Il corpo della ragassa

Gianni Brera

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Book Time
Collana: Piccoli testi
Anno edizione: 2010
In commercio dal: 18 febbraio 2010
Pagine: 189 p., Brossura
  • EAN: 9788862181563
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 14,00

Venduto e spedito da LIBRIAMO

Solo una copia disponibile

+ 4,99 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 14,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"Il corpo della ragassa" è il primo romanzo di Gianni Brera, dopo le biografìe romanzate di Eberardo Pavesi e Fausto Coppi. E anche il primo della Trilogia di Pianariva, che prende il nome dal paese di fantasia (ma molto simile al paese natale di Brera) in cui si svolgono le vicende. Brera scrisse il romanzo in venti giorni, lavorando quasi ininterrottamente. La storia è una delle più breriane possibili. Siamo nell'anteguerra. Nella casa paesana di Tirisìn (Teresa) arriva una donna di agevoli costumi, in fuga da una situazione molto pericolosa. Per suo tramite, la bella e giovane Tirisìn va a servizio a Pavia presso un uomo importante, Ulderico Quario, che la inizia al sesso. Poi il colpo di scena. E Tirisìn, ormai non più ingenua, saprà approfittarne, senza peraltro fare del male a nessuno. Uno sguardo disincantato sulla vita delle campagne lombarde durante il fascismo.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Gianni Brera Cover

    Tra gli appassionati è considerato il più importante giornalista sportivo italiano.A quattordici anni si trasferisce a Milano dalla sorella; qui frequenta il liceo e si allena nelle squadre giovanili del Milan con risultati promettenti. Il calcio, però, porta Brera a trascurare la scuola; il padre così gli impone di ritrasferisi a Pavia per completare gli studi.Nel 1940 frequenta Scienze politiche a Pavia. Allo scoppio della seconda guerra mondiale è costretto ad arruolarsi; diventa prima ufficiale e poi paracadutista.Durante questi anni ha la possibilità di maturare professionalmente: viene chiamato per alcune collaborazioni giornalistiche presso il Popolo d'Italia e il Resto del Carlino; vive l'esperienza non senza disagio poiché si trattava... Approfondisci
Note legali