Categorie
Traduttore: Alfredo Colitto
Editore: Einaudi
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 464 KB
  • Pagine della versione a stampa: 552 p.
    • EAN: 9788858426289

    14° nella classifica Bestseller di IBS eBook - Narrativa straniera - Gialli - Narrativa gialla

    Disponibile anche in altri formati:

    € 9,99

    Venduto e spedito da IBS

    10 punti Premium

    Scaricabile subito

    Aggiungi al carrello Regala

    Recensioni dei clienti

    Ordina per
    • User Icon

      F.

      10/09/2017 17.34.57

      Consigliatissimo! Come anche "Il potere del cane" e "Il cartello". Ennesima meraviglia di Don Winslow.

    • User Icon

      LUCA

      24/08/2017 13.25.06

      Spettacolare, ogni pagina ti tiene con il fiato sospeso, ci sono almeno 3 finali, quando pensi di aver finito non è cosi. dopo il potere del cane e il cartello un altro successo per Don Winslow

    • User Icon

      valter57

      11/08/2017 15.05.09

      Pessimo. 542 pagine inutili in un romanzo di genere dove si capisce dall'inizio come andrà a finire, pieno zeppo di atrocità, luoghi comuni su poliziotti, federali, magistrati, giudici, tutti corrotti. Non aggiungo altro, l'ho finito faticosamente solo perché di Winslow ho letto tutto. Non sarà difficile per lui fare di meglio in futuro. O almeno me lo auguro.

    • User Icon

      ALFREDO

      01/08/2017 13.39.06

      Il signor Don, visto che é uomo di tanti mestieri, dovrabbe evitare di fare lo (pseudo)scrittore

    • User Icon

      Davide

      01/08/2017 12.26.21

      Il solito, classico Don Winslow. Scrittura dura e cruda, senza filtri e molto diretta. Personaggi altamente carismatici con un altissimo senso di empatia (la parte finale con il detective Malone a Nasty Ass ne è l'esempio). Il tutto si svolge nella cornice di New York, descritta come l'inferno in terra. Ma... Ci sono troppe americanate, troppe forzature, troppe congetture che rendono questo libro difficilmente credibile. Buono ma non ottimo, voto 3/5

    • User Icon

      Roberto

      28/07/2017 14.52.27

      divorato anche questo romanzo,come tutti quelli scritti da Winslow. Lettura molto scorrevole,ed è una costante nei romanzi di questo autore. Secondo me questo ultimo lavoro entra tra i titoli migliori, quasi allo stesso livello de "il potere del cane" e "l'inverno di frankie machine". Di questo romanzo ho apprezzato le due facce del protagonista,Malone,magistralmente descritto in ogni sua sfaccettatura da Winslow. Bellissima la descrizione di una NY dalle mille facce,una città in cui bene e male coesistono,si fondono e a volte si confondono. Voto pieno a "corruzione",bellissimo romanzo.

    • User Icon

      ChiaraElisa C.

      27/07/2017 21.04.09

      Dennis Malone è il poliziotto più popolare di New York. Potresti non sorprenderti di trovare in galera il capo della polizia, il sindaco o anche il presidente degli Stati Uniti, ma se dovessi vederci il detective Denny Malone, allora c'è qualcosa che non va. Eppure è così che la storia di "Corruzione" ha inizio, per poi partire con un flashback alla scoperta di cosa ha portato quel poliziotto insospettabile a finire dietro le sbarre. New York è un covo di corrotti, un mondo in cui anche chi dovrebbe essere incorruttibile accetta favori e regali, anche da persone che dovrebbe sbattere in galera. Mafiosi, narcotrafficanti. Malone non è da meno: "il re di Manhattan North" è, insieme ai suoi partner, tra i più corrotti della città. Tutti lo conoscono, tutti lo rispettano, perché è anche grazie a lui che criminali veri e propri e criminali subdoli conducono i propri sporchi affari. Ben presto però, i segreti e le persone coinvolte nel giro diventano troppe, e quando un uccellino inizia a cantare allora è probabile che in molti lo seguano, innescando un effetto domino che travolgerà anche Malone. Il detective si ritroverà immerso in un fiume di eventi che lo trascineranno verso l'oblio, verso un'oscurità impenetrabile e senza via d'uscita. In una New York affrescata in maniera impeccabile, della quale vengono messi in scena i lati più oscuri, i conflitti d'interesse, le discriminazioni e le lotte razziali, e ovviamente la corruzione dilagante, andrà in scena uno dei polizieschi più appassionanti degli ultimi anni. Una città in cui i buoni non esistono e anche la persona più insospettabile potrebbe riservare delle sorprese.  Spettacolare.

    • User Icon

      Massimo

      26/07/2017 22.52.41

      È la copia identica del " il cattivo tenente " di Abel Ferrara. Altri passaggi sono copiati dalla serie tv " The Shield ". Peccato.

    • User Icon

      Andrea

      15/07/2017 06.43.49

      Semplicemente bellissimo! Capolavoro di Winslow, storia bellissima e avvincente con la solita grande scrittura dura e cruda di Winslow. Consigliatissimo!

    • User Icon

      Frankie89

      14/07/2017 12.27.55

      Perfettamente d'accordo con Giovanni... oltre 600 pagine scritte bene, con alcune uscite del Don sempre da applausi ... ma un'americanata totale, troppo forzato, troppo esagerato ... fuochi d'artificio a ogni pagina. Ormai temo che a Winslow basti il solo nome per vendere qualsiasi cosa.

    • User Icon

      Giovanni

      11/07/2017 13.33.24

      Premessa; a me Winslow piace, e tanto. Se devo trovare due libri insufficienti penso a "Missing: New york" e a "Le belve". Il primo inutile, il secondo esageratamente scritto per il cinema, quasi più uno script che non un romanzo. E poi Corruzione; che è inutile come il primo e funzionale solo a una trasposizione cinematografica come il secondo. Si legge bene, su questo nulla da dire. Ma è talmente banale che, se si è visto "The Shield" (o qualunque film o serial su "sbirri" corrotti) l'impressione è che questo libro non aggiunga nulla a quanto già detto, visto, letto 1000 volte. Sorry Dan, sarà per il prossimo

    • User Icon

      stefano

      10/07/2017 06.48.11

      Brutale e spietato, un romanzo su una New York infernale, dove la corruzione governa le azioni, le istituzioni, la città, dove non c'è differenza tra le gang ed i poliziotti, perché sono le droghe e le armi a determinare la vita o la morte. Malone è la rappresentazione di questa ambiguità feroce, un poliziotto marcio che con la sua squadra è diventato il Re. Winslow è tornato ai temi che predilige, con la sua scrittura dura ed i dialoghi serrati e cattivi.

    Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione