01/2010 17:10:48

    Quell'atmosfera ovattata che rende i libri di Banana così dolcemente malinconici. Per perdersi per un pò, da leggere.

  • User Icon

    mary

    20/12/2009 17:15:03

    triste, un po' malinconico ma simbolo di un'amicizia che fa crescere e sperare in un futuro..

  • User Icon

    kikkokat

    12/06/2009 23:06:52

    Un bel libro, migliore di "Chie Chan ed io". Banana è sempre unica nel descrivere paesaggi e sentimenti

  • User Icon

    Ciaby92

    10/04/2009 14:01:46

    è dai tempi di "Kitchen" che non si leggeva un tale capolavoro di poesia e freschezza. La Yoshimoto non è affatto in crisi letteraria: questo manifesto ne è la prova. Leggerlo in inverno è talmente piacevole: nonostante il freddo si riesce a percepire l'estate sulla propria pelle. Il caldo e una fredda granita sulla spiaggia silenziosa.

  • User Icon

    Valeria

    02/08/2008 15:52:10

    Storia delicata e poetica di amicizia, con il velo di malinconia che contraddistingue l'autrice.

  • User Icon

    Homitsu

    31/07/2008 13:12:57

    Un libro fatto di nulla, bello che quasi incanta. Le parole dell'autrice hanno un sapore lieve lieve, eppure persistente e continuano a lungo a sussurrare al cuore. Consigliatissimo.

  • User Icon

    Shohreh

    27/07/2008 12:04:41

    Il più particolare della Yoshimoto tra tutti quelli che ho letto (si vedrà in futuro quali leggerò). Manca disperatamente quel alone di magia e sentimento che avvolge gli altri libri dell' autrice, facendomi rimanere deluso - storia tutto sommato banale e raccontata quasi "di fretta", ma nelle poche pagine finali ha salvato l' opera intera. Diventa un libro di denuncia sulla società malata e avara in cui ognuno di noi è tristemente immerso e da dove solo poche anime pure sanno evadere trovando loro stesse, come le protagoniste Mari e Hajime. Se avete bisogno di una lettura leggera ma che vi faccia capire il mondo in cui viviamo e la nostra condizione (umana), lo consiglio caldamente!

  • User Icon

    Nicoletta

    22/07/2008 18:23:33

    ...a me, semplicemente, è piaciuto, e pure molto! Consigliato!

Vedi tutte le 36 recensioni cliente
  • Banana Yoshimoto Cover

    Gruppo sanguigno A. Suo padre Ryumey Yoshimoto è un celebre poeta scrittore e critico di formazione marxista, autore, tra l’altro, di un saggio sulla figlia. Scrive sin da piccola, e nei primi anni delle elementari è decisa a diventare scrittrice. In alcune interviste ha dichiarato che a spingerla in questa direzione potrebbe essere stato, più che l'esempio del padre, quello della sorella Sawako, di sette anni più grande, che eccelleva nel disegno. Sarebbe stata la creatività di Sawako (in seguito diventata disegnatrice di manga con lo pseudonimo di Ha-runo Yoiko) a stimolarla a cercare una propria strada.Negli anni dell'infanzia legge molti manga. Ama in particolare quelli di Fujiko Fujio, Doraemon ("il mio primo amore") e ObaQ. A dieci anni scopre... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali